Cinque Classic Boat da 7,5 a 8,6 metri che sono piccole grandi icone

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Le seconde 5 Classic Boat di 100: piccole meraviglie tra i 7.52 e gli 8.60 metri.

Anche se costruite da un cantiere famoso e disegnate da un progettista di grido, non tutte le barche sono uguali. A definirne il valore storico intervengono, infatti, diversi criteri di valutazione, tutte caratteristiche che, nel loro complesso possono definire un progetto come una Classic Boat, un piccolo gioiello insomma. Lo abbiamo illustrato nel nostro manifesto sulle Classic Boats. Viste le prime 5 di 100 (QUI), vediamo quindi altre 5 Classic Boat memorabili da 7.52 a 8.60 metri.

5 Classic Boat da 7.52 a 8.60 metri

Altre cinque piccole, che poi tanto piccole non sono più. Cinque barche davvero iconiche, pezzi fondamentali della storia della nautica e della vela. Dal Rivetto, progettato da Fontana-Maletto-Navone, al Comet 28 Race di Jean Marie Finot, queste Classic Boat sono tutte barche che hanno saputo dimostrare il proprio valore e la propria competitività, passando ogni test presentatosi negli anni, tanto che ne vediamo molte ancora oggi. Cinque oggetti di culto quindi, Classic Boat di grande successo e capaci di regalare infinite soddisfazioni ancora adesso, a oltre 40 anni dalla loro prima comparsa.



RIVETTO

Errepidi / Negri Natica | 7.52 x 2.50 m | 1978 | Studio Fontana, Maletto, Navone

Capolavoro dei progettisti lombardi Fontana-Maletto-Navone, archistar degli anni ‘70/80. Il prototipo Wahoo nel 1978 vinse la Mini Ton Cup, stupendo per prestazioni e progetto innovativo. Fu poi prodotta in serie in decine di esemplari. In soli 7 metri c’era un sacco di spazio dentro e fuori. Geniale.

Errepidi / Negri Natica – RIVETTO – 1978

SURPRISE

Archambault | 7.65 x 2.48 m | 1977 | Michel Joubert

Il day sailer più venduto della storia: 1550 esemplari prodotti. La firma è del mago francese Michel Joubert, e ne erano previste due versioni, a chiglia fissa o mobile. Ancor oggi ci sono flotte di Surprise che regatano. Una piccola chicca.

Archambault – SURPRISE – 1977

X-79

X-Yachts | 7.96 x 2.88 m | 1979 | Niels Jeppesen

Il mito del cantiere danese nasce con questa barca, prodotta in ben 468 esemplari dal 1979 al 1994. Divenne il monotipo di riferimento per il mercato nord europeo, tutt’oggi attivo in ben 5 paesi. Piccolo capolavoro di Niels Jeppesen che l’ha progettata e costruita. Perfetta, ancora oggi.

X-Yachts – X79 – 1979

Leggi la storia di Pietro Giolli, ha attraversato il Mar Baltico con il suo X-79!


PASSATORE

Sartini | 8.55 x 3.05 m | 1971 | Jean Marie Finot

Un progetto che ha fatto la storia della vela. Realizzato in legno compensato incrociato incollato, venne prodotto in oltre 136 esemplari dal 1971 al 1982. Progetto di Finot con una poppa larghissima per l’epoca, si rivelò ottima in regata. Offre buon spazio anche per la crociera. banco di scuola per tanti velisti, tra cui Cino Ricci.

Sartini – PASSATORE – 1971


COMET 28 RACE

Comar | 8.60 x 2.49 m | 1984 | Jean Marie Finot

Comar è diventato il più grande cantiere di barche a vela d’Europa a sparigliare le carte. Nel 1984 vara il Comet 28 Race e l’idea è quella di far andare in regata tutti. In parte ci riesce. Il risultato è una barca accattivante e fuori dal coro, che viene prodotta per ben 11 anni in 75 esemplari. Una vera chicca.

Comar – COMET 28 RACE – 1984

 


Dati a confronto

Rivetto Surprise X-79 Passatore Comet 28 R
LOA 7.52 m 7.65 m 7.96 m 8.55 m 8.60 m
LWL 5.60 m 6.60 m 6.40 m 6.30 m 7.35 m
BAGLIO MAX 2.50 m 2.48 m 2.88 m 3.05 m 2.49 m
PESCAGG. 1.35 m 1.60 m 1.33 m 1.65 m 1.50 m
DISLC. 850 kg 1.250 kg 1.345 kg 2.500 kg 1.710 kg
S. VELICA (R+G) 27.0 mq 27.5 mq 29.36 mq 32.24 mq 39.95 mq
ANNO 1978 1977 1979 1968 1984

Non perdete le prossime uscite, ogni martedì e venerdì. Nel prossimo articolo:

  • Stag 29 | Mark III;
  • Show 29 | Barberis;
  • Balanzone | Intercarene;
  • Comet 9.10 | Comar/Sipla;
  • Rush 31 | Jeanneau.

 

Tre “chicche” sulle Classic Boats


A cura di Doi De Luise e Luca Oriani

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Cinque Classic Boat da 7,5 a 8,6 metri che sono piccole grandi icone”

  1. beppe+lazzarone

    salve un paio di precisazioni relativamente al Surprise:
    la superficie velica (randa+genoa) è di 33mq circa.
    esiste una terza versione piu rara con chiglia doppia e bassissimo pescaggio usata in porti oceanici con basse maree.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Classic Boat: 5 vostre barche che sono capolavori da celebrare

Trattando di Classic Boat, inevitabilmente, si copre un periodo ricco di diversità e differenti filosofie progettuali. Un percorso lungo oltre 30 anni in cui cantieri, progettisti e regate, hanno saputo plasmare il mondo della vela, rendendolo così come lo conosciamo

Registrati



Accedi