VIDEO – Lanciare il MAYDAY con il VHF

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Lanciare il MAYDAY con il VHF e l’uso della radio di bordo, sono  tema del nuovo  video-episodio di Scuola di VELA, che considera il caso di una chiamata di soccorso in VOCALE che chiunque in crociera, anche un bambino, dovrebbe saper  lanciare.

La richiesta di soccorso in VHF

Con la radio VHF sul canale 16, possiamo lanciare una richiesta di soccorso in vocale,  che verrà ricevuta da tutte le barche e stazioni costiere in ascolto, tipicamente nel raggio di 10-20km.
MAYDAY quando l’equipaggio è in imminente pericolo di vita, ad esempio in situazioni di incendio a bordo, vie d’acqua, affondamento,  seria emergenza medicauomo a mare, abbandono nave…
PAN PAN PAN per tutte le altre richieste di assistenza senza un pericolo immediato, ad esempio avaria agli organi di governo, motore guasto, danni che compromettono la navigazione, condizioni proibitive del mare che potrebbero richiedere assistenza.

Come lanciare il MAYDAY con il VHF

Presa la decisione di lanciare la richiesta di soccorso MAYDAY con la radio di bordo VHF, esiste una procedura abbastanza standard. Il video suggerisce di appuntare la seguente procedura vicino alla radio, in modo che anche un equipaggio non esperto, in situazioni di emergenza (e di panico) possa seguirla facilmente:

  • Verificare e appuntare orario e posizione dell’imbarcazione,
  • Premere il tasto che seleziona immediatamente il canale 16;
  • Selezionare la potenza massima di trasmissione con il tasto HI (25 Watt per i fissi, 6w per i portatili);
    Parlare al microfono premendo il tasto PUSH TO TALK e trasmettere la chiamata MAYDAY ripetendo 3 volte MAYDAY MAYDAY MAYDAY, il nome dell’imbarcazione;
  • Ripetere la chiamata a distanza di 2 minuti per almeno tre volte o fino a quando non si riceve risposta

Una volta contattati si prosegue sul canale 16 ripetendo MAYDAY una sola volta prima della comunicazione e a seguire:

  • Posizione, tramite coordinate o rilevamenti, velocità e direzione;
  • Numero delle persone imbarcate;
  • Natura dell’emergenza

Ventunesimo video episodio di Scuola di VELA

Il video di oggi, come tutti gli episodi precedenti di Scuola di VELA,  sono disponibili  sul canale youtube del Giornale della VELA ce ne sono sia per principianti che per esperti!

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “VIDEO – Lanciare il MAYDAY con il VHF”

  1. Pierfrancesco

    Prima cosa, dovrebbe esserci almeno un palmare anche sui natanti e/o navigazione entro 6nm, basta il certificato RTF senza esame. Cominciamo col dire che è buona norma usare sempre l’inglese tecnico (tanti diportisti stanno messi veramente male…) e compitare i messaggi:
    Delta Echo invece di “qui___” Romeo Romeo Romeo per “ricevuto” ecc. Esercitarsi finché non viene automatico. Oltre alle istruzioni per mayday e Pan, è utile preparasi delle schede tipo 9 line code per qualsiasi urgenza (per esempio la richiesta di trasporto sanitario, avvistamento di barconi di migranti o naufraghi, pirateria) e istruire gli ospiti ALMENO sulle funzioni distress e MOB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Coppia motore, cosa è e come funziona

Nel mondo dei motori, entro e fuoribordo, sui depliant e sulle presentazioni dei modelli appare sempre lei. La parola “coppia motore”: viene spesso dato per scontato che chi legge sappia di cosa si stia parlando, ma un piccolo ripasso non

Registrati



Accedi