Aree Marine Protette 2024 in Italia: dove sono e come funzionano

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Tremiti
L’Area Marina Protetta delle Tremiti

Lungo le coste italiane ci sono tesori spesso inaccessibili ai diportisti, le Aree Marine Protette. Gestite diversamente diventerebbero un patrimonio inestimabile da sfruttare per il turismo nautico, preservando l’ambiente. Vi abbiamo già raccontato nella nostra inchiesta qual è la reale situazione e cosa va fatto per navigare in paradisi oggi spesso preclusi. 

Aree Marine Protette, la grande mappa italiana

Oggi abbiamo censito per voi, in una grande mappa, tutte le Aree Marine Protette del nostro paese. Dove si può navigare, dove no, dove non si sa cosa fare.

In Italia si contano 32 tra Aree Marine Protette, parchi nazionali e sommersi e santuari marini. Ed è un bene che ci siano. Peccato però che ognuno di essi abbia un suo regolamento. Tra zone A, B, C e D ed enti di riferimento, non si capisce bene, in modo chiaro, cosa si possa fare e cosa no in ciascuno di essi. In questa infografica abbiamo provato a fare chiarezza.


Come sono divise le Aree Marine Protette

Ma prima, vi spieghiamo come sono suddivise le Aree Marine Protette.

ZONA A, di riserva integrale, interdetta a tutte le attività che possano arrecare danno o disturbo all’ambiente marino. La zona A è il vero cuore della riserva. In tale zona, individuata in ambiti ridotti, sono consentite in genere unicamente le attività di ricerca scientifica e le attività di servizio.

ZONA B, di riserva generale, dove sono consentite e spesso regolamentate dall’organismo di gestione, una serie di attività che, pur permettendo una fruizione dell’ambiente, influiscono con il minor impatto possibile. Per alcune particolari caratteristiche territoriali, a volte, vengono istituite delle sottozone Bs (zone B speciali), nelle quali vigono le stesse previsioni delle zone B, ma dove è vietata qualsiasi attività di prelievo delle risorse.

ZONA C, di riserva parziale, dove sono consentite e regolamentate dall’organismo di gestione le attività di fruizione e l’uso sostenibile del mare di modesto impatto ambientale. Questa zona rappresenta la fascia tampone tra le zone di maggior valore naturalistico e i settori esterni all’area marina protetta.


Dove sono tutte le AMP d’Italia e come funzionano

Aree Marine Protette
Aree Marine Protette in Italia

Liguria

1. Area marina protetta isola di Bergeggi
Un terzo dell’isola è interdetto alla navigazione, all’ormeggio e all’ancoraggio. I restanti due terzi sono liberi alla navigazione, all’ormeggio e all’ancoraggio con alcune limitazioni (grotte e praterie di Posidonia). Per info: www.ampisolabergeggi.it

2. Area marina protetta di Portofino
Un terzo dell’area è interdetto alla navigazione e all’ancoraggio. Nei restanti due terzi campi boe per l’ormeggio libero previo compenso giornaliero. Per info: www.portofinoamp.it

Aree marine protette

3. Area marina protetta “Cinque Terre”
Per la navigazione e l’ormeggio da giugno a settembre è possibile richiedere un permesso giornaliero riservato alle unità da diporto. Per info: www.parconazionale5terre.it

4. Santuario Marino dei Cetacei
Navigazione libera.
Per info: www.parconazionale5terre.it/pagina.php?id=9


Toscana

5. Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano
Capraia: Un terzo dell’isola è interdetto alla navigazione e all’ancoraggio. I restanti due terzi sono liberi con alcune limitazioni. Visite a terra consentite. Gorgona: L’isola è interdetta alla navigazione e all’ancoraggio. Si può visitare a terra previa prenotazione. Giglio: Navigazione e ancoraggio liberi. Giannutri: Circa due terzi dell’isola sono interdetti alla navigazione e all’ancoraggio. L’accesso a terra è regolamentato in alcune zone. È priva di servizi ed esercizi pubblici tranne che per il periodo estivo. Montecristo: L’isola è interdetta alla navigazione e all’ancoraggio. La fruizione a terra è fortemente limitata nel numero e gestita dall’Ente Parco. Pianosa: L’isola è interdetta alla navigazione e all’ancoraggio ed è sede di una colonia penale. La fruizione turistico-naturalistica è limitata a 250 presenze giornaliere, riservate ai turisti trasportati con il vettore privato.Per info: www.islepark.it

