Quick vuole diventare un colosso. Annunciata anche l’acquisizione di Nemo Industrie

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Quick - Stabilimento di Produzione
Quick – Stabilimento di Produzione

Quick Group ha annunciato durante la sua partecipazione al Mets 2023 un’ultima acquisizione, quella di Nemo Industrie. Si tratta della terza acquisizione di Quick avvenuta nel corso del 2023 dopo quelle di Xenta e Sanguineti Chiavari, e di fatto lancia sempre di più l’azienda di Piangipane (RA) verso una posizione di leadership nel mondo degli accessori nautici.

Dal fondo d’investimento alle acquisizioni

L’italiana Quick negli ultimi anni sta concentrando sempre più importanti realtà nella propria orbita, con acquisizioni eterogenee. Un input importante è arrivato nel 2022 con l’ingresso del Fondo Italiano d’Investimento SGR e di Armònia SGR che hanno acquisito la maggioranza di Quick Spa. Fin dal primo giorno di “nuovo corso” l’azienda ha puntato ad acquisire nuovi marchi e nuove aziende, diventando un riferimento sempre più completo per gli armatori di barche a vela e barche a motore.

Quick, un gruppo sempre più consistente – Quali sono le acquisizioni 2023

Acquisizioni - Quick Group
Da sinistra, Lorenzo Mongiardo (Xenta), Lorenzo Cesari (CEO Sanguineti Chiavari), Stefano Bertazzoni (Xenta) e Michele Marzucco (CEO e fondatore di Quick)

Le nuove acquisizioni  di Quick Group ampliano ancora di più l’offerta, colmano aree di mercato scoperte e permettono in alcuni casi anche un’integrazione totale delle reti di vendita e distribuzione. Ecco nel dettaglio quali sono le aziende acquisite da Quick nel 2023 e di cosa si occupano.

  • Nemo Industrie

Partiamo dall’ultimo ingresso, quello di Nemo Industrie. L’azienda produce dal 1969, in provincia di Forlì-Cesena, accessori e attrezzature varie da installare in barca. Dagli osteriggi alle passerelle, passando per vang, avvolgifiocco, bitte, bozzelli e tanto altro. L’azienda lavora con fornitori di materiali (come acciaio inox, alluminio e carbonio) di alta qualità, scelti e affinati nel corso di oltre 50 anni di esperienza nel mondo delle barche a vela e motore.

 

  • Xenta

Circa un mese fa c’è stato l’annuncio della seconda acquisizione di Quick, quella dell’italiana XENTA. Nata nel 2004, l’azienda è diventata presto un punto di riferimento per quanto riguarda i software di controllo utilizzati a bordo delle imbarcazioni. Parliamo di sistemi elettronici per il controllo della propulsione e della timoneria elettronica e sistemi di manovra o controllo della posizione / di stabilità, installati soprattutto a bordo di barche a motore.

  • Sanguineti Chiavari

La prima acquisizione del 2023 Quick, annunciata in primavera, è stata quella di Sanguineti Chiavari. L’azienda ligure da più di 65 anni è conosciuta per i suoi accessori che troviamo a bordo di tante belle barche in giro per il Mondo. Si spazia da passerelle, scale e movimentazioni meccaniche (soprattutto installate su barche a motore) ad accessori per la coperta come tonneggi, salpa ancore e catene.

Nuova acquisizione nel 2024 – Il gruppo non si ferma

Il percorso è avviato, Quick Group si sta affermando come una vera e propria super-potenza sul mercato degli accessori nautici. Andare a cercare aziende verticali e capaci di saper-fare, e acquisirli grazie alla crescente forza industriale e finanziaria, farà di Quick un gruppo sempre più completo e da ruolo ancora più centrale nella nautica mondiale. Il gruppo ha in programma infatti una nuova acquisizione, che verrà annunciata entro la primavera 2024.

Anche a livello di management ci sono stati importanti cambiamenti, con gli ingressi di Tommi Salonen, oggi direttore commerciale di Quick Group, Marco Rodi, ex Technogym e attuale COO di Quick Group e Marco Santoro, Managing Director Quick USA, che arriva dal gruppo Ferretti.

Quest’anno è cresciuto anche il centro “nevralgico” di Quick, CATT, polo che fornisce la maggior parte dei componenti di alluminio, bronzo e acciaio inox, oltre a tutti gli stampi per i particolari di materiale plastico. Sotto la guida di Carlo Mazzucco sono arrivati sette nuovi centri di lavoro a controllo numerico di ultima generazione.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi