Jacket per la fine dell’estate: così ti proteggi da freddo, vento e pioggia

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Jacket Acheson - Slam

Dopo le temperature di quest’estate, diciamolo, un po’ di fresco non è solo tollerabile, ma auspicabile. Tuttavia troppa aria può diventare fastidiosa, soprattutto alla sera, non solo per chi magari è ancora in vacanza. In barca, in porto ma anche in città è l’ora di tirare fuori dall’armadio un capo che ci protegga dal vento, dai primi freddi e dai temporali. La stagione autunnale è solitamente la più piovosa e spesso la più fredda, con escursioni termiche importanti. Bisogna farsi trovare pronti con i capi giusti per affrontare questi mesi, e magari approfittarne per cambiare finalmente la cerata o scegliere un modello moderno adatto anche una volta scesi dalla barca. Abbiamo selezionato quattro jacket per voi.

Jacket per proteggersi da freddo, vento e pioggia

Jacket per l’autunno – Crew Waikato Jacket – Murphy & Nye

Murphy & Nye - Crew Waikato Jacket
Murphy & Nye – Crew Waikato Jacket

n modello iconico di Murphy&Nye: Waikato. La versione Crew è un bomber estivo realizzato in tessuto tecnico a tre strati di poliestere, che proteggono perfettamente da acqua e vento. Oltre alle tasche laterali c’è una tasca interna protetta, inoltre sul fondo è presente un bordino gommato che fa aderire la giacca senza far entrare aria o acqua da sotto. Sul retro della giacca è stampato il logo riflettente del brand.


Jacket per l’autunno – XM Giacca Activ – Plastimo

L’autunno e le sue temperature inevitabilmente più basse si avvicinano. Con questa giacca non temete il freddo o il vento, e potete indossarla sia per le uscite in barca e le regate che in banchina. Il collo foderato in pile termico può coprire fin sopra al naso, comodissimo il cappuccio staccabile. Il trilaminato di cui è composta è idrofobo e microporoso, per consentire la corretta traspirazione. La giacca è ottima a fine estate per proteggervi dal vento e non avere paura di sudare.


Jacket per l’autunno – Gargano 2.0 Jacket – Montura

Una cerata di ultima generazione, leggera (680 grammi) e performante, che protegge da acqua e vento ed è rinforzata nei punti critici. Ad esempio sui gomiti c’è un rinforzo resistente a strappi ed abrasioni, e su collo, polsi e fondo c’è una speciale schiuma di neoprene. I tre diversi strati che compongono la giacca hanno caratteristiche complementari, che consentono al capo di essere traspirante oltre che impermeabile.


Jacket per l’autunno – Softshell Acheson – Slam

Sobrio ed elegante ma anche sportivo. Il softshell antivento Acheson è perfetto per essere indossato quando si scende dalla barca alla sera, magari per l’aperitivo o per la cena. L’interno in pile leggero tiene al caldo senza appesantire il capo, la struttura esterna in tinta unita è impermeabile e antivento, così come le zip. Ottimo da usare anche in ambito urbano per i primi mesi dell’autunno.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Jacket per la fine dell’estate: così ti proteggi da freddo, vento e pioggia”

  1. Pierfrancesco

    La regola aurea è vestirsi a cipolla. Un buon kway e copripantalone in goretex ripstop, meglio se alta visibilità, vanno bene per in primavera estate e anche per l’autunno ed il loro ingombro è insignificante. A fare la differenza sono soprattutto le “lanette”: una maglia merino coolmax ci terrà sempre asciutti e alla giusta temperatura, da sola col caldo o come inner layer sotto la giacca softshell.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Tre consigli per cambiare le vele alla tua barca

Le vele sono un po’ come il motore dell’auto, e quindi cambiarle può – a volte – fare veramente una grande differenza nelle prestazioni della barca. Tanto in crociera quanto, ovviamente, in regata. Le vele moderne possono beneficiare di materiali

Torna su

Registrati



Accedi