Gorgona aree marine protette
Gorgona. © Giovanni Spinozzi/CC BY-SA 3.0

6. Area marina protetta “Secche della Meloria”
Un terzo dell’area è interdetto alla navigazione e all’ancoraggio. I restanti due terzi sono liberi all’accesso e alla balneazione con alcune limitazioni. L’ormeggio e l’ancoraggio sono consentiti barche ecocompatibili in appositi campi boe. Per info: www.ampsecchedellameloria.it


Lazio

7. Area marina protetta “Secche di Tor Paterno”
All’interno dell’area marina protetta sono vietati: immersioni subacquee non autorizzate, pesca non autorizzata, ancoraggio e navigazione. La zona è controllata da terra con una postazione radar e ogni violazione è punita. Per info: www.ampsecchetorpaterno.it

ventotene aree marine protette

8. Area marina protetta “Isole di Ventotene e S. Stefano”
Un terzo dell’area è interdetto alla navigazione, all’ormeggio e all’ancoraggio. I restanti due terzi sono liberi alla navigazione, all’ormeggio nelle zone individuate dall’ente gestore (previsto un corrispettivo) e all’ancoraggio. Per info: www.riservaventotene.it


Campania

9. Area marina protetta Regno di Nettuno
Ci sono quattro zone dove è proibito entrare. Per le altre zone diporto, pesca e attività acquatiche sono consentite e regolamentate: serve autorizzazione. Per info: www.nettunoamp.it

10. Parco sommerso di Baia
Un terzo del parco è interdetto alla navigazione e all’ormeggio e all’ancoraggio. I restanti due terzi sono ammessi ma limitati. Per info: www.parcosommersobaia.it

11. Parco sommerso di Gaiola
Un terzo del parco è interdetto alla navigazione e all’ormeggio e all’ancoraggio. I restanti due terzi sono ammessi ma limitati. Per info: www.areamarinaprotettagaiola.it

12. Area marina protetta di “Punta Campanella”
Navigazione, ormeggio e ancoraggio delle imbarcazioni da diporto sono consentite solo nei due terzi dell’area previa autorizzazione e nei siti attrezzati. Per info: www.puntacampanella.org

13. Area marina protetta di “Santa Maria di Castellabate”
Attività da diporto ammessa solo in un terzo dell’area dove è consentito l’accesso alle imbarcazioni eco-compatili,
l’ormeggio e l’ancoraggio in appositi campi boe. Per info: www.mase.gov.it

Aree marine protette infreschi

14. Area marina protetta di “Costa degli Infreschi e della Masseta”
Attività da diporto ammessa solo in un terzo dell’area dove è consentito l’accesso alle imbarcazioni eco-compatili,
l’ormeggio e l’ancoraggio in appositi campi boe. Per info: www.mase.gov.it


Calabria

Aree marine protette Capo Rizzuto

15. Area marina protetta di Capo Rizzuto
Un terzo dell’area interdetto a navigazione e ancoraggio. Due terzi liberi all’accesso e alla balneazione con alcune limitazioni. L’ormeggio e l’ancoraggio consentiti a imbarcazioni ecocompatibili in appositi campi boe o su fondali segnalati. Per info: www.prolocolecastella.it


Sicilia

16. Area marina protetta di “Capo Gallo – Isola delle Femmine”
Un terzo dell’area interdetto, negli altri due terzi navigazione, ormeggio, ancoraggio e balneazione liberi o regolamentati. Per info: www.riservacapogallo.it

17. Riserva naturale marina Isola di Ustica
Sono consentite con alcune limitazioni la navigazione, la sosta e la pesca sportiva solo in due terzi dell’area. Escursioni regolamentate. Per info: www.ampustica.it

18. Riserva naturale marina Isole Egadi
Area divisa in quattro zone con navigazione, accesso, sosta per ancoraggio e ormeggio, balneazione e immersioni ammesse consentite con alcune limitazioni e salvo autorizzazioni dell’ente gestore dietro compenso. Visite a terra libere. Per info: www.ampisoleegadi.it

19. Area marina protetta “Isole Pelagie”
Un terzo dell’isola è interdetto alla sosta e all’ancoraggio. I restanti due terzi sono rigidamente regolamentati e soggetti a restrizioni per le imbarcazioni da diporto. Visite a terra libere. Per info: www.ampisolepelagie.it

20. Area marina protetta del “Plemmirio”
Ammesse la navigazione e la sosta ai natanti e alle imbarcazioni solo in due terzi dell’area, previa autorizzazione e corrispettivo nei siti individuati. Per info: www.plemmirio.eu

