Campionato ORC del Mediterraneo: Sugar pigliatutto, che regate a Sorrento!

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

La flotta del Campionato ORC del Mediterraneo

Alcune delle migliori barche d’altura italiane ed europee si sono date appuntamento a Sorrento, per il Campionato del Mediterraneo ORC, inserito nel più ampio programma della Rolex Tre Golfi Sailing Week. Erano 26 le imbarcazioni iscritte, tra cui figurava anche una francese, una svizzera, una lituana, una tedesca e una lettone. Cinque le regate portate a termine, quasi tutte in condizioni di vento medio leggero, nei tre giorni di regata.

Campionato ORC del Mediterraneo – Chi ha vinto

L’Italia 11.98 sugar 3

Splendida giornata conclusiva per l’estone Sugar 3 di Ott Kikkas, con a bordo gli italiani Matteo Ivaldi, Matteo Polli, Sandro Montefusco e Saverio Cigliano che hanno vinto entrambe le prove, figurando primi overall di tutte le classi, e vincendo il trofeo del Gruppo Racer. Per Sugar 3 una conferma anche nell’anno in cui gli Italia 11.98 non regatano più nel gruppo delle “piccole”, ma si confrontano con le barche più grandi della flotta a rating.

La svizzera Musica, di Huber Ruedi, composta da un equipaggio principalmente svizzero e tedesco, ma molto internazionale, si aggiudica il secondo posto di categoria, seguito dall’altro TP52 della flotta, il tedesco Red Bandit di Carl Peter Foster, con a bordo l’asso danese del match-race Jesper Raddich.

Nel Gruppo Cruiser Racer A-B il vincitore è l’Italia Yachts 11.98, To Be di Stefano Rusconi – portacolori dello Yacht Club Italiano di Genova – che oggi chiude con onore in seconda posizione generale. Sul secondo gradino del podio di classe troviamo Guardamago III, Italia Yachts 11.98 di Massimo Piparo, seguito da un’altra barca dello Yacht Club Italiano, il J 122 Chestress 3 di Giancarlo Ghislanzoni.

Nei Cruiser C il migliore, per tutti e tre i giorni di regata, è stato l’X-37 Wanax Exp Team 2 The World di Giovanni Jonata Di Cosimo, seguito dall’X-35 Cavallo Pazzo 2 di Enrico Maria Danielli ed in terza posizione m.ART di Edoardo Lepre, un Vrolijk 37 mod.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

69esima Regata dei Tre Golfi. Ecco come sta andando

È partita da Napoli ieri pomeriggio la 69esima edizione della Regata dei Tre Golfi. 150 miglia tra le isole dei tre golfi, passando per Ischia, Procida, Zannone, Ponza e Capri. Oltre 100 le imbarcazioni iscritte. A 15 miglia dall’arrivo, Magic

Registrati



Accedi