Storia delle Vostre Classic Boat: Grand Soleil 39, gli iconici “Spaghetti Swan”

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Cantiere del Pardo – GRAND SOLEIL 39 – 1983

Primi anni Ottanta, specchi di poppa inversi, stretti, e tughe a incudine rigate di blu. Lo chiamavano “Spaghetti Swan” proprio perché al colpo d’occhio sembrava come le finlandesi. Ma il Grand Soleil 39 (12.5 m) era tutt’altro, un piccolo capolavoro di Alain Jèzèquel, una barca “premium” forte della qualità del Made in Italy, quello fatto come si deve.

Grand Soleil 39 | Storia delle vostre Classic Boat

In più di 200 ci avete mandato storie e immagini delle vostre Classic Boat, arricchendo l’archivio online loro dedicato e mettendo a disposizione di tutti tanti di questi grandi progetti del secolo scorso. Continuate così! Ora, però, dopo averne raccontate dozzine attraverso le vostre parole e le vostre descrizioni, è il momento di vedere anche la storia e i dettagli di alcuni di questi grandi progetti. Ecco quindi due “Spaghetti Swan”, due mitici Grand Soleil 39, figli di uno dei tanti piccoli capolavori del Cantiere del Pardo, in questo caso, firmato dal grande mago francese Alain Jèzèquel.


Avete una Classic Boat da segnalarci? Siete proprietari di una Classic Boat? Inseritela nel nostro archivio a questo linkInserire la vostra barca di valore storico è semplicissimo. Basta inserire dati e descrizione della barca. La redazione la pubblicherà in un tempo brevissimo.


Grand Soleil 39 | Le Origini

Il Grand Soleil 39 nasce nel 1983 dalla fruttuosa collaborazione tra il Cantiere del Pardo e Alain Jèzèquel, una collaborazione già ben collaudata con i precedenti Grand Soleil 35 e Grand Soleil 343. Il successo del progetto è chiaro fin da subito, tanto che la produzione non si fermerà fino al 1990, con oltre 200 scafi prodotti. La chiave del tutto risiede in tre componenti fondamentali: qualità, performance e appeal. E il 39 le ha tutte e tre.

Grand Soleil 39
Grand Soleil 39; 1989 – P. Debenedetti

Guardando alle linee, il Grand Soleil 39 è pienamente figlio del suo tempo. Con i primi anni ‘80, infatti, si apre una stagione particolare, caratterizzata dai due estremi, la crociera e la regata, e le vie di mezzo, con i primi performance cruiser che timidamente iniziano a comparire. Ma la sfida vera si svolge tra chi insegue la prestazione, tirando i regolamenti e i materiali al massimo, e chi invece si abbandona ai piaceri della crociera, lasciando lo IOR alle proprie spalle.

Per quanto veloce e performante, per assurdo, il Grand Soleil 39 appartiene a questa seconda categoria. Nasce per chi vuole navigare seriamente, senza però farsi mancare nulla. Ma Jèzèquel non era per niente il “Mago dei Sesta Classe” e, infatti, anche il 39, nonostante la grande attenzione al comfort dei suoi interni, è una barca che sa correre.

Grand Soleil 39
Mirit – G. S. 39; 1985 – L. Ruocco

Grand Soleil 39 | Il progetto in breve

Lo slancio positivo di prua è notevole, meno accentuato a poppa, con uno specchio inverso, ristretto, che si slancia verso il centro barca in un baglio esagerato, 3.76 metri, per aumentare la velocità limite critica a barca sbandata. Caratteristiche che sotto vela mantengono la barca carica, equilibrata, facendo forse pensare che, sotto sotto, della regata non si erano dimenticati per davvero. Eppure gli interni sono solidi, ricchi fin nel dettaglio e realizzati per massimizzare il comfort. Il segreto risiede nella disposizione dei pesi, che nonostante abbondino, tendono al centro barca, aiutando gli equilibri.

Grand Soleil Vintage - apertura GS_39 Soleil
Grand Soleil 39

I vostri G.S. 39

Tornando al nostro archivio online dedicato alle Vostre Classic Boat, se parliamo di Grand Soleil 39 è perché, in primis, lo hanno fatto alcuni di voi. Nello specifico, L. Ruocco e P. Debenedetti, che hanno condiviso i loro splendidi “Spaghetti Swan” con tutti noi. Trovate i loro contributi, oltre che nelle foto di questo articolo, rispettivamente QUI e QUI, vedendo così sia un tardo di metà serie, che uno di fine serie.

Se voleste veder comparire la vostra barca, o anche solo fosse per celebrarla con una community di appassionati, continuate a caricarle nella pagina a loro dedicata. La trovate qui!

Grand Soleil 39 | Scheda Tecnica

Lunghezza Fuori Tutto (LOA) 12.50 m
Lunghezza al Galleggiamento (LWL) 9.85 m
Baglio Massimo 3.76 m
Immersione 1.92 m
Dislocamento 8.3 t
Ballast 3.4 t
Superficie Velica (S.A.) Sloop 61.97 mq
Armo Sloop
Anno di inizio produzione 1983
Anno di fine produzione  1990
Scafi prodotti 200+
Cabine 3 + dinette
Posti letto 6 + dinette
Progettista  Alain Jèzèquel
Cantiere costruttore Cantiere del Pardo

 


Tre “chicche” sulle Classic Boats

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Storia delle Vostre Classic Boat: Grand Soleil 39, gli iconici “Spaghetti Swan””

  1. Pierluigi Debenedetti

    Buongiorno.
    Sono l’armatore del Grand Soleil 39 riportato nell’articolo. Mi piacerebbe avere la copia della rivista dove è stato inserito. Come posso fare?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Classic IOR iconiche: Aiutateci a trovarle e celebrarle

Tra il finire degli anni ‘60 e l’inizio degli anni ‘90 troviamo quella che fu, forse per nostalgia, forse per merito, la Golden Age della vela, quasi un trentennio di scoperte, regate eccezionali e di barche inimitabili. Fu il tempo

Registrati



Accedi