Regata Palermo-Montecarlo: Tonnerre de Glen verso la vittoria

Il Kerr 46 Tonnerre de Glen

Dura, bella e intensa la regata Palermo-Montecarlo 2022 che è ormai prossima a emettere i suoi verdetti. Il meteo e il vento ci hanno messo del loro a rendere quest’edizione piuttosto complessa: da Palermo a Porto Cervo è stata solo bolina con maestrale intenso anche oltre i 30 nodi, che ha messo a dura prova barche ed equipaggi e causato qualche ritiro. Poi vento leggero e di difficile interpretazione nella seconda parte, con la classica bonaccia all’arrivo a Montecarlo a rendere l’arrivo imprevedibile.

Regata Palermo-Montecarlo – I primi verdetti

Sul traguardo, un po’ a sorpresa, la prima barca in tempo reale è stata il Mylius 60 Lady First III di Dreau Jean-Pierre che ha fatto un colpo strategico non da poco. Nella risalita verso Porto Cervo il Mylius 60 e il Ker 46 Tonnerre de Glen sono stati nel piccolo gruppo di barche che nel Maestrale hanno tenuto una posizione più a sud, e più a ovest, rispetto al resto della flotta. Scelta che ha pagato molto consentendo a queste due barche di superare avversari come il Neo 570 Carbonita di Paolo Semeraro, armato dal Circolo Vela Sicilia, o il VO65 Sisi.

Regata Palermo – Montecarlo – La classifica provvisoria

Il colpo strategico nel Tirreno sembra avere portato i suoi frutti anche nella classifica in tempo compensato, soprattutto per il Kerr 46 Tonnerre de Glen di Tian Dominique, che nella classifica provvisoria IRC overall, quella con più barche iscritte che assegna il trofeo generale della regata, è in testa. Alle sue spalle nella graduatoria ci sono il Mylius 60 Lady First e il Neo 570 Carbonita. Nella classifica ORC invece al primo posto si piazza il sempre verde Sun Fast 3600 Lunatika, primo anche nella X2, seguito dal JPK Colombre di Massimo Juris in coppia con Pietro Luciani. Al terzo posto la prima delle imbarcazioni in equipaggio, Elo II dello Yacht Club Italiano.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Marina Punta Gabbiani

Ecco dove tenere la tua barca per l’inverno in Alto Adriatico

Marina Punta Gabbiani – Un’oasi nell’Alto Adriatico All’interno della laguna di Marano, una bellissima oasi naturale quasi all’estremo est della Penisola, sorge il Marina Punta Gabbiani. Oltre trecento posti ormeggio in banchina e altri trecento posti nel dry marina, che

Ice 62 Targa (17m), la sportiva che si veste da blue water

Al Cannes Yachting Festival erano numerose le anteprime mondiali lanciate dai cantieri del settore vela. A rispondere presente all’appello delle novità è stato anche Ice Yachts, che ha lanciato un aggiornamento del suo 62 piedi, ovvero l’Ice 62 Targa, un

Torna su