Davide Pescuma, “l’idraulico” eroe dietro alle quinte di Luna Rossa

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>
Davide Pescuma
Davide Pescuma

Festa grande a Milano, a Villa Necchi Campiglio, per l’edizione 2022 dei Garmin Beat Yesterday Award, i premi dove grandi campioni dello sport premiano persone comuni che si sono rese protagoniste di piccole, o grandi, imprese epiche.

Nel corso della serata, dove si sono avvicendati sul palco sportivi del calibro di Antonella Palmisano (oro olimpico nella marcia), il campione di ciclismo Vincenzo Nibali e Filippo Ganna, il ciclista più veloce del mondo sull’ora l’alpinista Simone Moro e personalità dello spettacolo come Linus e Ghemon, anche la vela ha avuto il proprio spazio.

Davide Pescuma, ovvero l’importanza di seguire un sogno

Tra i premiati, infatti, anche un “eroe nascosto” di Luna Rossa. Davide Pescuma, 29 anni da Milano.

Davide nasce in una famiglia normale, con papà meccanico. Nonostante il mare non sia proprio dietro l’angolo, Davide fin da bambino, grazie alle crociere in famiglia su un piccolo 7 metri e mezzo, si innamora di questo straordinario elemento fino a farlo diventare il sogno della vita.

Video – La storia di Davide Pescuma

Inizia così a fare charter, poi shoreteam per un equipaggio della TP52 Super Series, Bronenosec, infine rivolge il suo sguardo all’obiettivo più grande: si candida per il progetto giovani Luna Rossa. Vuole a tutti i costi essere a bordo del nuovo AC75 volante con cui il team di Patrizio Bertelli sta preparando la Coppa America numero 36.

Proprio quando il cerchio sembra chiudersi, durante i test, Davide riporta due volte un grave infortunio al ginocchio che lo costringe a rinunciare al suo sogno sportivo.

La disavventura non scrive però la parola fine su questa storia: Luna Rossa lo nota e lo inserisce nello shore team come responsabile dell’idraulica. In questo modo, Davide riesce a combinare la passione per il mare alla tradizione di famiglia, coronando il suo sogno in un modo inaspettato, eppure bellissimo.

A presentare la sua storia in occasione dei Garmin Beat Yesterday Awards 2022, il forte velista Federico Michetti. Il premio è stato conferito dal ciclista campione mondiale su pista Elia Viviani.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Polizia Slovena

Se hai un natante… SLOVENIA PROIBITA

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >> Se

2 euro croati

Crociera in Croazia 2023, cosa cambia con Schengen

Dal 1° gennaio la Croazia, già paese membro dell’Unione Europea, è entrata ufficialmente a far parte dello spazio Schengen e ha adottato l’euro. Abbiamo chiesto all’Ente Nazionale Croato per il Turismo, cosa cambia per i diportisti italiani che vogliono visitare

Torna su