Vittorio Malingri abbandona il giro del mondo mentre è in testa. Ecco perché

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Vittorio-malingri
Vittorio Malingri, 62 anni, è uno dei più grandi ed esperti navigatori italiani (foto di A. Falcon)

La “Vecchia Tigre” Vittorio Malingri, uno dei più grandi navigatori oceanici italiani, ha annunciato il suo abbandono improvviso dall’equipaggio dello Swan 65 Translated9 di Marco Trombetti, mentre era in testa al giro del mondo a tappe Ocean Globe Race

Perché Vittorio Malingri abbandona il giro del mondo

Il motivo dell’abbandono di Vittorio Malingri è raccontato nel post appena pubblicato sulla pagina FB del Team Malingri. Da quello che si capisce dal suo sfogo, Malingri si sbarca da Translated prima della terza tappa, quella di Capo Horn (che parte il 14 gennaio) a causa di una penalizzazione della barca che influirebbe sulla classifica e che lui ritiene ingiusta. Il motivo della penalizzazione riguarderebbe un’accusa da parte della giuria e dagli altri concorrenti della regata riguardante un’infrazione del regolamento circa la riparazione delle vele, che ha causato una forte penalizzazione in classifica.  

Vittorio Malingri Translated9
Translated9, lo Swan 65 di Marco Trombetti, CEO della società di servizi di traduzione Translated

Perché la Vecchia Tigre si addossa tutta la colpa e dà le dimissioni? Perché è stato lui il capo progetto che ha rimesso a posto lo Swan 65 Translated9 (il gemello di Sayula, la barca messicana che vinse contro i pronostici il primo giro del mondo nel 1973/74), di proprietà dell’imprenditore Marco Trombetti, ottimizzandolo, preparandolo e, come si legge nel post ufficiale di Translated9, ammette di aver commesso un errore di valutazione e una dichiarazione errata su una delle regole dell’OGR, relativa alla riparazione e uso delle vele. 

Ecco il suo lungo sfogo. 


Lo sfogo/accusa di Vittorio Malingri

Io sono fuori dai giochi, la mia notizia delle dimissioni ha scatenato l’inferno in Italia e per me è un danno inestimabile, ma secondo il mio stile siete voi, seguaci e amici, a dover giudicare. Siete bravi, intelligenti e indipendenti. Per giudicare bisogna avere il quadro, per avere il quadro bisogna leggere le ragioni di tutti. Per il momento non vi do le mie perché dovrei essere io il colpevole.

Solo un consiglio. Una parte del contenuto è da prestare attenzione allo stile con cui Translated comunica (qui sotto), Team Malingri comunica e Ocean Globe Race. A parte che, signore e signori, aiutare il progetto Translated è stata una delle esperienze più positive e intense della mia vita velica, un amore e un divertimento senza fine. Vi dico che ora non mi sento in colpa, ok sì per il problema causato al team, ma non sono preoccupato per la performance che avranno e non ho dubbi che Translated 9 dominerà fino alla fine.

Non sapete che la nostra performance inaspettata ha fatto impazzire i nostri concorrenti. Noi, esattamente come i “messicani” di Sayula, eravamo classificati 0 alla partenza, non un problema per le altre barche, per la classe e per la flotta… e lo hanno dimostrato anche a Southampton.

Io e Marco Trombetti abbiamo voluto fin dall’inizio del progetto essere sottovalutati. Ora, fin dal primo momento della gara, sono impazziti e l’unico modo che hanno per fermarci è la burocrazia.

Siamo sempre sotto attacco e sospettati: il nostro rating è falso, facciamo trucchi… ogni giorno parliamo con qualcuno che dubita che giochiamo correttamente.

Questo non è assolutamente lo stile che mi piace tra i concorrenti, deriva dalle regate sulle boe ed è completamente estraneo alle regate oceaniche in solitario e in doppio, dove i concorrenti si sostengono a vicenda, come sembrava all’inizio, ma ora è sparito.

Sappiamo anche di molte cose non regolari su molte barche, bompressi, certificati sbagliati, apparati non consentiti, ma non ce ne preoccupiamo affatto e ci facciamo gli affari nostri. Spieghiamo le cose a vela senza discutere, andiamo più veloci di loro con una barca più lenta rispetto alla loro perché siamo molto più bravi a preparare le barche e a navigare in mare aperto, perché Marco ha scelto la barca più intelligente sulla carta e nella realtà (Translated non sbaglia mai, non importa cosa).

Come dicevo prima, mi divertirò ancora di più a vedere da spettatore come se la caveranno le mie “signore e i miei ragazzi” di Translated9 senza il “vecchio Tiger” che grida dietro di loro. Probabilmente è proprio così che dovrebbe essere, dato che sono stato coinvolto fin dall’inizio per aiutare e non per comandare, è principalmente il loro progetto, non il mio.

Loro sono gli umani, io sono una bestia! Lo sanno tutti!

Translated9 è una realtà meravigliosa. L’equipaggio è più forte che mai, Translated, l’azienda, è qualcosa che fa parte della loro vera filosofia umana e delle loro immense capacità di risolvere qualsiasi problema, compreso questo.
Marco Trombetti è un vero amico, non si arriva mai a conoscere qualcuno così a fondo in poco tempo come succede quando si naviga per giorni. È sempre attivo, ha già raggiunto la vetta e il suo divertimento non è fare soldi ma contribuire a cambiare il mondo in meglio.

Tra di noi parliamo molto di affari, ma so senza ombra di dubbio che ciò che lo rende più felice è risolvere problemi grandi-grandi, perché è lì che il suo cervello viene messo alla prova e si avvicina alla zona rossa del riscaldamento, come il motore. Grande uomo, anche molto divertente, una persona semplice che dà spazio a tutti.

Ci sono pochi Marco in questo pianeta, è un onore e una grande scuola aver costruito e condiviso così tanto con lui.
Sono la mia famiglia e i miei migliori amici, posso fare errori ma non posso deluderli.

È un piacere per me fare un passo indietro e proteggerli dallo stile con cui la gara comunica questo genere di cose. È una sorpresa troppo grande per l’atteggiamento reale di Translated9 e della società Translated.

A dire il vero di solito agiscono esattamente nel modo opposto e tutto questo problema viene da me solo, loro non ne sapevano nulla…. Abbiate pazienza ancora un paio di giorni e avrete il quadro completo. Finora vi ringrazio per il grande supporto mostrato nei commenti al post di ieri.

Equipaggio di Translated9, sapete che c’erano ottime ragioni per quello che ho fatto, ma aver agito in quel modo ha causato una penalità che anche voi dovete pagare. Mi dispiace. Il più grande dispiacere possibile. Ma la cosa peggiore è che come leader vi ho dato un cattivo esempio. Siete tutti giovani e puliti, crescete intelligenti ma rimanete così perché la legge della vita reale è: “Ognuno di noi fa il proprio destino con le sue azioni e le sue parole”. Non c’è scampo da questo.

Vi voglio bene. Siete la mia GRANDE FAMIGLIA, tutti voi, a bordo, a terra e in ufficio. Siamo qui grazie al vostro ottimo lavoro. È stato un onore e un piacere navigare nei Quaranta Ruggenti con tutti voi.
.
Mad Dogs e Tigers9: attaccate sempre come se un domani non arrivasse mai.

Ce la farete.

Divertitevi a farlo.

Il Vecchio Tiger

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

6 commenti su “Vittorio Malingri abbandona il giro del mondo mentre è in testa. Ecco perché”

  1. Mauri Vettorato

    Se la motivazione é l’ onestà in discussione, quando si é onesti, abbandonare é l’unica cosa da fare, lottare contro i disonesti che senso ha?
    Restare in gara con chi non si fida ? Peggio ancora, grande Ugo, testa alta sempre !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

FOTO Tutti i segreti di Luna Rossa appena varata

Bella, proprio bella la nuova Luna Rossa. Un oggetto spettacolare. Ma la bellezza, negli AC75, non è tutto. Se sarà veloce lo sapremo tra un bel po’ di tempo, a Barcellona dal 22 al 25 agosto. Solo allora le sei

Registrati



Accedi