Questa è la nuova barca del super ingegnere di F1 Adrian Newey

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Tra i box della Formula 1 dilaga una vera e propria passione per vela. Dopo che Ferrari è scesa in acqua a bordo della nuova super barca di Giovanni Soldinianche Adrian Newey, direttore tecnico di Red Bull Racing, è pronto a mollare gli ormeggi a bordo di un Oyster 885. Una scelta un po’ insolita per un uomo abituato all’adrenalina e alla velocità. Con 13 titoli mondiali piloti conquistati, 12 titoli costruttori e oltre 200 gran premi vinti, Adrian è uno migliori ingegneri della storia della Formula Uno, nonché il progettista più vincente di tutti i tempi.

Il documentario sulla storia  dell’Oyster 885

In un documentario realizzato dal cantiere, Newey e il project manager di Oyster, Matthew Townsend, raccontano la storia di questo progetto e le soluzioni di design adottate per realizzare il sogno di Adrian. Townsend ha commentato: “Anche se l’automobilismo e la vela sembrano due mondi diversi, la ricerca di efficienza e aerodinamica è la stessa sia in pista che in mare“.

Adrian Newey, direttore tecnico di Red Bull Racing, racconta in un documentario la storia del suo nuovo Oyster 885
Adrian Newey, direttore tecnico di Red Bull Racing, racconta in un documentario la storia del suo nuovo Oyster 885

Il nuovo Oyster 885 di Newey, attualmente in cantiere a Southampton, è stato personalizzato su misura per lui. E con la consegna prevista per il 2024.

Un Oyster 885 personalizzato

Cercavo un’imbarcazione adatta alla navigazione d’altura, che potesse essere molto confortevole e permettere di intraprendere anche dei lunghi viaggi, possibilmente in giro per il mondo” commenta Adrian. “Volevo un’imbarcazione che soddisfasse tutti questi requisiti all’interno della gamma Oyster. In realtà, la scelta è stata piuttosto facile.

Adrian Newey e Matthew Tansand, project manager di Oyster, lavorano al progetto del nuovo Oyster 885 personalizzato
Adrian Newey e Matthew Tansand, project manager di Oyster, lavorano al progetto del nuovo Oyster 885 personalizzato

Si poteva scegliere tra il Raised Saloon o quello standard. Ho optato per quello rialzato perché volevo un ambiente più spazioso e luminoso all’interno dell’imbarcazione. Il salone rialzato offre una vista panoramica sull’oceano e una sensazione di libertà che mi ha davvero conquistato.

Ho apportato tre modifiche rispetto alle specifiche standard dell’Oyster 885. La prima è stata un leggero restyling degli interni, in particolare delle cabine, per adattarle al mio gusto personale. Questo ha comportato alcune modifiche nella lavorazione del legno, nei colori e nei dettagli dell’arredamento.

La seconda modifica è stata quella di aggiungere un prolungamento pieghevole alla piattaforma di poppa, aumentandone la lunghezza del 50%. Questa scelta ci ha permesso di creare uno spazio esterno più ampio e funzionale, decisamente unico, ideale per pranzi e cene a sfioro sull’acqua.

Infine, la terza modifica è stata dettata dalla nostra volontà di ridurre al minimo l’uso dei generatori a bordo, puntando su soluzioni più sostenibili. Abbiamo optato per l’installazione di un hard top con pannelli solari, che coprono un’area di circa 22 mq. Questo ci permetterà di sfruttare al massimo l’energia solare per alimentare i sistemi elettrici a bordo, riducendo al minimo la dipendenza dai generatori.

L’altro Oyster 885 in Formula 1

Adrian Newey non è il primo personaggio di spicco della Formula 1 a scegliere gli yacht Oyster; infatti, nel 2010, Eddie Jordan – fondatore e proprietario del Jordan Grand Prix, team di Formula 1 che ha operato dal 1991 al 2005 – ha commissionato un modello della stessa linea, consegnato nel 2012 con il nome di “Lush”. Jordan l’ha venduto nel 2018 a Richard Hadida, attuale CEO di Oyster.

Lush, l'Oyster 885 che è stato di Eddie Jordan, fondatore e proprietario del Jordan Grand Prix
Lush, l’Oyster 885 che è stato di Eddie Jordan, fondatore e proprietario del Jordan Grand Prix

Oyster 885 – Scheda tecnica

Lunghezza fuori tutto 27,08 m
Lunghezza scafo
26,06 m
Larghezza max 6,33 m
Pescaggio 2,30/3,50 m
Dislocamento standard 71.500 kg
Superficie velica 387,19 mq
Motore 330 CV Cummins turbo-charged QSL-330
Serbatoio carburante 3500 litri
Serbatoio acqua 2000 litri
Contatti oysteryachts.com

Giacomo Barbaro

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Questa è la nuova barca del super ingegnere di F1 Adrian Newey”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi