Con questi sistemi di aggancio rapido in coperta navighi più comodo e sicuro

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>
sistemi di aggancio rapido a filo coperta coperta
I vari utilizzi dei sistemi di aggancio rapido a filo coperta sviluppati dall’italiana I-Carbon

C’è un modo per navigare ancora più comodi e sicuri. Semplice, poco invasivo, geniale.

Sistemi di aggancio rapido a filo coperta

Stiamo parlando dei sistemi di agganci rapidi a filo coperta prodotti dalla marchigiana I-Carbon, che offre un’ampia scelta di configurazioni e di carichi di lavoro per molteplici impieghi sulle barche a vela. Dal modello più piccolo, adatto per agganciare parabordi, cime e ritenute, ai modelli più grandi, con alta capacità di carico, utilizzabili per fermare tende, drizze, per deviare scotte o come semplice golfare removibile.

Uno dei sistemi di aggancio rapidi a filo coperta di I-Carbon
Uno dei sistemi di aggancio rapidi a filo coperta di I-Carbon

Come funzionano i sistemi di aggancio rapido in coperta

Come funzionano i sistemi di agganci rapidi a filo coperta? La caratteristica saliente del sistema è l’impiego di un’unica base sulla quale si possono inserire diversi tipi di aggancio a seconda della necessità di utilizzo e di carico.
 Il particolare sistema di sgancio con pulsante laterale permette di avere la parte superiore dell’innesto completamente libera per poter essere impiegata in differenti applicazioni.

Le basi sono disponibili in quattro taglie ed essendo completamente impermeabili, non richiedono drenaggio.
 Il prodotto standard è realizzato completamente in acciaio inox AISI316L e, su richiesta, è possibile anche utilizzare il titanio grado5.

La finitura standard prevede un trattamento di lucidatura a specchio. Disponibile su richiesta con finitura satinata, tramite trattamento di micropallinatura.
 Il fitting in tessile è realizzato in Dyneema rk78.

Per saperne di più: www.i-carbon.it


La bitta a scomparsa di serie… su misura!

I-Carbon ha poi un altro asso nella manica. Le sue bitte a scomparsa con tante possibilità di customizzazione a un conveniente rapporto qualità/prezzo.

Le bitte a scomparsa di I-Carbon si compongono di una flangia di base, che ne permette l’ancoraggio in coperta, di due perni in titanio, che ne permettono il sollevamento e l’utilizzo di un top, che rappresenta la parte esteticamente più rilevante, caratterizzata da un design raffinato e poco impattante.

Grazie ad un recesso nella parte inferiore del top della bitta, che nasconde la flangia di base quando la testa è abbassata, è possibile personalizzare la parte superiore sviluppando così un design originale ed esclusivo, fermi restando tutti gli altri componenti standard.

In questo modo, avendo solo l’accorgimento di rispettare i vincoli dell’interasse dei perni e delle dimensioni del recesso, è possibile avere una bitta “su misura”, dal design unico come se si trattasse di un prodotto fully custom ma al prezzo notevolmente ridotto, quasi come una bitta standard di serie.

Il cantiere o lo studio di progettazione possono sviluppare il proprio design, in base alla taglia prescelta ed inviare il file 3d che poi verrà analizzato e ingegnerizzato da I-Carbon per realizzare i programmi di lavorazione.

Per ulteriori info: www.i-carbon.it

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

In America piacciono anche le barche fuori dal coro

In America e in Europa non sempre la pensiamo uguale in fatto di barche. La dimostrazione dai candidati agli “Oscar” USA delle barche a vela del 2023. Le riviste di settore americane Cruising World e Sailing World hanno annunciato all’Annapolis

Presentazione Capsule AW 2023 Slam

Slam presenta i capi della nuova collezione Autunno-Inverno 2023

I nuovi capi della collezione Slam Autunno-Inverno 2023 sono stati presentati con un grande evento a Milano presieduto dall’Amministratore Delegato del marchio Enrico Chieffi. Entrano a far parte della collezione diversi capi di maglieria, tricot e adatti ad affrontare la

Torna su