21. Area naturale marina protetta delle “Isole Ciclopi”
Area divisa in tre zone con navigazione, accesso, sosta per ancoraggio e ormeggio, balneazione e immersioni ammesse con alcune limitazioni. Per info: www.isoleciclopi.it


Sardegna

22. Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena
Il parco è diviso in quattro zone con limitazioni progressive alla navigazione, la sosta, l’ormeggio, l’ancoraggio e la pesca che vanno dal divieto assoluto alla possibilità limitata e soggetta al pagamento di un ticket. Per info: www.lamaddalenapark.it

aree marine protette asinara

23. Area marina protetta “Isola dell’Asinara”
Area divisa in tre zone con navigazione, accesso, sosta per ancoraggio e ormeggio, balneazione e immersioni ammesse con limitazioni previa autorizzazione. Per info: www.parcoasinara.org

24. Area marina protetta di Capo Caccia – Isola Piana
Solo in due terzi dell’area ammesse balneazione, navigazione a vela e a remi, a motore con velocità inferiore a 5 nodi e ancoraggio in zone autorizzate. Immersioni e pesca soggette a limiti e autorizzazioni. Per info: www.algheroparks.it

25. Area marina protetta Sinis – Isola Mal di Ventre
Solo in due terzi dell’area ammesse balneazione, navigazione a vela a remi e a motore e ancoraggio in zone autorizzate. Immersioni e pesca soggette a limiti e autorizzazioni. Per info: www.areamarinasinis.it

26. Area marina protetta di Capo Carbonara
Solo in due terzi dell’area ammesse balneazione, navigazione a vela a remi e a motore e ancoraggio in zone autorizzate. Immersioni e pesca soggette a limiti e autorizzazioni. Per info: www.ampcapocarbonara.it

27. Area marina protetta di Tavolara – Punta Coda Cavallo
Il turismo nautico libero è ammesso solo in due terzi dell’area, compresa navigazione e ormeggio alle apposite strutture. Visite a terra e subacquee regolamentate. Vietati l’ancoraggio libero, la pesca professionale e la pesca sportiva. Per info: www.amptavolara.com


Puglia

28. Area marina protetta “Porto Cesareo”
Consentiti in due terzi dell’area accesso e navigazione delle imbarcazioni autorizzate, balneazione, attività subacquee, pesca con canna o lenza. Per info: www.ampportocesareo.it

Fonte immagine: https://www.riservaditorreguaceto.it/

29. Area marina protetta di Torre Guaceto
Consentiti in due terzi dell’area accesso e navigazione delle imbarcazioni autorizzate, balneazione, attività subacquee, pesca con canna o lenza. L’ancoraggio è vietato. Per info: www.parks.it/riserva.marina.torre.guaceto/par.php

30. Area marina protetta Isole Tremiti
Area divisa in 3 zone con accesso, navigazione e sosta soggette tutte a stretta regolazione e autorizzazione. I permessi ai diportisti vengono rilasciati dall’ente gestore. Per info: www.parcogargano.it


Molise, Abruzzo, Marche, Emilia Romagna

Aree marine protette, torre del cerrano

31. Area marina protetta Torre del Cerrano
Consentite balneazione, navigazione, accesso a natanti e imbarcazioni e ormeggio nelle zone individuate. Per info: www.torredelcerrano.it


Friuli Venezia-Giulia

castello Miramare

32. Area marina protetta di Miramare
Vietate navigazione, accesso e sosta di imbarcazioni d’ogni genere e tipo, nonché la balneazione (salvo autorizzazione se finalizzata a ricerca e studio). Per info: www.riservamarinamiramare.it


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

3 commenti su “Aree Marine Protette 2024 in Italia: dove sono e come funzionano”

  1. Nel maggio 2018 è stata istituita l’Area Marina Protetta Capo Testa Punta Falcone nel Comune di Santa Teresa Gallura (SS)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Attacchi delle orche alle barche. Cosa fare, anche in Mediterraneo

Le orche assassine di barche da diporto diventa un caso ufficiale e lambisce anche il Mediterraneo. Due importanti associazioni nautiche, il RYA (Royal Yachting Association) e la Cruising Association hanno ufficialmente diramato un comunicato in cui, con l’arrivo della bella

noleggiare la barca 2024

Dove e quando noleggiare la barca nel 2024

Dopo avervi svelato quanto costa noleggiare la barca nel 2024, a seconda della sua tipologia (monoscafo o catamarano), lunghezza, della location e del periodo dell’anno, è il momento di capire dove noleggiare la barca. Dove e quando andare con la

Registrati



Accedi