Saffier SL 46 (15 m), è in arrivo un nuovo performance cruiser dall’Olanda

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Il cantiere olandese Saffier, specializzato in daysailer e weekender, ha sorpreso un po’ tutti presentando al Salone di Düsseldorf un performance cruiser di 15 metri: Saffier SL 46. Un’imbarcazione che coniuga le prestazioni e l’eleganza, a cui Saffier ci ha abituato sui modelli più piccoli, in un nuovo formato più grande. Questa nuova ammiraglia appartiene alla gamma Saffier Luxury, che affianca le Worldclass Daysailers (SC e SE), e ci aspettiamo di vederla dal vivo a giugno, quando saranno varati i primi scafi nelle due versioni MED e NORTH. Vediamole insieme.

Saffier SL 46

Saffier 46 SL: qualità e prestazioni in un formato più grande

Con Saffier 46 SL il cantiere ha voluto uscire dalla sua nicchia di mercato, che si era ritagliato negli anni, per competere con i più grandi brand di imbarcazioni a vela da crociera. Lo ha fatto mantenendo la qualità a cui ci siamo abituati, a partire dalle tecniche di laminazione con cui è stato realizzato lo scafo: le più avanzate! Queste includono l’uso di gelcoat isoftalico e una resina barriera a base di vinilestere, il tutto infuso sottovuoto e con all’interno una schiuma hardcore in Divinycell, ad eccezione dell’area vicino alla chiglia che presenta una robusta costruzione in laminato solido. Soluzioni che rendono lo scafo di Saffier 46 SL leggero ma resistente, pronto ad affrontare qualsiasi condizione di mare e spingersi ben oltre le 12 miglia dalla costa.

Lo scafo ha sei finestrature integrate, dal look molto aggressivo, e la prua inversa. Inoltre, la barca è dotata di una delfiniera in carbonio, progettata per prestazioni ottimali con code zero o gennaker, bitte a scomparsa per l’ormeggio. Completa il tutto uno specchio di poppa ribaltabile, che offre una maggiore comodità in rada.

La coperta non è da meno. L’hardware è Harken, il binario autovirante per la randa è integrato davanti all’albero, con il sistema di avvolgimento autovirante della randa posizionato sotto coperta per far scorrere agevolmente il piede della randa sulla coperta. Otto oblò incassati e finestrini laterali nella tuga garantiscono luce naturale sufficiente e ventilazione ottimale. Ulteriori caratteristiche includono un vano bombole del gas separato nel vano ancora a prua e due vani portaoggetti nei lati della coperta di poppa per parabordi e cime d’ormeggio.

Spazio e lusso all’interno

Scesi sottocoperta, il quadrato può ospitare fino a 10 persone comodamente sedute, con panche a forma di L e un grande tavolo con tanto di frigo per il vino. Saffier SL 46 offre un interno spazioso e di lusso, con una cabina armatoriale a prua e un salone ampio salone al centro.

Le due cabine di poppa sono progettate con comode cuccette doppie. Ogni cabina è dotata di armadietti appendiabiti per uno stoccaggio comodo e ampio spazio di stivaggio sia sotto che sopra le cuccette. In particolare, la cabina di poppa di dritta offre la flessibilità di essere convertita in un locale tecnico, aggiungendo versatilità al layout a bordo.

Due varianti per tutti i gusti: MED e NORTH

Saffier 46 SL è disponibile in due varianti, per soddisfare sia chi naviga in mediterraneo sia chi è abituato navigare in mari più freddi e remoti. Vuoi una poppa spaziosa con panche retrattili per rilassarsi in rada? La versione MED è quella che fa per te. Preferisci un pozzetto riparato e un garage per il tender? Opta per la versione NORTH.

Le due versioni NORTH e MED di Saffier SL 46
Le due versioni NORTH e MED di Saffier SL 46

Saffier SL 46 – Scheda tecnica

Lunghezza fuori tutto 14,90 m
Lunghezza scafo
13,75 m
Larghezza max 4,45 m
Pescaggio 2,20/2,60 m
Dislocamento standard 10.900 kg
Superficie velica 118 mq
Motore Yanmar 4JH45
Serbatoio carburante 220 litri
Serbatoio acqua 400 litri
Contatti saffieryachts.com
Importatore italiano Settemari Yacht

Giacomo Barbaro

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Quattro “nuove” mitiche Classic Boat da 13.6 a 16 metri

Le Classic Boat di valore storico by Giornale della Vela non smettono mai di aggiornarsi! In quest’ottica, anche grazie ai vostri suggerimenti, sono arrivate 19 nuove barche, 19 nuove Classic Boat da celebrare e valorizzare.  Abbiamo ormai superato la quota

Le Isole Spalmadori in Croazia (foto di Boris Kacan)

Natanti all’estero, ora si può. Come fare, cosa serve

Natanti all’estero, ora si può! Con la nuova legge,  gli armatori di natanti (unità sotto i 10metri non immatricolate) potranno esibire un nuovo documento riconosciuto dallo stato Italiano, che attesta la proprietà e la nazionalità italiana della barca senza bisogno

Registrati



Accedi