Beccaria-Douguet, duello infinito: è il momento della verità

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Siamo alla resa dei conti, alla giornata senza appello di questa spettacolare Route du Rhum 2022. La giornata per la vela italiana è iniziata con il 16mo posto di Giancarlo Pedote su Prysmian Group tra gli Imoca, che nonostante la perdita del J2 è riuscito nella parte finale a recuperare alcune posizioni. Tutti i riflettori adesso si concentrano sul concitato arrivo dei Class 40, dopo la vittoria di un siderale Yoann Richomme, alle spalle del quale impazza la battaglia tra Ambrogio Beccaria su Allagrande Pirelli e Corentin Douguet. Per entrambi sta per iniziare il giro della Guadalupa, lungo circa 60 miglia prima di giungere al traguardo di Point a Pitre.

La distanza tra i due è minima, Beccaria dovrebbe conservare un minimo di vantaggio all’ingresso del gate virtuale posto a nord dell’isola, ma parliamo di alcune centinaia di metri di margine. Tutto si giocherà nel bordeggio dietro l’isola, dove ci sono molte zone coperta al vento a causa delle alte montagne.

Route du Rhum: la diretta dell’arrivo di Allagrande Pirelli

Ore 15: Beccaria su Allagrande Pirelli ha un vantaggio di quasi 5 miglia su Corentin Douguet quando al traguardo ne mancano 35. 

Ore 16: Grossa zona senza vento da attraversare per Ambrogio Beccaria, che vede il suo vantaggio ridotto a 1 miglio, con 32 che ne mancano al traguardo.

Ore 17: Il vantaggio di Allagrande Pirelli scende a 0.8 miglia, ma anche Douguet adesso è nella zona di pochissimo vento.

Ore 19: Allagrande Pirelli e Ambrogio Beccaria hanno superato il way point di Basse Terre, all’arrivo mancano 21 miglia, e Corentin Douguet è staccato di 3.7 miglia.

Ore 20: Penalità di 45 minuti per Corentin Douguet per un riavvio del motore utilizzando il serbatoio di gasolio di riserva che viene sigillato prima della partenza, come previsto dal regolamento della regata. Ambrogio Beccaria è a 16 miglia dal traguardo.

Ore 21,30: ultimo bordo verso il traguardo per Allagrande Pirelli e Ambrogio Beccaria, ultime miglia, ultimo sforzo verso il secondo posto alla Route du Rhum 2022. 

NEWS IN AGGIORNAMENTO

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Beccaria-Douguet, duello infinito: è il momento della verità”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

69esima Regata dei Tre Golfi. Ecco come sta andando

È partita da Napoli ieri pomeriggio la 69esima edizione della Regata dei Tre Golfi. 150 miglia tra le isole dei tre golfi, passando per Ischia, Procida, Zannone, Ponza e Capri. Oltre 100 le imbarcazioni iscritte. A 15 miglia dall’arrivo, Magic

Trionfo Tita. E adesso Olimpiadi e Coppa America

Ha fatto bene a Ruggero Tita, l’allenamento invernale con Luna Rossa e giocare al simulatore assieme a Marco Gradoni. Il poker di Ruggi il Freddo Ha stravinto con venti punti di vantaggio il suo quarto campionato mondiale Nacra 17 (e

Registrati



Accedi