Storia delle Vostre Classic Boat: Impala 35, un 10 metri oceanico

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Impala 35
Laura, Impala 35 (1973)

Impala 35| Storia delle vostre Classic Boat

In più di 200 ci avete mandato storie e immagini delle vostre Classic Boat, arricchendo l’archivio online loro dedicato e mettendo a disposizione di tutti tanti di questi grandi progetti del secolo scorso. Continuate così! Ora, però, dopo averne raccontate dozzine attraverso le vostre parole e le vostre descrizioni, è il momento di vedere anche la storia e i dettagli di alcuni di questi grandi progetti. Ecco quindi l’Impala 35, un 10.45 metri di metà anni ‘70, apprezzatissimo in quanto barca solida, elegante ed estremamente marina.


Avete una Classic Boat da segnalarci? Siete proprietari di una Classic Boat? Inseritela nel nostro archivio a questo link! Basta inserire dati e descrizione della barca. La redazione la pubblicherà in un tempo brevissimo.

Impala 35
Impala 35

Impala 35 | Origini

L’Impala 35 vede per la prima volta la luce nel 1969, primo scafo a essere realizzato in vetroresina dai Cantieri Navali 71 (Niccolo Puccinelli). La firma è Olin Stephens, uno dei massimi nomi della progettazione navale anni ‘60. Nasce quindi in un periodo in bilico tra il disegno “classico” e l’innovazione più radicale, una stagione progettuale ancora spaccata tra i binomi della produzione tradizionale e di serie.

È un periodo di transizione in cui, quasi di colpo, le linee d’acqua e le forme degli scafi cambiano, i bagli massimi iniziano a crescere, “ingrassando” e allungando l’opera viva a barca sbandata, parallelamento ad un importante cambio nelle appendici, sempre più affusolate, lontane delle tradizionali chiglie lunghe. E l’Impala 35 è sicuramente figlio di questo cambiamento. E di un altro progetto al tempo stesso, l’S&S 34, appena precedente e firmato sempre da Stephens e dal suo studio.

Impala 35
Ossanha, Impala 35 (1973)

Impala 35 | Il progetto

Nato appena un anno prima, l’S&S 34 è una barca veloce, marina ed elegantissima, presenta linee di fine anni ‘60, con ampi slanci e appendici affusolate e, in regata, si comporta magistralmente, con una vittoria assoluta alla Sydney-Hobart del 69. L’Impala 35 non è lontano da questa filosofia, anzi, è quasi la stessa barca, pantografata più grande (10.21 x 3.07 vs 10.45 x 3.08 m) e con alcune differenze tecniche, come un profilo più pronunciato in tuga e una diversa sistemazione del motore, non più a piede d’albero ma sotto il tambuccio, con l’asse che esce a mezza lunghezza tra deriva e skeg, anzichè appena dietro l’innesto poppiero della deriva, come succede invece sull’S&S 34. Armato a sloop, l’Impala è una barca progettata per la navigazione d’altura, contraddistinta da un’elevata stabilità di rotta data da un dislocamento importante, da linee d’acqua piuttosto pronunciate e da un disegno della pinna semilungo, seguito da un timone dotato di skeg.

Impala 35
Gioconda, Impala 35 (1973)

Spostando l’attenzione agli interni, una cuccetta di quarto impegna la murata di sinistra, alle spalle dell’ingresso, subito impegnato dalla postazione di carteggio antistante a questa e, a dritta, dalla cucina. In dinette prende forma la classica disposizione anni ‘60 e ‘70, con divani e tavolo centrale pronti a essere utilizzati come ulteriori cuccette, soluzione che aumenta non di poco i posti letto presenti a bordo, limitati altrimenti alla cuccetta di quarto e alla cuccetta a V prodiera.

Impala 35

Impala 35 | Le vostre

Veloce e buona boliniera, come la sorella più corta, anche l’Impala 35 si dimostra valido progetto per l’altura, con diversi esemplari costruiti e un grande successo di mercato. Notevole anche il 30° posto di Ida Castiglioni alla Ostar del 1976 dove, proprio con un 35, riuscì a tener testa ad oltre tre quarti della flotta (30° vs 125).

Per quanto riguarda le Classic Boat del nostro archivio, invece, diversi Impala 35 tra le foto che avete visto sono vostri. Sono infatti Nina, Gioconda, Ossanha e Laura, rispettivamente del 1972, 1973, ‘73 di nuovo e 1974, e, di tutte, cliccando al link sul loro nome troverete la scheda con storia e dettagli.

Nina; Impala 35 (1972)

Impala 35 | Scheda Tecnica

Progettista Olin Stephens
Lunghezza Fuori Tutto (LOA) 10.45 m
Lunghezza al Galleggiamento (LWL) 7.80 m
Baglio Massimo 3.08 m
Immersione 1.83 m
Dislocamento 6.34 t
Ballast 2.59 t
Superficie Velica 47.94 mq
Armo Sloop
Anno di primo varo 1969
Cabine 2
Posti letto 3 + dinette
Cantiere costruttore Cantieri Navali 71

Tre “chicche” sulle Classic Boats

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi