VELA Cup Liguria, come è andata. FOTO e CLASSIFICHE

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Sabato 27 aprile, il golfo del Tigullio si è riempito di barche, di ogni dimensione e foggia, giunte al Marina di Chiavari Calata Ovest, il porto turistico della rete Marinedi che ha ospitato la VELA Cup Liguria. Mentre l’Italia veniva morsa da un freddo invernale, con temperature polari, pioggia (e neve), oltre 40 equipaggi, a bordo di imbarcazioni dai 7 ai 24 metri, hanno partecipato alla prima tappa del circuito di regate più divertente che ci sia. Line Honours per Azzurro, lo splendido Swan 78 di Bruno Veronesi, che tagliato per primo il traguardo dopo un lungo testa a testa con Goose, l’ICE 52RS di Maria Ingrid Torres Munoz con al timone Beppe Cavalieri e a bordo l’amministratore di ICE Yachts Marco Malgara.

La carica dei 40 alla VELA Cup Liguria

Sullo sfondo le cime innevate del Appennino ligure, in primo piano oltre 40 equipaggi, e relative imbarcazioni, giunti da tutto il nord Italia per partecipare a questo strano appuntamento invernale fuori stagione. Le previsioni meteo non hanno affatto scoraggiato il popolo della VELA Cup, giunto a Chiavari per questo inizio di stagione. Così, chi in famiglia e chi con gli amici, indossata la cerata e mollati gli ormeggi, poco prima di mezzogiorno le imbarcazioni dei concorrenti hanno fatto rotta verso Portofino.

Sebbene il vento fosse debole, circa 4/5 nodi, nel Golfo del Tigullio c’era un’onda lunga dovuta alla burrasca che colpiva il centro del Mar Ligure. Non ci è voluto molto allo Swan 78 di Bruno Veronesi, Azzurro, per guadagnare terreno sul resto della flotta, staccandosi fin da subito dalle barche più piccole con solamente Goose, l’ICE 52RS di Maria Ingrid Torres Munoz, a seguirlo a distanza.

Momenti di adrenalina a bordo di Cheyenne, il Rodman 42 jv di Luca e Tommaso Oriani, e Arly, il Vismara 43 di Salvatore Sarpero, che si incrociano alla meda, sfiorandosi per un pelo. Nel frattempo il vento è aumentato un poco e così Aia de Ma, il Pinguin 38 autocostruito di Luca Olivari, raggiunge con la falchetta in acqua il promontorio di Portofino.

Girata la meda di Portofino, complice anche l’utilizzo del code0 da parte di Goose, le distanze si sono accorciate – Azzurro si era iscritto nella classe Cruising, a vele bianche – fino all’arrivo davanti al Marina di Chiavari Calata Ovest. Azzurro chiude in prima posizione, tagliando il traguardo con qualche minuto di vantaggio su Goose. Seguirà in terza posizione Cheyenne.

Le condizioni meteo non hanno dato tregua agli equipaggi della VELA Cup, costringendo alcuni a ritirarsi, dopo che il vento era calato quasi a zero. Meritevole l’impegno di Andrea Venturelli, solo e alla sua prima regata a bordo di Centometri, un Sun Odyssey 26. Taglierà il traguardo per ultimo, senza mai arrendersi.

I protagonisti della VELA Cup Liguria

A farla da padrone alla VELA Cup Liguria, ancor più che la meteo, impazzita, è stato lo spirito genuino e rilassato della VELA Cup che in questa tappa ligure ha visto regatare fianco a fianco barche di ogni tipo ed equipaggi tra i più disparati. Unico elemento in comune la passione per la vela e la voglia di divertirsi!

Primo fra tutti l’equipaggio di Nonna Lucia, l’ICE 54 con a bordo la famiglia di Andrea Nocentini, velista e amico tristemente scomparso qualche mese fa a cui è stata dedicata questa regata, valevole anche come prima tappa della ICE Cup.

Proprio perché la VELA Cup è una regata per tutti, non c’erano solo maxi e barche da regata sulla linea di partenza, ma anche imbarcazioni da crociera e Classic Boat (barche con almeno 25 anni). Tra queste ad esempio Mirit di Lucio Ruocco, un Grand Soleil 39 del 1985 disegnato dal mitico Alain Jezequel, Bambina di Paolo Ponsicchi, uno Stag 32 del 1980 giunto in ventesima posizione, Adrenalina, il trimarano F27 del 1993 di Massimo Morandini, Celestina 3, l’Este 24 del 1996 di Francesco Campodonico, e Hellcat, il Farr 31 del 1997 di Leporatti – Valerio giunto in quarta posizione.

Menzione d’onore per Mä Vista di Bruno L. Cova, l’ultima barca che Cesare Sangermani, padre di Cesarino mancato nel 1976, ha disegnato e costruito per sé, un vero Stradivari di rara bellezza.

