Vela Cup Cala dei Sardi: non conta la barca, ma lo spirito giusto!

Il prossimo 28 agosto in Sardegna si svolge la TAG Heuer Vela Cup Cala dei Sardi – Costa Smeralda/Porto Rotondo, evento in flottiglia che vede schierate al via le barche più diverse e gli equipaggi più variopinti.

Di solito nelle regate le barche sono divise per classe velica e ognuno naviga spalla a spalla esclusivamente con i suoi simili. Sono eventi ad alto tasso agonistico, con gli equipaggi super tirati che spesso si guardano in cagnesco e in cui si dà il massimo senza esclusione di colpi per conquistarsi un posto sul podio. Ci sta ed è il bello della vela sportiva. Molto diverso è lo spirito con cui tanti anni fa il Giornale della Vela ha cominciato a proporre un circuito di regate in flottiglia a zero stress, aperte a ogni tipo di barca, dove è facile iscriversi e ancora più semplice vincere qualcosa, per poi festeggiare tutti insieme una volta a terra. Stiamo parlando naturalmente della VELA Cup, un format di eventi che ha spopolato lungo le coste anche perché si svolge in luoghi incantevoli.

ISCRIVITI SUBITO ALLA VELA CUP CALA DEI SARDI

Una delle tappe più attese del 2022 è la TAG Heuer Vela Cup Cala dei Sardi – Costa Smeralda/Porto Rotondo che si svolge il prossimo 28 agosto in Sardegna. Un evento ancora più bello visto che è organizzato nello scenario incantevole della Costa Smeralda che proprio in questo 2022 celebra i suoi 60 anni.

Barche mitiche e skipper di razza

E a testimoniare quanto piace l’idea di stare tutti insieme, al di là del tipo di barca, lo raccontano gli stessi equipaggi e le barche molto diverse che hanno già deciso di essere parte di questa grande festa della vela. Sono già una trentina al momento.

Tra loro figura per esempio Marina, un Koala 50 di 15,20 metri costruito da Nordcantieri nel 1978 e che nel suo dna porta lo spirito avventuriero della dinastia Malingri di navigatori oceanici. Su questo modello infatti il mitico Doi Malingri partecipò a un’edizione della Withbread Round the World, il giro del mondo in equipaggio, piazzandosi all’8° posto; mentre Franco Malingri la utilizzò per partire con la famiglia e completare un giro del mondo di due anni. Oggi la barca appartiene all’armatore romano Roberto Manganaro che giustamente la cura e ne prosegue la storia.

C’è poi “Vento di Sardegna Explorer”, il super catamarano che il navigatore oceanico Andrea Mura ha scelto come casa galleggiante per girare il mondo con la sua famiglia ossia la moglie Daniela e i figli Lucas e Marvel. Dopo tante vittorie alla Route du Rhum, alla Twostar e alla Quebec – S. Malò, Mura cerca comodità ma anche prestazioni a bordo di questo Privilège 515. E un evento come la Vela Cup organizzato nella sua isola non poteva sfuggirgli!

ISCRIVITI SUBITO ALLA VELA CUP CALA DEI SARDI

Progetti d’autore, vele latine e derive acrobatiche

Poi ancora c’è lo splendido Swan 65 di Vincenzo Onorato, ossia quella che il presidente di Mascalzone Latino (tre campagne in Coppa America) definisce la barca della sua vita. Alla TAG Heuer Vela Cup Cala dei Sardi – Costa Smeralda/Porto Rotondo non mancano poi modelli di barca che, come dire, sono agli antipodi. È il caso per esempio del gozzo rivano a vele latine del 1964 dell’armatore maddalenino Pietro Antonio Biosa che navigherà affianco al Laser 3000 “Fulmine” di Paolo Corvo.

Non mancano infine cruiser puri come Mira, il Grand Soleil 52 LC di Fortunato Unali, oppure “Geodue”, l’Oceanis 411 di Vincenzo Giglio o ancora “Anastasia”, il Bavaria 44 a bordo del quale il velista cagliaritano Simone Camba, premio “Velista dell’Anno” 2021, si occupa di un bel progetto di inclusione sociale con la vela di adolescenti con problemi giudiziari o familiari, migranti e poveri.

Insomma alla TAG Heuer Vela Cup Cala dei Sardi – Costa Smeralda/Porto Rotondo c’è posto davvero per tutti. Perché la vela alla fine è solo un mezzo straordinario per migliorare noi stessi, vivere emozioni, godere la natura e condividere tutto questo con gente come noi. Approfittatene anche voi, prendete la vostra barca, qualunque essa sia e venite in Costa Smeralda. E se non ce l’avete, noleggiatela, partecipate alla nostra festa e poi partite in crociera!

ISCRIVITI SUBITO ALLA VELA CUP CALA DEI SARDI

Tutto quello che devi sapere sulla TAG Heuer VELA Cup 2022

CHI PUO’ PARTECIPARE – Ogni tipo di barca senza limiti di età, non è richiesto nessun certificato. Vince chi arriva primo, con divisioni per classi omogenee di lunghezza, categorie “Crociera” (vela bianche)” e “Regata” (con gennaker/spi).

ORMEGGI GRATUITI – Per le barche che partecipano e arrivano da “fuori”.

DURATA E PERCORSO – Ciascuna delle “Regate” non dura più di 3-4 ore. Il percorso è costiero.

GLI EQUIPAGGI – Non è necessario essere dei velisti esperti per partecipare, non si usano le “regole di regata” ma quelle della navigazione.

PREMI – Vengono premiati i primi di ogni classe nelle categorie “Crociera” e “Regata” con preziosi piatti serigrafati. Il vincitore assoluto in tempo compensato tra tutti i partecipanti vince il prestigioso orologio TAG Heuer Aquaracer e per il primo in tempo reale antivegetativa Speedy da Veneziani. Ricchissimi premi a sorteggio tra tutti i partecipanti alla premiazione che si svolge la sera stessa, in palio di Garmin un ricevitore satellitare InReachMini 2, un Sup gonfiabile di Vetus, guanti impermeabili da Plastimo, coltello multiuso da Letherman, un magico mezzo marinaio arrotolabile da Seably.

GIFT BAG – Ogni barca iscritta riceve una ricchissima gift bag con istruzioni di regata e numeri adesivi, T shirt della TAG Heuer Vela Cup. TAG Heuer offre anche bandiera di strallo, braccialetti per l’equipaggio e cappellini. Trovate anche utili gadget di Garmin, Plastimo, Vetus, Veneziani, Seably.

ISCRIZIONI – Partecipare è facile, iscriviti su www.velacup.it o direttamente in banchina.

INFO: www.velacup.it e www.giornaledellavela.com

LE TAPPE 2022 – 7/8 maggio – Liguria di Levante, Chiavari-Golfo del Tigullio, Marina Calata Ovest; 4/5 giugno Puglia, Brindisi, Marina di Brindisi; 23/24 luglio Venezia, Compagnia della Vela; 27/28 agosto Sardegna (Costa Smeralda), Cala dei Sardi; 17 settembre Golfo di la Spezia.

ISCRIVITI SUBITO ALLA VELA CUP CALA DEI SARDI

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Swan 55

VIDEO Swan 55 (16m): il bluewater che sa cambiare pelle

Il Cannes Yachting Festival e il Salone Nautico di Genova sono due appuntamenti da non perdere per i cantieri del settore e tutti gli appassionati. La nostra redazione è andata a bordo delle ultime novità, una di queste è il nuovo Swan 55,

sostenibilità

L’abuso della parola sostenibilità nel mondo della nautica

Siamo usciti dai saloni nautici di Cannes e Genova ubriachi di sostenibilità. Sembra, quest’anno, la parola magica da inserire nella comunicazione di ogni cantiere. Va bene, è il tema del momento complice la situazione mondiale. Ma andiamoci piano a sbandierare

Torna su