Dimmi che barca hai e ti dirò che vela devi scegliere

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

 

Vele Maestro di Elvstrøm Sails
Vele Maestro di Elvstrøm Sails

Avete una barca da crociera? Oppure una barca da regata pura? O infine, come sempre più spesso succede, avete una barca ottima in crociera ma con la quale è facile divertirsi anche in qualche regata? Per ciascuna barca, e per ciascun armatore, c’è la vela migliore. Per sapere qual è la più adeguata alle proprie esigenze, in grado di migliorare davvero le prestazioni, vi facciamo qualche esempio delle vele prodotte dalla storica Elvstrøm Sails.

Barca da crociera ma ci fai qualche regata? Ecco cosa scegliere

Se non cercate una vela che non sia adatta solo a regatare, ma anche alle crociere, la soluzione è Marin di Elvstrøm Sails. Prestazioni assicurate ma anche grande resistenza e durabilità, sono vele progettate con layout in EPEX, che garantisce una distribuzione ottimale delle fibre e una vela forte e stabile. Il materiale scelto da Elvstrøm Sails per gli strati esterni di questa vela è il taffetà, disponibile in diverse grammature e in combinazione con fibre Vectran/Technora. L’alta resistenza allo sfregamento, agli strappi, alla flessione e ai raggi UV sono tra le caratteristiche principali della vela Marin.

Le vele ultraresistenti per durare una vita

Tra le vele prodotte da Elvstrøm Sails c’è anche Alisio, ovvero la gamma ideata per durare a lungo in perfetto stile “hygge”, tipica parola danese per definire uno stato d’animo legato al concetto di comodità, sicurezza, accoglienza e familiarità. Il tutto con un occhio al contenimento dei costi. Ma una vela economica non vuol dire “cheap”. Grazie alla scelta di un tessuto di dacron/poliestere a trama fitta con costruzione a taglio incrociato, e le stecche orizzontali della randa complete che aiutano a mantenere la forma quando ammainate la vela con lazy jack e lazy bag, non dovrete preoccuparvi di nulla.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Come stare in rada sicuri e comodi come in porto

Ancoraggio in baia sereni come in porto. Passare una notte all’ancora in tranquillità è più facile con le app meteo e le recensioni online che ci aiutano a individuare i luoghi giusti in anticipo, e gli allarmi ancora ci permettono

L’autopilota che timona come gli skipper più forti del mondo

Le barche a vela di ultima generazione sono sempre più veloci, tecnologiche e performanti. È un’evoluzione che vediamo certamente sulle superbarche della Coppa America, ma anche sugli scafi che affrontano regate d’altura come gli Ultim, gli Imoca o i Class40,

Registrati



Accedi