Jacket per la fine dell’estate: così ti proteggi da freddo, vento e pioggia

Jacket Acheson - Slam

Dopo le temperature di quest’estate, diciamolo, un po’ di fresco non è solo tollerabile, ma auspicabile. Tuttavia troppa aria può diventare fastidiosa, soprattutto alla sera, non solo per chi magari è ancora in vacanza. In barca, in porto ma anche in città è l’ora di tirare fuori dall’armadio un capo che ci protegga dal vento, dai primi freddi e dai temporali. La stagione autunnale è solitamente la più piovosa e spesso la più fredda, con escursioni termiche importanti. Bisogna farsi trovare pronti con i capi giusti per affrontare questi mesi, e magari approfittarne per cambiare finalmente la cerata o scegliere un modello moderno adatto anche una volta scesi dalla barca. Abbiamo selezionato quattro jacket per voi.

Jacket per proteggersi da freddo, vento e pioggia

Jacket per l’autunno – Crew Waikato Jacket – Murphy & Nye

Murphy & Nye - Crew Waikato Jacket
Murphy & Nye – Crew Waikato Jacket

n modello iconico di Murphy&Nye: Waikato. La versione Crew è un bomber estivo realizzato in tessuto tecnico a tre strati di poliestere, che proteggono perfettamente da acqua e vento. Oltre alle tasche laterali c’è una tasca interna protetta, inoltre sul fondo è presente un bordino gommato che fa aderire la giacca senza far entrare aria o acqua da sotto. Sul retro della giacca è stampato il logo riflettente del brand.


Jacket per l’autunno – XM Giacca Activ – Plastimo

L’autunno e le sue temperature inevitabilmente più basse si avvicinano. Con questa giacca non temete il freddo o il vento, e potete indossarla sia per le uscite in barca e le regate che in banchina. Il collo foderato in pile termico può coprire fin sopra al naso, comodissimo il cappuccio staccabile. Il trilaminato di cui è composta è idrofobo e microporoso, per consentire la corretta traspirazione. La giacca è ottima a fine estate per proteggervi dal vento e non avere paura di sudare.


Jacket per l’autunno – Gargano 2.0 Jacket – Montura

Una cerata di ultima generazione, leggera (680 grammi) e performante, che protegge da acqua e vento ed è rinforzata nei punti critici. Ad esempio sui gomiti c’è un rinforzo resistente a strappi ed abrasioni, e su collo, polsi e fondo c’è una speciale schiuma di neoprene. I tre diversi strati che compongono la giacca hanno caratteristiche complementari, che consentono al capo di essere traspirante oltre che impermeabile.


Jacket per l’autunno – Softshell Acheson – Slam

Sobrio ed elegante ma anche sportivo. Il softshell antivento Acheson è perfetto per essere indossato quando si scende dalla barca alla sera, magari per l’aperitivo o per la cena. L’interno in pile leggero tiene al caldo senza appesantire il capo, la struttura esterna in tinta unita è impermeabile e antivento, così come le zip. Ottimo da usare anche in ambito urbano per i primi mesi dell’autunno.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Jacket per la fine dell’estate: così ti proteggi da freddo, vento e pioggia”

  1. Pierfrancesco

    La regola aurea è vestirsi a cipolla. Un buon kway e copripantalone in goretex ripstop, meglio se alta visibilità, vanno bene per in primavera estate e anche per l’autunno ed il loro ingombro è insignificante. A fare la differenza sono soprattutto le “lanette”: una maglia merino coolmax ci terrà sempre asciutti e alla giusta temperatura, da sola col caldo o come inner layer sotto la giacca softshell.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Millevele

Affonda una barca sotto il temporale durante la Millevele

Lazy, una barca di 8,55 metri, è affondata sotto la pioggia durante la storica veleggiata che si svolge ogni anno nel Mar Ligure, la Millevele. Stamattina, sabato 24 settembre, la pioggia ha travolto la città di Genova e i dintorni. Seguendo

TECNICA Come e dove montare un secondo strallo a bordo

Se con un genoa parzialmente avvolto, con pochi metri quadri di tela esposti, si può sostenere un’andatura portante con 50 nodi di vento, con la stessa vela ridotta non è ipotizzabile bolinare, sia pur con angoli larghi. Occorre dunque armare

Torna su