Speciale catamarani: le proposte XXL dei cantieri oltre i 14 metri

Nella quarta puntata di questa rubrica dedicata al mondo dei catamarani abbiamo analizzato la fascia oltre i 14 metri, con le proposte di Dufour Cat, Excess, CCat, Allures e Bali.

Saliamo di fascia e andiamo a scoprire cosa offrono i cantieri produttori dei catamarani anche oltre i 15 metri. Catana, Ita Catamarans, Lagoon, Privilege e Leopard saranno i protagonisti della puntata di oggi dedicata al mondo dei due scafi.

Ita catamarans / Ita cat 14.99 (14,99 x 7,80  m)

Ita catamarans 14.99

La prima di questo cantiere italiano, il 14.99, è una barca che nasce con ambizioni notevoli e vuole posizionarsi su un segmento di mercato piuttosto alto, li dove vanno soltanto alcuni marchi francesi e altri internazionali. Il look è sportivo, con prue totalmente inverse e dai volumi affilati. Le ambizioni sono anche quelle di costruire innanzitutto una barca totalmente ecologia dal punto di vista delle propulsione, grazie all’importante partnership con OCEANVOLT. Le batterie al litio vengono ricaricate durante la navigazione a vela attraverso le stesse eliche di propulsione e da un sistema di pannelli solari. www.itacatamarans.com

CATANA / Catana Ocean Class (14,99 x 7,83  m)

L’Ocean Class di Catana

Il nuovo Ocean Class  oltre alle performance ha una filosofia più orientata alle lunghe navigazioni. Leggeri e resistenti, grazie all’utilizzo del carbonio, gli scafi di questo catamarano sono stati pensati per adeguarsi al meglio al vento per garantire sempre il giusto comfort a chi sta a bordo. Come da tradizione Catana il catamarano sarà munito di derive regolabili per migliorare le performance in navigazione e riuscire  a garantire una navigazione a vela frizzante anche di bolina.

www.adriaship.it

LAGOON / Lagoon 51 (15,35 x 8,10  m)

Lagoon 51
Lagoon 51

Sul nuovo catamarano da crociera Lagoon ha aumentato l’attenzione agli spazi esterni, in particolare in due punti, il fly bridge e nella zona davanti alla tuga. Il 50 sul Fly aveva solo una zona prendisole, che sul 51 diventa una vera e propria zona living con tavolo e sedute.  Stessa cosa davanti alla tuga, dove prima c’erano solo due sedute adesso troviamo quasi un mini pozzetto, pur mantenendo la rete anteriore al suo posto. Proprio sul fly bridge potrà essere posizionata anche una batteria di pannelli solari.

www.cata-lagoon.com

PRIVILEGE/Signature 510 (15,24 x 7,98 m)

Signature 510

Nella nuova versione D-light utto il rigg, ottimizzato e rivisto, è progettato con materiali ad alte prestazioni: un albero in carbonio, boma in carbonio, un rigging in Kevlar e vele a membrana più grandi. Gli interni, comunque lussuosi e rifiniti, sono stati alleggeriti oer contenere il dislocamento complessivo della barca e migliorare le performance. L’interior design è di Darnet Design, il progetto di Marc Lombard.

www.hanseyachtsag.com/privilege

LEOPARD/Leopard 50 (15,4x 8,03 m)

Il Leopard 50 offre una disposizione ideale per lo spazio all’aperto dato che è dotato di un flybridge che include un salotto, tavolo, lettino solare, e opzionalmente altoparlanti esterni e tende da sole. Gli ospiti del Leopard 50 possono spostarsi con facilità sul ponte rialzato senza preoccuparsi del boma .L’interno offre molteplici configurazioni di 3 a 5 cabine ed include numerose altre possibilità di personalizzazione.

www.sailitalia.com


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Allures 51.9

Tutti i segreti di Allures Yachting e il suo 51.9 (16 m)

Ve l’avevamo presentata qualche anno fa allo stand virtuale della Milano Yachting Week, Allures 51.9 è l’ammiraglia bluewater cruiser del cantiere capostipite del gruppo Grand Large Yachting, quarto costruttore francese di yacht. Nel corso degli anni, il gruppo ha acquisito

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Torna su