La classifica del diporto nautico regione per regione. Diamo i voti

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Quali sono le regioni più accoglienti per andare in barca in Italia? Abbiamo valutato, regione per regione, lo stato di salute di infrastrutture e servizi turistici dedicati al diporto nautico in Italia.

diporto nautico classifica
Diporto nautico, regione per regione. La nostra classifica

La classifica del diporto nautico regione per regione

Come potete vedere, solo una regione è promossa a pieni voti (valutazione verde=buona): è il Friuli Venezia Giulia che gode soprattutto di una eccellente rete di porti.

Seguono in posizione tra il “buono” e il “discreto” nella nostra analisi delle infrastrutture e i servizi lungo coste italiane sei regioni/aree: Liguria, Toscana, Sardegna, Emilia Romagna, Veneto e Lago di Garda.

Segue una pattuglia con valutazione “discreta” dove si trovano sette regioni/aree: Lago Maggiore e di Como, Lazio, Basilicata, Molise, Abruzzo, Marche. La situazione è peggiore, con valutazione tra “discreta” e “critica”per la Puglia.

Sono dolori, con valutazione tra “critica” e “negativa” per due regioni: Campania e Sicilia. Situazione “negativa” per la Calabria. L’analisi dello stato di salute dal punto di vista turistico nautico racchiude un insieme di fattori, non solo portuali ma anche di infrastrutture a terra, facilità di raggiungimento della meta, infrastrutture a mare (ad es. campi boe).

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

4 commenti su “La classifica del diporto nautico regione per regione. Diamo i voti”

  1. Ritengo che lo stato debba promuovere la vela sul territorio italiano in modo concreto e obbligare tutte le società a permettere ai tesserati Fiv di accedere a tutte le società x praticare lo sport. L’ anno scorso mi sono recato in Puglia e mi sono sentito rispondere che non potevo accedere xchè non ero socio e anche a pagamento non potevo utilizzare la spiaggia x accedere in acqua con un laser da regata.

  2. È palese l’incperenza dei nostri governi da come stanno affrontato il problema delle targe per i NATANTI, per questo anno la Croazia lascia correre, il prossimo!!! Hanno già fatto capire che dobbiamo rispettare la convezione internazionale, e no la portata che ha elaborato il governo

  3. La situazione non è certamente edificante. Se mi posso permettere finchè lasceremo le concessione dei porti in mano ai privati il cui il loro unico obbiettivo è il GUADAGNO saremo sempre in questa situazione. Lascerei un pò di spazio ai circoli nautuci, alle scuole vela e alle associazioni che promuovono la cultura del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Cambiamento climatico

Che estate sarà in Mediterraneo? Intervista al cambiamento climatico

Il Mediterraneo sempre più caldo genera fenomeni estremi imprevedibili che causano allarmi e rischi per chi va per mare soprattutto nella stagione estiva. Abbiamo “intervistato” il cambiamento climatico con l’aiuto dell’esperto meteorologo Riccardo Ravagnan di Meteomed. Ecco cosa fare e

Ristoranti sul mare

Nove ristoranti sul mare da provare assolutamente quest’estate

Abbiamo chiesto al nostro filosofo Marco Cohen*, velista, regatante, crocierista, interista ma soprattutto grande buongustaio di svelarci quali sono i suoi ristoranti sul mare preferiti, perfetti da raggiungere una volta ormeggiata la barca, o magari dopo aver ancorato in una

Registrati



Accedi