Speciale catamarani: ecco cosa offrono i cantieri tra gli 11 e i 12 metri

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Nella prima puntata di questa rubrica dedicata al mondo dei catamarani vi abbiamo parlato dei 5 “modi” per godersi una crociera su 2 o 3 scafi, oggi andiamo a vedere invece quale sia lo stato dell’arte del mercato, andando ad analizzare le proposte dei cantieri.

Partiamo dalla fascia tra gli 11 e i 12 metri, dove troviamo le proposte di Excess, Lagoon, C-Cat, Fountaine Pajot, Bali e Nautitech.

Excess / Excess 11 (11,33 x 6,59  m)

L’Excess 11

Stabile, manovrabile con semplicità e con un buon rapporto peso/superficie velica, questo 11 metri ha l’obiettivo di essere un mezzo ideale per una comoda crociera. il cantiere oltre alla versione standard ne propone una con piano velico maggiorato, di bolina la versione Pulse offre 85mq contro 77.

La tuga è completamente panoramica, la disposizione delle manovre è pensata per non disturbare la zona living poppiera con una serie di soluzione per portare i rinvii delle scotte nelle zone esterne. 

www.parallelo43.it

excess / Excess 12 (11,73 x 6,73  m)

EXCESS 12
Excess 12

Una barca sviluppata sulla piattaforma del Lagoon 40 e affidata al design team di VPLP, interni Nauta Design, per adattarla allo stile Exceess. L’obiettivo era quello di cambiare il rapporto tra superficie velica e dislocamento rispetto ai Lagoon, per realizzare una barca più prestazionale che potesse attirare non soltanto il pubblico amante dei catamarani ma soprattutto quello in arrivo dai monoscafi.  Le sezioni esterne dello scafo sono state quindi rimodellate dagli specialisti della VPLP per creare un’estetica complessiva leggermente diversa ma soprattutto sulla costruzione è stata risparmiata una tonnellata di peso andando a razionalizzare l’arredamento interno con una scelta differente sui materiali.

www.parallelo43.it

LAGOON / Lagoon 40 (11,74 x 6,80  m)

Lagoon 40

Il progetto dello scafo di questo catamarano da crociera è affidato allo studio VPLP che ha studiato un piano velico generoso spostando l’albero ancora più a poppa (un accorgimento che arriva direttamente dal mondo delle regate) che, oltre ad accentrare i pesi, permette di avere un grande triangolo a prua per armare una vasta scelte di vele quali gennaker e Code O. Dal pozzetto di prua si può godere la navigazione comodamente sdraiati su lettini prendisole.

www.cata-lagoon.com

C-Catamarans/C-Cat 37 (11,10 x 5,84 m).

C-Cat 37

Made in Italy (con lo zampino del guru Marc Lombard che ha formato la carena) dimostra che anche anche noi, sui multiscafi, ce la caviamo bene. Un catamarano dedicato alla crociera sportiva, che può essere dotato di derive regolabili, e ha un dislocamento contenuto. All’interno è ben rifinito e ha un quadrato funzionale a una vita comoda in crociera, oltre a un pozzetto esterno riparato dalla struttura della tuga.

www.c-catamarans.com

BALI / Catsmart (11,76 x 6,46  m)

Cat Smart Bali

Si tratta del più recente dei modelli della gamma che con la sua lunghezza diventa di fatto la nuova entry level. Ritorna la soluzione tipica del cantiere del pozzetto anteriore, le manovre invece sono rinviate ai lati a poppa, dove sono collocate le timonerie. Il pozzetto posteriore è interamente coperto e collegato direttamente al quadrato interno da una porta vetrata. La luminosità delle cabine è garantita da una finestra continua che corre lungo tutta la fiancata. 

www.adriaship.it

FOUNTAINE PAJOT / Isla 40 (11,93 x 6,63  m)

Isla 40 barche
Isla 40

Disegnato come sempre da Berret-Racoupeau Yacht Design, i progettisti hanno scelto di tenere la rete a prua: una soluzione interessante, che contiene il dislocamento della barca e ne migliora il baricentro. Per il 40 non è previsto un vero e proprio flybridge anche se le manovre e la timoneria risultano rialzati rispetto al pozzetto di poppa. il pozzetto è di fatto completamente coperto. Va incontro alle performance invece la volumetria delle prue, che risultano abbastanza magre e affilate.

www.fountaine-pajot.com

FOUNTAINE PAJOT / Astrea 42 (12,58 x 7,20  m)

fountaine-pajot-astrea-42
Astrea 42

L’Astréa 42 è disponibile in versione Maestro, che prevede una suite armatoriale con bagno privato e due cabine doppie con due bagni privati, o in versione Quatuor, dotata di 4 cabine doppie e 4 bagni privati.  Il successo del cat si basa sulla soluzione geniale dell’arco rovesciato per la linea dello scafo, che si distingue come il marchio di fabbrica della serie. Questa caratteristica innovativa delinea una silhouette elegante e dinamica, mentre crea volumi sbalorditivi all’interno della barca nonostante le dimensioni complessive relativamente ridotte, con una lunghezza di soli 12,58 metri.

www.fountaine-pajot.com

NAUTITECH/Nautitech 40 (11.98 x 6,91 m)

Il Nautitech 40 Open

Disegnato da Marc Lombard, è stato ripensato con un piano velico più grande per migliorare le performance ed è stato valorizzato il concetto di OPEN, in modo tale che la vita a bordo si svolga tutta su un unico livello. Rispetto ai modelli precedenti si è arrivati a un risparmio di peso del 20% grazie alla tecnologia dell’infusione sottovuoto.

www.nautitechcatamarans.com

BALI/Catspace (12,31 x 6,59 m)

Il Bali Catspace

L’estetica di uno dei più recenti modelli di Bali è quella di un moderno catamarano da crociera che può attrarre anche il mercato del charter, e Bali non rinuncia a quello che era stato uno dei suoi cavalli di battaglia: il pozzetto anteriore. Una decisione dettata dallo volontà di sfruttare al massimo gli spazi esterni, come dimostrato anche dall’ampio flybridge che ospita un’altra area living oltre che la timoneria.

www.adriaship.it

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Piccoli ma comodi: i Maxus arrivano in Italia con Barcando

Un’interessante novità sta per arrivare sul mercato italiano, dedicata ai diportisti amanti delle piccole barche a vela e a chi le cerca con queste caratteristiche anche per il charter. In un modo della cantieristica dominato dalle barche sopra i 12

Quattro “nuove” mitiche Classic Boat da 13.6 a 16 metri

Le Classic Boat di valore storico by Giornale della Vela non smettono mai di aggiornarsi! In quest’ottica, anche grazie ai vostri suggerimenti, sono arrivate 19 nuove barche, 19 nuove Classic Boat da celebrare e valorizzare.  Abbiamo ormai superato la quota

Le Isole Spalmadori in Croazia (foto di Boris Kacan)

Natanti all’estero, ora si può. Come fare, cosa serve

Natanti all’estero, ora si può! Con la nuova legge,  gli armatori di natanti (unità sotto i 10metri non immatricolate) potranno esibire un nuovo documento riconosciuto dallo stato Italiano, che attesta la proprietà e la nazionalità italiana della barca senza bisogno

Registrati



Accedi