Marina Sant’Andrea. Il posto giusto per tenere la barca (e rimetterla a nuovo)

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Marina Sant'Andrea - Vista dall'alto
Marina Sant’Andrea – Vista dall’alto

Lo Shipyard & Marina Sant’Andrea è un polo importantissimo per la nautica del Nord Adriatico, situato all’interno della Laguna di Marano. Quest’area ricca di paesaggi e bellezze naturalistiche – tra cui la Riserva delle Foci del Fiume Stella e la Riserva della Valle Canal Novo – è racchiusa tra due importanti centri balneari: Grado a est e Lignano Sabbiadoro a ovest.

Un luogo sicuro per tenere la tua barca

La particolare conformazione della laguna di Marano è un grande vantaggio per chi sceglie di tenere qui la barca, perché il Marina Sant’Andrea è sempre molto riparato da eventi climatici sfavorevoli che possono influenzare le condizioni meteo marine. Qui, tra l’altro, si può scegliere se tenere la barca in mare o a terra, in uno degli oltre 700 posti barca totali per imbarcazioni con lunghezza massima 35 metri e senza problemi di pescaggio, visto che il fondale è profondo 4 metri, mentre il canale navigabile ben 7 metri.

La struttura è facilmente raggiungibile in automobile, grazie alla vicinanza dell’autostrada Trieste – Venezia, e in aeroplano atterrando all’Aeroporto di Trieste. Recentemente è stato tra l’altro ripristinato il volo diretto della durata di 1 ora che collega l’Aeroporto di Trieste con Milano Linate (e prevede due frequenze giornaliere in settimana e una frequenza il sabato).

Oltre a fornire un’ottima e sicura soluzione per il rimessaggio invernale, e una comoda base per tenere la barca e viverla d’estate, lo Shipyard & Marina Sant’Andrea è in grado di offrire diversi servizi ai diportisti. Nell’area di oltre 200.000 metri quadri del cantiere troviamo oltre 130.000 mq (grazie al nuovo piazzale) adibiti a rimessaggio scoperto per imbarcazioni fino a 35 metri, 15.000 mq di capannoni con altezza di 10 m per il rimessaggio coperto di imbarcazioni fino a 30 metri, 1.000 mq di cabine riscaldate per la verniciatura riscaldate (44 x 20 mt), 800 mq di falegnameria e 1.500 mq tra officine e laboratori.

Il posto giusto per un refit completo

Travel lift 220 tonnellate - Marina - Sant'Andrea
Travel lift 220 tonnellate – Marina – Sant’Andrea

Con queste strutture, e grazie alle esperte maestranze, il Cantiere è in grado di soddisfare tutte le esigenze di chi ha una barca, a partire dalle piccole riparazioni o lavorazioni fino a complesse operazioni di refitting. La movimentazione delle imbarcazioni è possibile grazie alla presenza di tre travel lift – da 80, 115 e 220 tonnellate – tre carrelli porta imbarcazioni – da 40, 60 e 115 tonnellate – e una gru semovente con 50 tonnellate di portata. Per darvi qualche numero, nel 2023 il Cantiere ha completato più di 700 operazioni che hanno coinvolto l’utilizzo di una gru (alaggio, varo, invasatura e spostamenti di vario tipo) e oltre 120 tra operazioni di disarmo e riarmo dell’albero. Le attività dello Shipyard & Marina Sant’Andrea sono conosciute e riconosciute in tutto il Mediterraneo, tant’è che nel corso degli anni il Marina è diventato Service Center Ufficiale di alcuni tra i marchi più importanti della cantieristica internazionale, come Nautor Swan, Solaris Yachts, CNB Yachts e San Lorenzo Yachts.

*redazionale in collaborazione con Marina Sant’Andrea

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

2 commenti su “Marina Sant’Andrea. Il posto giusto per tenere la barca (e rimetterla a nuovo)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Tre consigli per cambiare le vele alla tua barca

Le vele sono un po’ come il motore dell’auto, e quindi cambiarle può – a volte – fare veramente una grande differenza nelle prestazioni della barca. Tanto in crociera quanto, ovviamente, in regata. Le vele moderne possono beneficiare di materiali

Render Marina Cala dell'Acqua - Ponza

Il nuovo porto di Ponza si farà. Più piccolo, ma si farà

Il progetto per la costruzione di un nuovo porto turistico sull’Isola di Ponza sembra finalmente aver raggiunto la fase di approvazione. Nell’area di Cala dell’Acqua, costa nord occidentale di Ponza, sorgerà un nuovo porto turistico dotato di 279 posti barca

Torna su

Registrati



Accedi