Navigare al lasco: la soluzione del Parasailor, facile ed efficace

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

New Generation Parasailor

Nei primi due approfondimenti dedicati alla tecnica della navigazione al lasco abbiamo approfondito alcuni concetti fondamentali: la tecnica migliore di conduzione, le caratteristiche delle vele da andature portanti e i loro angoli e intensità di vento d’utilizzo. 

Abbiamo volutamente lasciato in disparte per approfondirla singolarmente un’altra vela che può tornare utile alle andature portanti, perfetta per le barche da crociera con equipaggi magari ridotti, ovvero il Parasailor. Una vela molto particolare, che tende a stabilizzare la barca e a farla navigare a ottimi angoli di poggia. Andiamo a vedere cos’è e come funziona.

Parasailor – Cos’è e come funziona

Partiamo da un concetto fondamentale, che lo differenzia dalle vele analizzate nel precedente articolo: il Parasailor è una vela simmetrica, con le due balumine di uguale lunghezza. Derivato dall’aeronautica leggera, il Parasailor è uno spinnaker munito di ala tipo da parapendio, grazie alla quale il vento è tradotto in una forza traente e ascendente.

Insomma, l’ala “solleva” la prua della barca e la “trascina” in avanti, offrendo propulsione, stabilità e sicurezza a bordo. Caratteristiche fondamentali con venti importanti, ma che consentono alla vela di performare anche in poca aria. Il tutto senza tangone, quindi gestibile anche short handed.

Immaginatevi in due su di un 50 piedi, con più di 25 nodi e 140 metri quadri di vela da gestire, e immaginate di poterlo fare con facilità. L’andatura è abbastanza ampia, il range va dalla bolina larga (60/70°) con poco vento fino alla poppa piena (180°) con brezza tesa.

Il pilota automatico tiene la rotta e le regolazioni sono minime, da gestire al cambio d’andatura. Niente tangone, così bastano poche braccia e, la vela, una volta a segno fa da sé.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Guida al rollafiocco - SVB Marine

Quello che ti serve sapere sul tuo rollafiocco

Il rollafiocco, noto anche come avvolgifiocco, è tra le attrezzature indispensabili per le barche a vela. Nello shop di SVB Marine puoi trovarne di nuovi da acquistare, ma anche i pezzi di ricambio per rimettere a nuovo il rollafiocco che

Registrati



Accedi