Una regata tecnica e tanto divertimento! Ecco a voi la VELA Cup Toscana

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

È stata la tattica a fare la differenza alla VELA Cup Toscana, prima tappa del circuito di regate più divertente d’Italia organizzato dalla grande famiglia del Giornale della Vela. 60 imbarcazioni, di tutte le taglie e tipologia, si sono sfidate nelle acque davanti a Marina Cala de’ Medici, nel suggestivo tratto del litorale toscano, tra Rosignano Marittimo e Castiglioncello. Un campo di regata difficile, con continui salti di vento e un timido maestrale che è tardato a farsi sentire.

Tutte le tappe della VELA Cup 2023

VELA Cup Toscana: com’è andata

Un maestrale timido, che si è fatto attendere fino alla fine, ha dato non poco filo da torcere ai concorrenti della prima edizione della VELA Cup Toscana. La mattina, una debole brezza di terra di 4/5 nodi ha spinto il comitato a spostare la partenza. Per permettere agli equipaggi di partire in sicurezza di bolina, le prime due boe del percorso sono state invertite. La VELA Cup – come vi abbiamo sempre detto – ancor più che una regata è una festa, una competizione a cui tutti possono partecipare, senza burocrazia né complicazioni tecniche. La sicurezza e il divertimento degli equipaggi sono sempre la nostra priorità. Questo perché, accanto ad imbarcazioni performanti e multiscafi sportivi (c’era il nuovissimo Corsair 880 che abbiamo provato per voi), oggi c’erano tante famiglie, amici e velisti alla loro prima regata.

A premiare inizialmente è stata la scelta di chi ha puntato a tenersi sottocosta, riuscendo addirittura ad arrivare con la falchetta in acqua alla prima boa, grazie ad un leggero rinforzo del vento. All’altezza delle secche di Vada, orlo meridionale del Mar Ligure, si è formato qualche buco di vento e, mentre i primi equipaggi avevano già preso un certo distacco, gran parte della flotta è rimasta bloccata.

Dopo circa 2 ore dalla partenza finalmente il vento è girato ed è arrivato il maestrale, grande assente di questa lunga mattinata. Dapprima debole e ballerino, il vento si è poi disteso e ha rinforzato nel pomeriggio (fino a 15 nodi). A tagliare per primo il traguardo è stato Arya, l’X-50 di Giovanni Laviosa in 2 ore 30 minuti e 30 secondi. Alle sue spalle il Vismara V47 RC Turboden Sailing Team di Paolo Bertuzzi e al terzo posto in reale il Grand Soleil 42 LC Eleven di Paolo Boricchi.

Tutti i vincitori, il bello deve ancora venire

Ma questi sono solo i primi in tempo reale, tutte le classifiche e i vincitori verranno svelati questa sera nel corso della premiazione al Marina Cala de’ Medici (e successivamente pubblicati sul nostro sito). Oltre ai premi di classe, verranno premiate le prime imbarcazioni Classic Boat (almeno di 25 anni) di ogni raggruppamento omogeneo per lunghezza e la barca più bella ed elegante. Inoltre, durante la serata, verranno assegnati i numerosi premi ad estrazione offerti dai nostri partner Garmin, Veneziani, Leatherman, Plastimo, HiNelson e YachtingBond.

Foto di Simon Palfrader

Giacomo Barbaro

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi