VIDEO – Ecco come si pianifica la rotta

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Come si pianifica la rotta è il tema del nuovo  video-episodio di Scuola di VELA. Attraverso l’uso delle carte nautiche, del compasso e delle squadrette,  la pianificazione della rotta è il momento in cui si decide dove andare e come arrivarci, definendo una rotta sicura con dei margini di errore,  identificando i punti più critici della navigazione come bassi fondali, punti cospicui di riferimento e vie di fuga.

Come si pianifica la rotta in crociera

Nel video viene illustrato un esempio di pianificazione rotta da farsi insieme all’equipaggio,  e relativo calcolo della distanza, della durata  su cui basare la verifica del carburante imbarcato.
Nell’esempio del video, vediamo come lo skipper e l’equipaggio tracciano una rotta per navigare dall’uscita dell’imboccatura di ponente della diga foranea di Spezia, fino al porto di Viareggio, su una carta generale, e utilizzano il  portolano per avere informazioni essenziali sul pilotaggio finale.

Alcuni consigli su come si pianifica la rotta

La pianificazione di rotta è tema di esame per la patente nautica, vogliamo aggiungere a compendio della teoria e dei contenuti del video,  alcuni consigli per la pianificazione di rotta:

  • Oltre che carta e portolano, sono molto utili le mappe dei porti e dei fondali limitrofi alla zona di atterraggio
  • I punti cospicui (fari, fanali, boe, mede, riferimenti a terra) per la navigazione costiera, vanno cercati prima sulla carta e poi nella realtà.  Questo per ridurre il rischio di  scambiare un punto cospicuo per un altro, convincendoci di aver individuato quello giusto.
  • Per un buon pilotaggio, si devono identificare alcuni waypoint intermedi, marcarli  sulla carta e sul gps elettronico, e averli come riferimento durante la navigazione.
  • Pianificare una rotta alternativa in caso di  maltempo o emergenza
  • Verificare la rotta tracciata sulla carta nautica con quella tracciata sul plotter o sulle app di navigazione.
  • Leggere le ordinanze relative alla zona del porto di arrivo.
  • Leggere le recensioni aggiornate di altri diportisti sui porti di arrivo e i relativi servizi, presenti in molte app dedicate alla crociera da diporto

Quindicesimo video episodio di Scuola di VELA

Il video di oggi, come tutti gli episodi precedenti di Scuola di VELA,  sono disponibili  sul canale youtube del Giornale della VELA ce ne sono sia per principianti che per esperti!

 

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi