La FIV ha scelto: Tita-Banti alle Olimpiadi. E la Coppa America?

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Ruggero Tita e caterina Banti

Ruggero Tita e Caterina Banti sono l’equipaggio italiano ufficialmente selezionato nella classe Nacra 17 per partecipare alle Olimpiadi di Parigi, Marsiglia per la vela. Insieme a loro il DT Michele Marchesini ha indicato per il singolo maschile ILCA 7 (ex Laser) Lorenzo Brando Chiavarini (qui la nostra intervista video a lui e al bronzo olimpico Laser Diego Romero); nel Windsurf maschile iQFOiL l’atleta italiano scelto è invece il gardesano Nicolò Renna. Nel Windsurf Femminile iQFOiL F, l’atleta indicata è la cagliaritana Marta Maggetti.

Tita, le Olimpiadi e la Coppa America

I nomi più caldi tra quelli selezionati sono senza dubbio Ruggero Tita e Caterina Banti per diversi motivi, a cominciare dal fatto che si tratta degli ori olimpici in carica. Non c’è però solo questo, dato che come noto Ruggero Tita è uno dei timonieri selezionati da Luna Rossa in vista della prossima America’s Cup, con Caterina Banti in odore di potere anche essere nel giro della Coppa America donne.

Attenzione però al calendario, perché le Olimpiadi saranno dal 26 luglio all’11 agosto 2024, dal 20 al 25  agosto a Barcellona ci sarà l’ultima Regata Preliminare della Coppa, prima della Louis Vuitton Cup, la selezione sfidanti per l’America’s Cup, in programma dal 29 agosto al 5 ottobre.

Ruggero Tita e Caterina Banti dovranno dedicare una parte importante del lavoro nei mesi che precedono l’Olimpiade al Nacra 17 e non alla Coppa. Ruggero sarà pronto subito dopo anche a timonare l’AC 75 e Caterina a competere sull’AC 40 se fosse richiesto? La missione non è impossibile, ma arriveranno all’appuntamento con poche ore di lavoro sulle barche della Coppa America. Non dimentichiamo però che stiamo parlando di due super campioni.

Ruggero Tita: “Dopo la vittoria a Tokyo, mi è stata posta una domanda: avrei partecipato ancora alle Olimpiadi? La mia risposta era stata che avrei preso parte a un’altra edizione solo se avessi avuto la possibilità di competere ancora per una medaglia e di essere al mio apice. Posso affermare con fiducia che mi sento in grado di farlo.

Caterina Banti: “Sono entusiasta e onorata di essere stata scelta per rappresentare l’Italia ai Giochi di Parigi 2024. Questa selezione porta con sé un onere di grande responsabilità, in quanto le Olimpiadi rappresentano valori importanti. Il nostro scopo non era semplicemente venire selezionati, ma di competere nelle acque di Marsiglia con l’obiettivo di vincere un’altra medaglia.

Mauro Giuffrè

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

2 commenti su “La FIV ha scelto: Tita-Banti alle Olimpiadi. E la Coppa America?”

  1. Auguri a Ruggero e Caterina ! saranno ancora i più veloci !!

    Per quanto riguarda la Coppa America credo che Max Sirena confermerà la coppia Bruni/Spithill , con Tita riserva di lusso . I giovani avranno le loro chances sulla coppa dedicata Young , può darsi che qualche apparizione a Gradoni sarà riservata in condizioni di limitato stress ….
    ( …parere di incompetente ma appassionato di coppa )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Cino Ricci

Cino Ricci premiato dall’America’s Cup Hall of Fame

Vincenzo “Cino” Ricci, per tutti rigorosamente Cino, il mitico skipper di Azzurra e promotore della prima sfida italiana alla Coppa nel 1983, è stato premiato con un riconoscimento dall’ America’s Cup Hall of Fame. Il romagnolo, che quest’anno spegnerà le

Ambrogio Beccaria - Alberto Riva

Dopo il ritiro: Ambrogio Beccaria marinaio come tutti

Fresco di ritiro dalla Quebec-Saint Malo (la regata di 2897 miglia nell’Atlantico del Nord, dal Canada alla Francia) a causa di una falla sulla sul suo Class 40 AllaGrande Pirelli, Ambrogio Beccaria si è lasciato andare a questa intensa riflessione.

Registrati



Accedi