Pompe di sentina. Il super test-confronto di SVB tra 10 diversi modelli

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

 

Quando siamo in barca l’acqua può accumularsi a bordo per vari motivi, tra cui condensa, piccole perdite o raccordi non perfettamente stagni tra i serbatoi dell’acqua dolce. Se dovesse capitare, per rimuovere quest’acqua rapidamente bisogna affidarsi alle pompe di sentina, uno strumento essenziale che serve a pompare fuori l’acqua accumulata, mantenendo asciutto il fondo della barca e prevenendo potenziali danni peggiori. Una pompa di sentina, che sia manuale, elettrica o automatica, non deve mai mancare su nessuna barca e può salvare la vita sia alla barca sia – soprattutto – a chi c’è a bordo.

Come funziona una pompa di sentina?

Le pompe di sentina sono strumenti vitali per la sicurezza a bordo nelle situazioni di emergenza, progettate per rimuovere l’acqua che si accumula nella sentina della barca. Sono progettate per aspirare e spingere l’acqua fuori dalla barca attraverso un sistema di pompaggio a pressione. Questo processo è realizzato grazie ad un battitore, che può essere azionato sia da un motore elettrico sia manualmente oppure in maniera automatica. Il funzionamento di queste pompe si basa su un soffietto di gomma che viene compresso e rilasciato alternativamente, creando un vuoto che risucchia l’acqua e la spinge fuori dal soffietto.

Quali sono le differenze di azionamento? (manuale, elettrica o automatica)

 

Le pompe manuali vengono azionate manualmente tramite la leva di pompaggio, che permette di trasportare l’acqua all’esterno. Il loro funzionamento è essenziale se manca la corrente, per esempio in caso di corto circuito, quindi possono essere l’ultima possibilità (a volte) di eliminare l’acqua a bordo.

Invece le pompe elettriche hanno il vantaggio di funzionare autonomamente una volta azionate, anche se richiedono la corrente per funzionare. Inoltre hanno il vantaggio di lasciare tutti gli altri occupanti dell’imbarcazione liberi per svolgere altri compiti – per esempio per cercare di tappare la falla o le falle – visto che non devono essere azionate manualmente.

Tra le pompe elettriche, alcune hanno anche un sensore che rileva se il livello dell’acqua dovesse salire e azionare – in quel caso – il funzionamento della pompa. Questi sistemi partono in autonomia, per questo motivo vengono chiamate pompe automatiche.

Per avere maggiori informazioni sulle pompe di sentina puoi consultare la guida di SVB Marine clicca qui 

Le pompe di sentina sono obbligatorie?

Secondo la normativa italiana, le pompe di svuotamento (cosiddette pompe di sentina) fanno parte delle dotazioni di sicurezza obbligatorie per tutte le navigazioni oltre un miglio dalla costa, quindi è essenziale averne a bordo almeno una. L’ideale sarebbe avere un impianto elettrico e anche una pompa di sentina manuale, in maniera tale da poter effettuare lo svuotamento in qualsiasi situazione, anche in caso di cortocircuito.

Il super test di SVB – 10 pompe di sentina a confronto

SVB Marine ha messo a confronto dieci pompe di sentina elettriche dei più famosi marchi in commercio, con una portata tra 50 e 73 litri al minuto e alimentate a 12 V (secondo i dati riportati dai produttori). Per vedere quali sono stati i risultati del confronto e come si comportano le diverse pompe di sentina una volta testate clicca qui.


Entra gratis al Salone di Venezia con SVB Marine

SVB sarà presente al Salone Nautico di Venezia 2024 dal 29.05 al 02.06.2024, Stand C42 Piazzale della Campanella. Inserisci il codice “SVBVENICE” nel tuo prossimo ordine di min. 50€ e ottieni un biglietto gratis.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Coppia motore, cosa è e come funziona

Nel mondo dei motori, entro e fuoribordo, sui depliant e sulle presentazioni dei modelli appare sempre lei. La parola “coppia motore”: viene spesso dato per scontato che chi legge sappia di cosa si stia parlando, ma un piccolo ripasso non

Registrati



Accedi