Leggere e performanti: queste sono le superbarche di Y Yachts

Y Yachts - Y9 esterni -2
Y Yachts – Y9 esterni -2

 

Con la sua Y Yachts, Michael Schmidt vuole produrre barche grandi e lussuose, ma scevre di tutte le superficialità e le complicazioni che spesso coinvolgono questo segmento. Già fondatore del cantiere Hanse, che ha venduto nel 2011, con questa nuova avventura iniziata con la prima barca prodotta nel 2015 punta a una clientela molto precisa.

Y Yachts – Superbarche “semplici”

L’idea alla base della filosofia di Y Yachts nasce dall’esigenza dello stesso Michael Schmidt, che non trovando una barca adatta alle sue volontà ha deciso di costruirsela da solo. Troppo complicati, secondo lui, i superyachts presenti fino a quel momento sul mercato, prende quindi la decisione di realizzare una barca semplice senza perdere il gusto della navigazione a vela e il lusso di una barca grande. Tutte le manovre e i verricelli si trovano vicino al timoniere, e tutte le barche hanno un fiocco autovirante. Le barche di Y Yachts si possono governare con estrema facilità anche in equipaggio ridotto, pensate che sono riusciti a far cambiare idea anche a tre possessori di yacht a motore facendoli diventare armatori Y Yachts.

Y Yachts – Ecco qui le barche del cantiere:

Y Yachts – Meno peso più comfort

Tutte le barche di Y Yachts sono prodotte in composito di carbonio nel moderno stabilimento di Greifswald, Germania. Ridurre le barche all’essenziale, pur senza rinunciare a tutti i comfort, e utilizzare un materiale come il carbonio permettono agli yachts del cantiere di pesare diverse centinaia di chilogrammi in meno rispetto agli yacht prodotti in costruzione convenzionale. Anche con condizioni meteo sfavorevoli, ad esempio venti leggeri, queste barche riusciranno a navigare senza grossi problemi. Se vi incuriosisce sapere tutta la storia di Y Yachts trovate qui la nostra intervista di oltre 30 minuti a Michael Schmidt.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Neo 570c

Neo 570c, il fast cruiser (17 m) fuori dal coro

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >> Ci

Rendering del nuovo CNB 78

CNB 78, il super 23 metri di Briand costruito in Italia

CNB presenta al salone di Düsseldorf il mock-up del nuovo 78 piedi, che sostituirà il CNB 76. La nuova barca, al momento ancora in progetto, verrà costruita ad Aquileia (Udine), il cantiere CNB infatti ora è parte del gruppo Solaris.

Torna su