Patrizio Bertelli e la Coppa: “Finché non mi annoio, continuo”

patrizio Bertelli Coppa America
Patrizio Bertelli nel 2007 spiegò la sua filosofia sulla Coppa America

Luna Rossa esce di scena alla Coppa America 2007 di Valencia. Dalle pagine del Giornale della Vela il toscano Patrizio Bertelli annuncia che non molla, che ci riproverà. E racconta come è nata la sua passione per il mare, per le barche a vela e per le regate. A patto che… (tratto dal Giornale della Vela numero 6, luglio 2007). 

Patrizio Bertelli: “E’ tutto un saliscendi”

“Finché non mi annoio, continuo”

Con queste parole Patrizio Bertelli annuncia di voler tentare di nuovo l’assalto alla Coppa America, a patto che rimanga un evento sportivo, non un circo:

“I circuiti creati attorno alla comunicazione e alle operazioni di marketing non mi attraggono. Mi interessa di più sapere tra quanto tempo si rifarà la Coppa e con quali barche…

è tutto un saliscendi. Quando va male, voglio rifare la Coppa per andare meglio la volta dopo e, quando va bene, mi viene voglia di trovare il modo di vincerla.

Ci sono stati momenti di grande felicità nelle tre campagne che abbiamo corso. Nella prima abbiamo vinto la Louis Vuitton Cup; nella seconda abbiamo avuto grandi problemi con la barca, ma modificando la prua per due volte nel corso delle regate, abbiamo dato bella prova delle nostre capacità organizzative. In quest’ultima abbiamo raggiunto la finale dei challenger e ci siamo riconciliati con il passato…

In questi dieci anni Luna Rossa ha fatto proseliti. Non abbiamo mai regatato in modo chiassoso e, anche se i risultati sono stati alterni, i nostri tifosi sono sempre stati positivi.

Luna Rossa è stata fondamentale per il movimento della vela in Italia: abbiamo portato avanti la nostra sfida con continuità e, anche se non siamo la nazionale, abbiamo dato un grande aiuto a tutta la vela italiana.


Centinaia di articoli come questo ti aspettano nell’archivio storico digitale del Giornale della Vela!

Ti è piaciuta la mentalità di Patrizio Bertelli? Clicca sulla copertina qui sotto per sfogliare la versione integrale dell’articolo pubblicato sul numero di luglio del 2007 del GdV.

2007 Anno 33 n. 6 luglio 2007 pag 82-87

Un piccolissimo assaggio del regalo che ti facciamo se ti abboni al Giornale della Vela. Perché da oggi, gli abbonati possono accedere gratuitamente all’archivio storico digitale della nostra rivista e sfogliare centinaia e centinaia tra i migliori articoli mai apparsi sulle pagine del Giornale della Vela.

ABBONATI SUBITO AL GIORNALE DELLA VELA!

Consultabili quando vuoi, solo per te, archiviati per numero del GdV e anno di pubblicazione, navigabili facilmente in stile “Netflix”. Visibili da smartphone, pc, tablet. E c’è di più. Altri articoli si aggiungeranno presto perché il nostro archivio digitale è in continuo aggiornamento!

Centinaia di articoli in formato pdf sfogliabile, divisi per anni, ti aspettano se entri nell’archivio storico digitale del Giornale della Vela

Abbonati e sfoglia la storia della vela

Approfittare di questo regalo è semplicissimo.

Buona navigazione nella Storia della Vela!

ABBONATI SUBITO AL GIORNALE DELLA VELA!

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Swan 55

VIDEO Swan 55 (16m): il bluewater che sa cambiare pelle

Il Cannes Yachting Festival e il Salone Nautico di Genova sono due appuntamenti da non perdere per i cantieri del settore e tutti gli appassionati. La nostra redazione è andata a bordo delle ultime novità, una di queste è il nuovo Swan 55,

sostenibilità

L’abuso della parola sostenibilità nel mondo della nautica

Siamo usciti dai saloni nautici di Cannes e Genova ubriachi di sostenibilità. Sembra, quest’anno, la parola magica da inserire nella comunicazione di ogni cantiere. Va bene, è il tema del momento complice la situazione mondiale. Ma andiamoci piano a sbandierare

Torna su