Mondiale ORC: il top dell’altura a Porto Cervo, 69 barche da 17 nazioni

Fervono i preparativi a Porto Cervo per l’inizio del Mondiale ORC, organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda, che esordirà il 25 giugno con la prova offshore e si concluderà il 30. Sono 69 le barche iscritte in rappresentanza di 17 nazioni, 28 italiane, con tanti nomi noti della vela nostrana e internazionale che si sfideranno in acqua.

Ieri giornata di controlli di stazza in banchina e prime uscite per provare il campo di regata per le barche che sono già arrivate a Porto. Giornata odierna con programma simile, mentre venerdì 24 è in programma una practice race ufficiale per i tre gruppi in regata, A,B e C.

LE BARCHE FAVORITE

Tante le barche italiane di alto livello, a cominciare dai due TP 52, Blue di Roberto Monti e XIO di Marco Serafini che si daranno battaglia nel gruppo delle più grandi, A, ma ci sono da monitorare i due Ker 46, Lisa R di Giovanni Di Vincenzo che arriva al mondiale sulla scia della vittoria della Rolex Giraglia, e la francese Daguet.

Nel gruppo B la presenza di ben 9 Swan 42 delineano una situazione quasi da regate in monotipo, quanto meno per la lotta in tempo reale, con gli estoni di Katarina dell’armatore Aivar Tuulberg che potrebbero partire con i favori del pronostico, e le italiane BeWild di Renzo Grottesi, Mela di Andrea Rossi, e Fantaghirò di Carlandrea Simonelli pronti a giocarsela. Senza dimenticare anche il campione del mondo in carica, il Grand Soleil 44 Essentia dell’armatore rumeno Catalin Trandafir.

LA SFIDA TRA LE PICCOLE

Si annuncia serrato anche il duello nel gruppo C, dove ci sono in regata 5 Italia Yachts 11.98, e anche per loro saranno regate da giocarsi soprattutto in tempo reale dato che le barche avranno rating molto simili e le differenze si giocheranno sul filo dei secondi. Riflettori puntati sul campione del mondo in carica, Sugar 3 dell’armatore estone Ott Kikkas. Da tenere d’occhio anche l’M 37 HEBE V di Zdenek Jakoubek, dalla Repubblica Ceca. Tra le italiane Scugnizza di Enzo De Blasio è una delle barche da monitorare, ma potrebbero non mancare le sorprese dal resto della flotta.

Si inizia sabato con una prova offshore di circa 24 ore, su percorso che verrà comunicato in base alle condizioni meteo. Lunedì e martedì regate tra le boe, poi una prova costiera di durata giornaliera giovedì, e ancora prove tra le boe venerdì prossimo per chiudere il programma.

www.yccs.it 

Mauro Giuffrè


ABBONATI E SOSTIENICI!

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo un bel regalo

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

paralimpiadi

Se sei un velista disabile puoi scordarti le Olimpiadi

Fumata nera. Il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) ha respinto la richiesta, presentata da World Sailing (la Federvela mondiale), di riammettere la vela come disciplina ai giochi Paralimpici di Los Angeles 2028. La vela ancora esclusa dalle paralimpiadi 2028 Già esclusi

Torna su