Finiamo l’estate alla grande con la VELA Cup nel Golfo di Spezia

Vela cup

Sabato 17 settembre va in scena la TAG Heuer VELA Cup di La Spezia/Golfo dei Poeti, ultima tappa del famoso circuito di regate organizzato dal Giornale della Vela. Un’ottima occasione per concludere in bellezza questa stagione estiva.

Per molti il mese di settembre è il più bello dell’estate per andare a vela. Le temperature sono ancora alte, le giornate lunghe e con la folla di turisti ormai scemata si possono godere luoghi e destinazioni in tutta la loro bellezza. Anche i prezzi di marina e noleggi scendono ampiamente e anche questo è un bel vantaggio.

ISCRIVITI SUBITO ALLA VELA CUP GOLFO DEI POETI

Se poi c’è un evento in calendario organizzato in tutti i dettagli dove veleggiare insieme, divertirsi e calarsi in uno scenario naturalistico di rara bellezza, l’occasione è troppo ghiotta per non mettersi al timone. Stiamo parlando della TAG Heuer VELA Cup di La Spezia/Golfo dei Poeti, ultima tappa del famoso circuito di regate organizzato dal Giornale della Vela che va in scena sabato 17 settembre.

Perché è una tappa tanto speciale

È un evento ancora più ricco degli altri che si sono susseguiti in tutto questo 20222 e che chiude in bellezza la stagione velica. Si svolge infatti all’interno della più grande festa della vela della Liguria (ma la Toscana è lì a due passi), la Golfo dei Poeti Cup che ospita anche regate per barche ORC e per barche d’epoca. Una festa nella festa insomma.

Lo spirito tradizionale della TAG Heuer VELA Cup tuttavia è sempre lo stesso. È aperta a tutte le barche, di ogni dimensione e foggia, senza limitazioni d’età, che si sfidano senza per forza dover avere un certificato di stazza. Ci pensa il Comitato Circoli Velici del Golfo di Spezia a fornire tutte le barche di un sistema di compenso.

ISCRIVITI SUBITO ALLA VELA CUP GOLFO DEI POETI

Il percorso vi farà sognare

E ricordate che tutti possono partecipare. I più rilassati a “vele bianche” – senza spi e gennaker – con una classifica Crociera riservata, così come gli equipaggi più agguerriti in categoria Regata (con spi e gennaker). Il percorso della TAG Heuer VELA Cup del 17 settembre poi è di quelli che non si dimenticano. Come è noto infatti il Golfo della Spezia è uno dei luoghi più belli per andare a vela. È riparato con il mare sempre calmo e il vento che non manca mai. La flotta durante la regata lambisce le isole del Tino e della Palmaria passando vicino a borghi marinari unici al mondo come Portovenere, Lerici, Le Grazie.

ISCRIVITI SUBITO ALLA VELA CUP GOLFO DEI POETI

Festa in acqua e a terra con premi per tutti

E se non avete la barca? Nessun problema! Potete noleggiarla per partecipare alla TAG Heuer VELA Cup approfittando dell’occasione anche per fare una mini crociera di fine estate con i prezzi del noleggio più bassi. Se decidete con la vostra barca di fare un weekend diverso facendo un trasferimento, sappiate che nel Golfo di Spezia i posti barca non mancano. Vi aspettano il Marina di Fezzano, Porto Lotti e Porto Mirabello, ma anche lungo le banchine dei vari circoli di Lerici o nel delizioso porticciolo di Portovenere potete trovare posto.

Una volta completata la regata/veleggiata vi aspetta poi la premiazione della Vela Cup/La Spezia, organizzata in un suggestivo spazio all’aperto la sera stessa di sabato 17 settembre. Quanto ai premi, i tanti di equipaggi che frequentano le TAG Heuer VELA Cup lo sanno, ci sono premi per quasi tutti. Anche per gli ultimi e le barche “particolari”. Preparatevi quindi a salire sul palco anche voi e ad essere immortalati dal nostro fotografo! Alla premiazione seguirà un vero e proprio “food festival” con prelibatezze e vino a volontà. Non mancherà anche la musica.

ISCRIVITI SUBITO ALLA VELA CUP GOLFO DEI POETI

La TAG Heuer VELA Cup di La Spezia/Golfo dei Poeti è un’eccezionale occasione per vivere alla grande gli ultimi scampoli di questa estate 2022. Approfittatene e salite a bordo con noi!

COSA SAPERE SULLA VELA CUP DI SPEZIA

CHI PUÒ PARTECIPARE – Ogni tipo di barca senza limiti di età, nelle categorie “Crociera” (vele bianche) e “Regata” (con gennaker/spi, etc).

ORMEGGI – Principali marina dove ormeggiare: Porto Mirabello, Porto Lotti, Marina di Fezzano, Marina di Portovenere e pontili dei principali circoli del Golfo.

DURATA E PERCORSO – Ciascuna delle “Regate” non dura più di 3-4 ore. Il percorso è costiero.

GLI EQUIPAGGI – Non è necessario essere dei velisti esperti per partecipare, non si usano le “regole di regata” ma quelle della navigazione.

PREMI – Vengono premiati i primi di ogni classe nelle categorie “Crociera” e “Regata”, il vincitore assoluto in tempo compensato, per tutti preziosi piatti serigrafati. Per il primo in tempo reale antivegetativa Speedy da Veneziani. Ricchissimi premi a sorteggio tra tutti i partecipanti alla premiazione che si svolge la sera stessa, in palio da Garmin un ricevitore satellitare InReach Mini 2, un Sup gonfiabile di Vetus, guanti impermeabili da Plastimo, coltello multiuso da Letherman, un magico mezzo marinaio arrotolabile da Seably.

GIFT BAG – Ogni barca iscritta riceve una ricchissima gift bag con istruzioni di regata e numeri adesivi, T shirt della TAG Heuer Vela Cup. TAG Heuer offre anche bandiera di strallo, braccialetti per l’equipaggio e cappellini. Trovate anche utili gadget di Garmin, Plastimo, Vetus, Veneziani, Seably.

ISCRIZIONI – Partecipare è facile, iscriviti su www.velacup.it o direttamente in banchina.

INFOvelacup.it, giornaledellavela.com.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Millevele

Affonda una barca sotto il temporale durante la Millevele

Lazy, una barca di 8,55 metri, è affondata sotto la pioggia durante la storica veleggiata che si svolge ogni anno nel Mar Ligure, la Millevele. Stamattina, sabato 24 settembre, la pioggia ha travolto la città di Genova e i dintorni. Seguendo

TECNICA Come e dove montare un secondo strallo a bordo

Se con un genoa parzialmente avvolto, con pochi metri quadri di tela esposti, si può sostenere un’andatura portante con 50 nodi di vento, con la stessa vela ridotta non è ipotizzabile bolinare, sia pur con angoli larghi. Occorre dunque armare

Torna su