Classic IOR: storie di 4 barche mitiche e senza tempo

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

 

Ormai lo abbiamo appurato, i Classic IOR non sono barche vecchie.

O meglio, magari lo sono anche, ma sono innanzitutto barche importanti. Un condensato di storia e di innovazione che ha forgiato la cultura della vela e intere generazioni di velisti. E in tanti si stanno dando da fare per onorarle al meglio (qui). Tra cui voi, che a decine e decine ci raccontate delle vostre barche e della loro storia, dimostrando quanto, in realtà, continuino ad essere più che attuali.

Dopo le prime due fortunate raccolte di Classic IOR che ci avete segnalato (le trovate qui e qui), ecco un’altra selezione di splendidi progetti che abbiamo ricevuto, Classic IOR senza tempo che meritano di esser conosciuti e omaggiati.

Continuate a mandarci le vostre barche IOR e le loro storie, meritano di essere raccontate! Scrivetecele, allegando anche foto, a deluise@panamaeditore.it


Sempre sul tema, suggeriamo anche:

Tramp, un capolavoro in alluminio che regata ancora oltre manica

Nata in Italia, Tramp è un gioiello di barca. Disegnata da Sparkman & Stephens, è una di soli 3 esemplari (Tramp of Earlie; Prospect Of Whitby iv & Dorethea) progettati per l’Admiral’s Cup del 1976. Ce ne parla il suo armatore, Chris Hames, che ci scrive dalle coste est dell’Inghilterra.
Tramp
“Tramp, costruita nel 1976, in alluminio, presso l’Officina Meccanica Navale di Pesaro, fu progettata per Torquato Romano Gennari, desideroso di presentarsi come contender nella squadra per la Admirals Cup di quell’anno. Disegnata da Sparkman & Stephens (progetto N°2222 C2) è lunga 13.5 metri fuori tutto e 3.7 metri al baglio massimo, con un pescaggio di 2,.2 metri. Sloop armato in testa d’albero, come da classico primo IOR, presenta un genoa particolarmente abbondante, overlapping, e un flush deck pulitissimo.
La coperta rimane quasi originale, con le dovute modifiche e manutenzioni, mentre sottocoperta, con gli anni, è stata resa più confortevole.Oggi Tramp naviga lungo le coste orientali dell’Inghilterra ed è ancora utilizzata per regate offshore di circolo e RORC. Una vera barca progettata IOR.”
Tramp; S&S N2222 C2; 1976

Strega, derivata dalle migliori, è un classico senza tempo

Tornando sul Mediterraneo, ci scrive anche Vincenzo De Lucia, per raccontarci di un altro splendido progetto, il suo Canados 37, Strega.

“Anche io possiedo un “Classic IOR” varato nel 1981 e da me acquistato nel 1988. Posseggo questa barca da 33 anni e non riesco ad allontanarmi da Lei, è un amore che non si dissolve. E’ un Canados 37, versione cuccetta di poppa, denominato “Strega”. Un progetto di Andrea Vallicelli.Penso sia una delle prime barche da regata poi ripensate per la crociera, con una cuccetta matrimoniale a poppa.Ho sempre fatto una buona manutenzione e non ho mai alterato minimamente né la coperta né gli interni, non vi sono aggetti a poppa o plancette, niente. E’ come la fece il cantiere più di 40anni fa. Ovviamente, ho cambiato il motore, rifatto la coperta in teak massello, messo il frigo e l’acqua calda, cambiato il serbatoio nafta, strumenti, elica e tante altre cose.

L’ho comperata da scapolo, poi l’ho vissuta con mia moglie, poi con i miei figli ed oggi con i miei nipotini, io invecchio ma Lei si mantiene benissimo! La cosa che più apprezzo è come mantenga il mare e come vada vela, poi il piano di coperta, con tutti i winch per le drizze a piè d’albero – una soluzione oramai abbandonata da tutte le barche moderne, però io la trovo ottima per le manovre e per avere una coperta libera. Ho fatto regate negli anni ’90 a Napoli e dovrei avere ancora il vecchio certificato di stazza.”

Strega, di Vincenzo De Lucia – Canados 37, progetto di Valliccelli

Prodotto in oltre 100 esemplari da Canados, a partire dal 1981, il Canados 37 è, come ben dice De Lucia, la derivazione da crociera di una grande barca, sempre progettata dal mitico Vallicelli: Filo da Torcere, che vinse la One Ton Cup a Napoli nel 1980. Lungo 11.32 m e largo 3.50 al baglio massimo, il Canados 37 è un One Tonner dal gran pedigree, diversa dalla precedente solo in termini di arredi interno e armo, qui portato in testa d’albero anzichè mantenuto a 7/8.

Strega, di Vincenzo De Lucia – Qui in navigazione, lasciandosi in poppa un temporale, ottobre 2022.

Tequila, il quarter tonner francese, anche di serie

Anche Ottavio Mirra si unisce al coro, ricordandoci del Tequila, Quarter Tonner francese progettato da Philippe Harlé, che verrà poi prodotto in ben 248 esemplari, sia da Gilbert Marine che da Barberis, dal 1971 al 1979.

Lungo 7.20 metri e largo 2.45, il Tequila si rivela un buon scafo da regata, con una minima superficie bagnata e complessivamente dolce da governare, rapido in bolina. Si ritaglia così subito il suo successo anche nella variante di serie, arredata per ospitare quattro persone, ovviamente in compromesso con le qualità della variante pura.

Tequila, 1971; Philippe Harlè
Tequila, 1971; Philippe Harlè

È in vendita un 3/4 Ton progettato da Doug Peterson! (10.16 m)

Infine, per ricordarci che i Classic IOR non sono solo miti e leggende, troviamo un Classic IOR in vendita nel nostro Mercatino dell’Usato. Si tratta di un 3/4 Ton del 1980 (10.16 m), progettato dal grande Doug Peterson e realizzato da Bruno Maccianti. Lo trovate in vendita a 15.000 € cliccando qui
Bruno Maccianti 3_4 Ton; 1980; Doug Peterson

Hai uno IOR? Raccontacelo!
  • Hai uno IOR e ci vuoi raccontare la sua storia? Scrivicela alla mail deluise@panamaeditore.it, corredandola di qualche immagine della barca. La pubblicheremo sul Giornale della Vela!
  • Hai uno IOR e lo vuoi vendere? Inseriscilo sul nostro mercatino degli annunci, è gratis e ti daremo una mano!
  • Hai uno IOR e lo vuoi onorare appieno? Partecipa alla VELA CUP, da quest’anno è aperta anche ai Classic IOR, e a tutte le barche con più di 25 anni!

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi