Samana 59 Smart Electric REXH2 è il primo catamarano da crociera al mondo a idrogeno

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Il cantiere francese Fountaine Pajot lancia il primo catamarano da crociera Samana 59 Smart Electric REXH2 (18,21 x 9,46), alimentato a idrogeno. Ecco perché è una barca rivoluzionaria.

Samana 59 Smart Electric REXH2

La trasformazione ecologica dell’industria nautica è ormai in piena accelerazione e i primi operatori schierati sul fronte ambientale sono proprio i cantieri. Come Fountaine Pajot, uno dei leader mondiali nella progettazione e produzione di catamarani da crociera, che ha appena annunciato il lancio del nuovo Samana 59 Smart Electric REXH2, primo catamarano da crociera al mondo alimentato a idrogeno.

Un multiscafo che offre ai diportisti un’esperienza di navigazione a zero emissioni, silenziosa, senza fumi e senza odori, e consente a tutti di godersi il mare senza inquinarlo. Il Samana 59 Smart Electric REXH2 è il primo tassello infatti dell’ambizioso piano strategico Odyssea 24 con il quale il Gruppo Foutaine Pajot in collaborazione con EODev si impegna a raggiungere la neutralità delle emissioni di carbonio entro il 2030.

Un’enorme batteria al litio immagazzina l’energia

In pratica utilizzando come base un Samana 59 standard, i team di Fountaine Pajot e EODev hanno sviluppato e installato un generatore a idrogeno con una potenza nominale di 70 kW su questa nuova barca. Alimentato da 42 m² di pannelli solari, il generatore da 300 kg installato nel vano motore di dritta alimenta una batteria LiFePO4 (litio ferro fosfato) da 64 kWh, paragonabile a quella utilizzata in un’automobile elettrica di alta gamma, con un peso di 350 kg.

I motori attuali offrono 50 kW ciascuno. L’idrogeno, pari a 15 kg, è immagazzinato a poco più di 350 bar (5.000 psi) in speciali serbatoi di carbonio: ogni tubo pesa solo 30 kg e l’autosufficienza in modalità elettro-idrogeno è di 40 ore all’ancora e 10 ore in navigazione a una velocità di 5 nodi. In caso di problemi, sono presenti a bordo anche un piccolo generatore e 700 litri di carburante. Nell’uso standard, questo catamarano dovrebbe essere autosufficiente, quindi a emissioni zero, per una settimana.

Samana 59 Smart Electric, ecco come potrebbe trasformare il charter

Il prototipo del Samana 59 RexH2 dopo aver ricevuto le approvazioni per la certificazione, è stato presentato ufficialmente nei giorni 6-8 aprile a La Rochelle, Francia. Il grande catamarano farà poi rotta verso i Caraibi, dove sarà gestito in charter da Tradewinds. È infatti Magnus Lewin, amministratore delegato di Tradewinds, società specializzata nel noleggio di cabinati, ad aver acquistato questo Samana all’avanguardia. Il nuovo sistema di propulsione è interessante sotto molti punti di vista, anche se rimane il problema della ricarica a idrogeno: per il momento non esistono infrastrutture nei porti.

Tuttavia, le società di charter più impegnate nella causa ambientale, come Tradewinds e Dream Yacht Worldwide hanno appena ordinato 10 catamarani elettrici Fountaine Pajot e potrebbero essere i pionieri installando stazioni di ricarica, simili a quelle di Tesla.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Samana 59 Smart Electric REXH2 è il primo catamarano da crociera al mondo a idrogeno”

  1. Quindi ulteriore aggravio di pesi e costi, mantiene serbatoi di ben 700 L e generatore. Non ci siamo.
    L’italiana H2 boat invece autoproduce idrogeno a bordo con elettrolizzatore stoccato a bassa pressione in serbatoi di metallidruri nel bulbo o per chiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi