Il giro del mondo a vela della 16enne Jessica Watson è un film: “True Spirit” su Netflix

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Dal 3 febbraio è disponibile su Netflix il film “True Spirt” dedicato all’impresa estrema di Jessica Watson, una ragazza australiana che nel 2010 all’età di 16 anni completò il giro del mondo a vela in solitario.

Tra il 2009 e il 2010 una ragazza australiana di appena 16 anni, Jessica Watson, fece quello che nessuno aveva fatto mai nella storia della navigazione. Riuscì a completare il giro del mondo a vela in solitario senza scalo e senza assistenza passando per i grandi capi: Horn, Leewin e Buona Speranza. Ora a distanza di 15 anni da quella folle impresa, non prima di polemiche, l’avventura della Watson diventa un film per Netflix dal titolo True Spirit e sarà visibile in chiaro a partire dal 3 febbraio.

Come affrontare gli oceani a 16 anni

Jessica Watson partì dal porto di Sidney a bordo di Ella’s Pink Lady, uno Spark&Sthephen di 34 piedi che la ragazza aveva voluto dipingere tutto di rosa. Il suo obiettivo era quello di tornare a nella città australiana prima di compiere il suo diciassettesimo compleanno. E quindi registrare il record della persona più giovane al mondo ad aver realizzato l’impresa.

Al di là dei rischi e dei sacrifici di un’esperienza simile, ancora prima di partire la Watson e i suoi genitori dovettero affrontare una tempesta di polemiche che oltre a mettere in dubbio le reali competenze veliche della ragazza, gridavano all’incoscienza e alla mancanza di responsabilità dell’intera comunità australiana che permetteva a un adolescente di calarsi in una follia simile.

Un’avventura estrema più forte delle polemiche

Un mese prima della partenza inoltre la Watson mentre eseguiva una navigazione di prova dal Queensland verso Sydney era stata protagonista di collisione con un cargo da 63.000 tonnellate. Anche in seguito all’incidente molti osservatori si erano appellati ai genitori perché le impedissero di salpare. Ma la Watson era assolutamente determinata a partire e dopo avere affrontato mesi e mesi di navigazioni durissime nei mari più tempestosi del mondo, alla fine tornò trionfante in Australia dove in seguito la sua impresa venne accolta nella Hall of Fame della vela australiana.

Il film True Spirit, che prende spunto dal libro omonimo pubblicato qualche anno fa, racconta tutta l’avventura di Jessica Watson con una trama avvincente che sottolinea sia gli aspetti sportivi che umani della vicenda. A interpretare Jessica Watson nella pellicola è l’attrice Teagan Croft che si cala appieno in una storia che è d’avventura, ma anche d’amore, di speranza e di sopravvivenza. Un grande viaggio emotivo che solleva domande filosofiche sull’agire umano, il rapporto con la natura e la voglia di sfida.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Il giro del mondo a vela della 16enne Jessica Watson è un film: “True Spirit” su Netflix”

  1. Molto interessante, speriamo che il film sia realizzato da competenti, che conoscono il tema della vela oceanica.
    Quanto a questo articolo, con tutto il rispetto, “Spark&Sthephen” è una cosa che non si può vedere, nell’articolo di una rivista che fa della Vela la sua missione.
    Storpiare così tanto la firma più importante della storia dello yacht design è inammissibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Attacchi delle orche alle barche. Cosa fare, anche in Mediterraneo

Le orche assassine di barche da diporto diventa un caso ufficiale e lambisce anche il Mediterraneo. Due importanti associazioni nautiche, il RYA (Royal Yachting Association) e la Cruising Association hanno ufficialmente diramato un comunicato in cui, con l’arrivo della bella

noleggiare la barca 2024

Dove e quando noleggiare la barca nel 2024

Dopo avervi svelato quanto costa noleggiare la barca nel 2024, a seconda della sua tipologia (monoscafo o catamarano), lunghezza, della location e del periodo dell’anno, è il momento di capire dove noleggiare la barca. Dove e quando andare con la

Registrati



Accedi