E i vincitori

Vince la prima tappa della VELA Cup Liguria Hellcat, il Farr 31 di Leporatti – Valerio – una Classic Boat – Half Tonner dell’epoca IOR, una delle prime barche che planava con relativa facilità. Line Honours per Azzurro, lo Swan 78 di Bruno Veronesi, primo anche tra le Cruising Boat visto che regatava a vele bianche. Infine secondo assoluto ma primo tra le Sport Boat è Goose, l’ICE 52RS di Maria Ingrid Torres Munoz.

 


VELA Cup Liguria – Tutte le foto

Adesso, come promesso, è il momento di rivivere la regata (organizzata in collaborazione col Marina di Chiavari Calata Ovest) per immagini. Cliccando sul link qui sotto accederete alla gallery ufficiale della VELA Cup dove nei prossimi giorni caricheremo tutte le foto!

Guarda tutte le foto della VELA Cup Liguria

 

Sentitevi liberi di scaricarle e condividerle! Adesso diamo un occhio ai vincitori e alle classifiche definitive.


VELA Cup Liguria – Classifiche

Totale barche iscritte: 41
Totale barche arrivate: 23

LEG WINNER
Premio speciale Veneziani Yachting con Antivegetativa Speedy Carbonium e primer Adherpox

Hellcat, Leporatti – Valerio, Farr 31

VINCITORE OVERALL CRUISING BOAT E LINE HONOURS

Azzurro, Bruno Veronesi, Swan 78

VINCITORE OVERALL SPORT BOAT

Goose, Maria Ingrid Torres Munoz, ICE 52RS


  • CLASSIFICHE ICE CUP

1 Goose, Maria Ingrid Torres Munoz, ICE 52RS; 2 Nonna Lucia, Nocentini, ICE 54; 3 Venilia, ICE 60 Gran Comfort


  • CLASSIFICHE CLASSIC BOAT

1 Bambina, Paolo Ponsicchi, Perotto Stag 32 del 1980; 2 Mirit, Lucio Ruocco, Grand Soleil 39 del 1985; 3 Adrenalina, Massimo Morandini, Corsair Marine F27 del 1993


  • CLASSIFICHE SPORT BOAT

CLASSE 1 (fino a 9 m)

1 Adrenalina, Massimo Morandini, Corsair F 27; 2 Celestina 3, Francesco Campodonico, Este 24; DNF Gared, Antonio Cogni, Saffier SE 27 Leisure; DNS TabuJ, Maria Laura Raimondo, J/80

CLASSE 2 (da 9,01 a 10 m)

1 Hellcat, Leporatti – Valerio, Farr 31; 2 Pomella J, Nicola Vivanet, J/92S; 3 Strolaga II, Alessandro Savasta Fiore. Azuree 33; 4 Bambina, Paolo Ponsicchi, Perotto Stag 32; DNF JLab, Alessandro Garibotto, J99; DNF First…issima, Fabio Montale, Beneteau First 34.7; DNF Melania, Riccardo Bergamasco, Elan 333

CLASSE 3 (da 11,01 a 12 m)

1 Cheyenne, Luca e Tommaso Oriani, Rodman 42 jv; 2 Aia De Ma, Luca Olivari, Pinguin 38; 3 Shide, Simone Ronchini, Beneteau First 36.7; DNS Bellatrix, Daniela Allodi Fiorentini, Italia Yachts 11.98

CLASSE 4 (da 12,01 a 13 m)

1 Catherine, Massimo Bonfante, X-Yachts X-40; 2 Grazia, Alessandro Agosta, Latitude 46 Tofinou 12; 3 Tridente, Stefano Trifiro, Grand Soleil 39

CLASSE 5 (da 13,01 a 15 m)

1 Arly, Salvatore Sarpero, Vismara 43; 2 Alebi, Massimo Arrighi, Advanced Yacht A44; DNS Anna, Massimo Franchini Beneteau Oceanis

CLASSE 6 (oltre i 15,01 m)

1 Goose, Maria Ingrid Torres Munoz, ICE 52RS; 2 Nonna Lucia, Nocentini, ICE 54; 3 Venilia, ICE 60 Gran Comfort; DNS Black Samurai, Giuseppe Porro, Carbonline The Fifty


  • CLASSIFICHE CRUISING BOAT

CLASSE 1 (fino a 11 m)

1 Centometri, Andrea Venturelli, Sun Odyssey 26, DNF Mä Vista, Bruno L. Cova, Sangermani one-off; NDF Sara, Stefano Perini, SIBMA EM/24 Roof Cabina; DNF Kiti Munina, Andrea Righini, Rustler 36; DNS Scappovia, Nicola Bosisio, Oceanis 37

CLASSE 2 (da 11,01 a 12 m)

DNF Efram, Massimiliano Poli, Dufour 412 GL; DNF Zerag IV, Vincenzo Romeo, Elan  37; DNS Blue Witch, Carlo Roso e Walter Zunino, Baltic 39; DNS Frappo, Filippo Zabban, Bavaria C42

CLASSE 3 (da 12,01 a 13 m)

1 Zoe II, Marco Laboccetta, Grand Soleil 43 BC; 2 Mirit, Lucio Ruocco, Grand Soleil 39; DNS Gianin, Pietro Supparo, Hallberg-Rassy 41 Ketch

CLASSE 4 (da 13,01 a 14 m)

1 Filiblù, Luigi Polenghi, Grand Soleil LG 42; 2 Yoshi, Emanuele Fiore, Sun Odissey 43; DNF Freto’s, Vincenzo Lodi, Elan Impression 434

CLASSE MAXI (oltre ai 14 m)

1 Azzurro, Bruno Veronesi, Swan 78


I premi speciali

Grazia di Alessandro Agosta, un Tofinou 12 del cantiere Latitude 46, vince il premio Elegant Boat riservato alla barca più bella ed elegante di ogni tappa, indipendentemente dal risultato.

Last but not least, Centometri di Andrea Venturelli, un Sun Odyssey 26, vince il premio speciale per l’ultimo classificato in tempo reale, dimostrando tenacia e determinazione nel completare il percorso fino alla fine.


VELA Cup Liguria – Premi a sorteggio

Chi conosce la VELA Cup lo sa: ci sono in palio un sacco di premi a sorteggio. Il GPS portatile Garmin GPSMAP® 86s è stato vinto dalla Emanuele Fiore mentre il coltello multiuso Leatherman Skeletool CX è stato vinto da Massimiliano Poli. La famiglia Nocentini si porta a casa la giacca da vela YachtIngBond e Maria Ingrid Torres Munoz lo zaino HiNelson. Il corso per istruttore di vela ACSI Vela è stato vinto da Andrea Venturelli, lo sconto del 40% su Moby A/R Livorno – Olbia da Stefano Perini, l’abbonamento per 3 anni “Cartaceo + Digitale” al Giornale della Vela da Stefano Trifiro e il giubbotto di salvataggio Plastimo Pilot 165N da Bruno Veronesi. Per finire si aggiudicano la Box Benessere IBSA Paolo Ponsicchi e il motore fuoribordo BF2.3 di Honda Massimo Bonfante.


Dopo Chiavari la VELA Cup ti aspetta in Toscana

Dopo il grande successo dello scorso anno, sabato 25 e domenica 26 maggio la VELA Cup torna al Marina Cala de’ Medici, nel cuore della Costa degli Etruschi e davanti allo splendido Arcipelago Toscano. Una seconda edizione che fa il pieno e raddoppia, anzi triplica! Nel weekend che precede la 151 Miglia, oltre ad esserci la seconda tappa della VELA Cup, il circuito di regate aperte a tutte le barche e a tutti velisti (sportivi e non), il sabato, dopo le premiazioni saliranno sul palco i campioni della vela italiana, con l’assegnazione del premio il Velista dell’Anno, l’Oscar della vela italiana.

Coi suoi 650 posti barca da 8 a 36 metri, Marina Cala de’ Medici, base della VELA Cup Toscana, si trova in un suggestivo tratto di litorale toscano, tra Rosignano e Castiglioncello
Coi suoi 650 posti barca da 8 a 36 metri, Marina Cala de’ Medici, base della VELA Cup Toscana, si trova in un suggestivo tratto di litorale toscano, tra Rosignano e Castiglioncello

Iscriviti subito alla VELA Cup Toscana

Si mangia, si beve e si balla e se la domenica hai ancora energia e voglia di andare in barca, c’è la Triton Cup – Regata Natura 2000. Due regate, per un weekend da incorniciare, tra i profumi e i sapori della Toscana e le acque cristalline di Castiglioncello!

Le prossime tappe della VELA Cup 2024

Foto di Giovanni Mitolo

Giacomo Barbaro

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

3 commenti su “VELA Cup Liguria, come è andata. FOTO e CLASSIFICHE”

  1. Alberto Majoli

    Bella iniziativa, belle regate, belle barche. Spero solo che i premi ad estrazione siano stati consegnati in presenza, io devo ancora ricevere l’ orologio TAG Heuer vinto 2 anni fa nella tappa di La Spezia.
    No comment……

  2. Pingback: Portofino interrompe le Regate di Primavera - Trendsum.live

  3. Gentile signor Majoli, ci risulta che, seppur con colpevole ritardo, abbia ricevuto il premio a sorteggio che aveva vinto. Quindi, possiamo considerare conclusa la sua giusta polemica?
    Il Giornale dlela Vela/Vela Cup

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi