Mondiale 12 Metri Stazza Internazionale: vince Kookaburra col Dream Team di Bertelli

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Le regate dei 12 Metri a Porquerolles

Patrizio Bertelli non è solo l’uomo delle sfide ultra moderne e tecnologiche di Luna Rossa, ma anche un grande amante di barche da regata (QUI vi avevamo raccontato della sua collezione), quelle di un tempo, che hanno fatto la storia della Coppa America, come i 12 Metri Stazza Internazionale che hanno appena terminato il Mondiale di classe a Porquerolles. E Patrizio Bertelli, con un equipaggio stellare e la sua Kookaburra II il Mondiale dei 12 Metri lo ha anche vinto.

Mondiale 12 Metri – Patrizio Bertelli c’è

Kokaboorra II di Patrizio Bertelli

Dopo aver condotto in testa tutte le sei prove del campionato organizzato a Porquerolles dal 17 al 23 giugno, il 12 Metri Kokaburra II (KA-12) si aggiudica il Mondiale nel gruppo 1 Grand Prix.

L’imbarcazione, di proprietà di Patrizio Bertelli, si è imposta su altri celebri scafi che hanno fatto la storia della Coppa America, come France I, French Kiss, Crusader, South Australia, Kookaburra III e Kiwi Magic.

Secondo dei tre “Kookas” disegnati da John Swarbrick per l’edizione di Coppa del 1987, il 12 Metri sfoggiava un equipaggio di eccellenza, che comprendeva i plurimedagliati olimpici Torben Grael (al timone) e Santiago Lange (alla tattica).

Kokaburra II ha regatato tutta la settimana in maniera impeccabile, disputando combattuti match race con Kiwi Magic e Kookaburra III ed è riuscita a tenersi sempre in testa alla flotta, sfruttando al meglio condizioni meteo difficili. Il passaggio di diversi fronti, infatti, ha comportato un’alternanza di bonacce e venti sostenuti, che hanno reso molto complesso il lavoro del pozzetto e dei tattici.

Giulio Giovanella, team manager di Kookaburra II, ha commentato così la vittoria: «L’equipaggio è stato eccezionale, a partire da Torben Grael e Santi Lange che non si sono fatti sfuggire nemmeno un salto di vento, ma in generale sono stati tutti bravissimi. Un sentito ringraziamento va a Patrizio Bertelli che, ancora una volta, ci ha permesso di regatare tutti insieme mettendoci nelle condizioni di avere una barca perfetta per raggiungere questo importante risultato».

Chiuso il mondiale di Porquerolle, che la Classe 12 Metri ha organizzato in maniera eccellente, riuscendo a far correre insieme 7 scafi Grand Prix, il prossimo appuntamento sarà a Barcellona per la 17^ Regata Puig Vela Clàssica (4-7 settembre), dove le “vecchie signore” correranno nelle stesse acque dei nuovi Coppa America generazione Z.

12 Metri Stazza Internazionale – Una classe cult

Kookaburra II di Patrizio Bertelli, il patron aretino è un vero cultore dei 12 Metri e oltre a Kokaburra possiede anche il Nyala.

Si tratta della più longeva classe di barche della Coppa, i 12 Metri infatti, in realtà lunghi tra i 19 e i 20 metri, furono impiegati dal 1956 fino all’edizione del 1987 (anche Azzurra quindi n.d.r.), poi nel 1992 esordirono gli IACC di cui fecero parte il Moro e Luna Rossa.

La classe in realtà nasce molto prima del periodo in cui furono utilizzati per la Coppa, già ai primi del 1900, e vennero utilizzati anche per i giochi olimpici di Londra del 1908. Oggi in attività ce ne sono circa una ventina, che animano una classe dove spesso in regata ai mondiali o ai raduni dedicati c’è il meglio dei velisti della Coppa di ieri e di oggi che continuano a sfidarsi con queste barche.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Cino Ricci

Cino Ricci premiato dall’America’s Cup Hall of Fame

Vincenzo “Cino” Ricci, per tutti rigorosamente Cino, il mitico skipper di Azzurra e promotore della prima sfida italiana alla Coppa nel 1983, è stato premiato con un riconoscimento dall’America’s Cup Hall of Fame. Il romagnolo, che quest’anno spegnerà le 90

Registrati



Accedi