Il dissalatore portatile (non serve installarlo) che produce 30 l/h di acqua dolce

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Schenker Wiki
Schenker Wiki

Si chiama Wiki (parola hawaiana resa famosa dall’enciclopedia online Wikipedia, che significa “veloce”) ed è il nuovo dissalatore portatile che l’italiana Schenker Watermakers ha progettato e prodotto. La sua particolarità è che non serve nessuna installazione per utilizzarlo, basta collegare i tubi e i raccordi. In pochi minuti Wiki è pronto per produrre fino a 30 litri di acqua dolce all’ora.

Come funziona Wiki – Il dissalatore portatile

Schenker Wiki - Borsa per il trasporto
Schenker Wiki – Borsa per il trasporto

Con il nuovo dissalatore portatile di Schenker si può avere acqua dolce a bordo di qualsiasi imbarcazione senza dover installare una macchina ingombrante e pesante. Wiki si attiva in pochissimi minuti, semplicemente attraverso i raccordi ad innesto rapido. In più si può scegliere di attivarlo solo quando serve, per esempio quando ci si trova fermi in rada, e si trasporta facilmente su e giù dalla barca (o da una barca all’altra) con l’apposita borsa. Pensate all’utilità di questo macchinario su barche di piccole dimensioni, che non hanno fisicamente spazio per installare un dissalatore fisso, e non hanno grandi necessità di acqua dolce a bordo. Per queste situazioni, Wiki di Schenker è una soluzione geniale.

Il funzionamento del dissalatore sfrutta, come tutta la linea di Schenker, il principio dell’osmosi inversa. Per attivare la produzione oraria di 30 litri di acqua dolce non serve installare il dissalatore, basta collegare i tubi dalla superficie del mare al serbatoio della barca, e il gioco è fatto in pochi minuti. L’alimentazione di Wiki (che in hawaiano significa appunto “rapido”, “veloce”) avviene a 12V e il consumo è inferiore ai 110 watt, grazie al recupero di energia del sistema sviluppato da Schenker. Questa geniale soluzione è ottima per chi non ha spazio sulla propria imbarcazione, oppure non ha la possibilità di effettuare installazioni invasive, ma è perfetta anche come dissalatore di backup a bordo di qualsiasi barca. Pesa 26 kg e misura 71 x 31 x 22,8 cm, viene fornito con una comoda sacca per il trasporto.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

8 commenti su “Il dissalatore portatile (non serve installarlo) che produce 30 l/h di acqua dolce”

    1. Buongiorno,
      Dipende dalle ore di funzionamento e dalla purezza dell’ acqua di mare. Generalmente si raccomanda di sostituire il filtro una volta al mese . E’ un filtro di basso costo facilmente reperibile ovunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Knut Frostad - Nuovo presidente esecutivo di Henri-Lloyd

Un top manager e velista per Henri-Lloyd. Sarà la volta buona?

Henri-Lloyd è pronta a tornare un punto di riferimento nel mondo dell’abbigliamento da vela con la nomina a Executive Chairman (presidente esecutivo) di Knut Frostad. L’ex velista, norvegese, 56 anni, già direttore del consiglio di amministrazione di Monte Rosa Sports

Tre consigli per cambiare le vele alla tua barca

Le vele sono un po’ come il motore dell’auto, e quindi cambiarle può – a volte – fare veramente una grande differenza nelle prestazioni della barca. Tanto in crociera quanto, ovviamente, in regata. Le vele moderne possono beneficiare di materiali

Torna su

Registrati



Accedi