Vivere in barca per combattere il caro vita. È boom

vivere in barca
Vivere in barca. Sono sempre di più quelli che lo fanno per combattere i rincari

Più che una tendenza è un vero boom quello di vivere in barca invece che in casa. Sono cresciuti del 65% tra il 2019 e fine 2021 in Gran Bretagna i finanziamenti per l’acquisto di una barca come casa.

Vivere in barca – Una ricetta contro il carovita

Lo testimonia un sondaggio della società leader nei finanziamenti di questo tipo, la britannica Promarine Finance che ha spiegato il fenomeno così: “”L’aumento della domanda di finanziamenti per le imbarcazioni e in particolare per le imbarcazioni ‘liveaboard’ non mostra segni di rallentamento dall’inizio della pandemia.

C’è stato un passaggio da chi ha acquistato durante la pandemia a chi ha fatto questa scelta a causa del costo della vita e della crisi abitativa, e i risultati del sondaggio mostrano come questi dati siano molto chiari. Gli acquirenti sono spinti a prendere in considerazione soluzioni abitative alternative e più convenienti, piuttosto che rimanere nella loro attuale situazione di pagamento di affitti e utenze in aumento”.

Una ricetta contro i rincari del costo della vita e delle utenze che sta colpendo il mondo. Questa è anche la causa dell’aumento esponenziale dell’acquisto di una barca per viverci stabilmente.

Vivere in barca – Per i giovani che escono di casa è la soluzione

E non riguarda solo un cambiamento di vita per chi decide di destinare la barca ad abitazione. Il 30% delle richieste di finanziamento della “barca/casa” è di giovani alla loro prima esperienza di vita al di fuori della casa dei genitori. La facilitazione deriva dal fatto che è la barca stessa la garanzia per ottenere il “mutuo marittimo”.

La durata del finanziamento per l’acquisto di un’imbarcazione da diporto va da due a 10 anni in media.

Vivere in barca – Grecia e Portogallo le mete top

Ma oltre a essere un antidoto al carovita, vivere in barca è anche l’occasione per andare a vivere in una nazione che offre vantaggi fiscali. Ve ne abbiamo parlato in questo articolo sul vivere a bordo: e riguarda soprattutto chi a fine carriera vuole ridurre la tassazione sulla pensione.

vivere in barca - grecia
La Grecia è una delle mete più ambite per vivere in barca

La Grecia è forse la nazione che oggi offre più vantaggi. Grazie all’approvazione il 31 luglio 2020 della legge 4714/2020, i pensionati privati italiani possono trasferirsi fiscalmente in Grecia e beneficiare di un’imposizione agevolata del 7% per 15 anni. Il pensionato interessato ad ottenere questa agevolazione deve trasferire la propria residenza fiscale in Grecia e trascorrervi almeno 183 giorni nell’anno solare.

Anche il Portogallo è un bestseller. In Portogallo la tassazione è al 10% per 10 anni in qualità di “Residente Non Abituale” per chi – in Portogallo e a Madeira – è effettivamente residente sia dal punto di vista anagrafico che anche fiscale, come specificato dalla Legge n. 249/2009. Inoltre il costo della vita è inferiore del 25% rispetto all’Italia.


ABBONATI E SOSTIENICI: TI REGALIAMO LA STORIA DELLA VELA

Se apprezzi il nostro lavoro e il nostro punto di vista sul mondo della vela, abbonati al Giornale della Vela! L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri! SCOPRI DI PIU’

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Barcolana 2022

Murphy & Nye veste la Barcolana con capi in edizione limitata

Anche quest’anno, in occasione della 54esima edizione, Murphy&Nye si conferma clothing partner della Barcolana. Il marchio ha realizzato le polo e le sacche che verranno distribuite a tutti gli armatori partecipanti, in più ha sviluppato un’intera capsule collection in edizione limitata

Torna su