BARCHE USATE Vendono cinque barche divertenti da 3,66 a 9,48 m

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

barche usate 3-9 metri
Cinque barche usate da 3,66 a 9,48 m

Continuiamo ad andare alla scoperta delle occasioni migliori di barche usate sul nostro mercatino degli annunci. Qui potete vendere e comprare barche usate, accessori, posti barca, trovare l’idea giusta per le vostre vacanze e persino cercare e offrire lavoro! Oggi abbiamo scovato per voi cinque barche usate da 3,66 a 9,48 metri. Barche con una storia, ma soprattutto divertenti! Ve le presentiamo in ordine crescente di lunghezza. Un usato sicuro: garantisce il Giornale della Vela!


Cinque barche usate da 3,66 a 9,48 m

Dinghy 12′ – 3,66 m – Monumento vivente

La prima delle barche usate in vendita sul nostro mercatino è un grande classico. Stiamo parlando di un Dinghy 12′, lungo 3,66 m e largo 1,43, è una deriva nata nel lontano 1912 su progetto del britannico George Cockshott ed è considerata la prima barca One Design emersa a livello internazionale. Ebbe un successo veloce, tanto che dal 1920 al 1928 venne impiegata come singolo olimpico. In Italia ha avuto sempre una buona base di praticanti, tanto che sono stati disputati ben 88 campionati italiani.

Il modello che voi proponiamo, visibile a Verbania, è stato costruito in un cantiere mitico, il Cantiere Nautico Lillia sul lago di Como, da cui sono uscite barche vincenti a livello internazionale. La barca è stazzata (quindi pronta anche a fare regate), dispone di due rande, carrello di alaggio ed è in ottime condizioniperché è sempre stato rimessato al coperto.

SCOPRI LE FOTO, IL PREZZO E L’ANNUNCIO COMPLETO


RS 21 – 6,67 m – La sportiva per divertirsi

La seconda delle barche usate che vi proponiamo… non è una barca usata. Stiamo parlando di un RS21 One Design (6,67 x 2,20 m) del 2020 ancora imballato e nuovo di zecca, visibile a Rezzato (Brescia). Una barca divertente dotata di chiglia sollevabile, con tanto di motore elettrico a scomparsa, randa in Mylar North Sails, albero in carbonio. Oggi in Italia la classe RS 21 gode di grande vitalità con un ricco calendario di eventi e regate.

Elenchiamo alcune delle sue soluzioni furbe: la barra del timone è corta e bassa per permettere al timoniere di scavalcarla in strambata; Il portello del gavone di poppa crea una superficie d’appoggio per il timoniere nelle andature portanti. La sua altezza migliora il volume dello spazio interno; la sospendita singola è situata in posizione centrale in modo che l’intera barca armata possa essere sollevata velocemente ed in sicurezza. Il boccaporto di prua incassato consente al bompresso di rientrare completamente. E’ inserito nella coperta e consente il drenaggio dell’acqua su entrambi i lati.

E ancora: davvero lungo il bompresso, per aumentare l’esposizione al vento del gennaker e ottenere più spazio tra la bugna e lo strallo del fiocco per facilitare il passaggio del gennaker in strambata. I candelieri sono removibili. Una soluzione che consente di sovrapporre le barche per il trasporto se necessario: in un container ci possono stare ben sei scafi infilati uno dentro l’altro! Ottima idea per ridurre eventuali costi di trasporti in ottica regate.

Altra chicca: il circuito randa termina con una doppia torretta, per consentire la regolazione della randa sia al timoniere che all’equipaggio. Una vera comodità ad esempio con vento forte o quando c’è da cazzare velocemente la randa ai giri di boa.

Infine, la chiglia ha un profilo largo per migliorare la portanza alle basse velocità, ed è dotata di taglia alghe azionabile dal pozzetto.

SCOPRI LE FOTO, IL PREZZO E L’ANNUNCIO COMPLETO


Star – 6,90 m – La barca dei campioni

La terza delle barche usate in vendita sul nostro mercatino è un altro grande classico della vela, classe olimpica fino al 2012, ma soprattutto una vera e propria fucina di campioni. Avrete indovinato di quale barca stiamo parlando. Una splendida Star (6,90 x 1,73 m)

sistership

Progettata nel 1911 da Francis Sweisguth, ha dimostrato di essere un classico in tutti i sensi. È la classe olimpica più antica, essendo stata utilizzata per la prima volta nel 1932 e ancora oggi al centro delle competizioni. Sostenuta da un’associazione mondiale, la Star è una delle classi meglio organizzate nel mondo della vela, con oltre 7.500 barche costruite nei suoi 80 anni di storia e più di 2.000 che gareggiano attivamente oggi.

I grandi della vela sono passati di qui (e spesso ci tornano). Da Straulino a Cayard, da Conner  a Elvstrøm, da Grael a Coutts per citarne alcuni.

Il modello che vi proponiamo, anch’esso costruito nel Cantiere Nautico Lillia, è visibile a Brusimpiano, sul Lago di Lugano. La barca è del 1986, lo scafo è in ottime condizioni mentre il sartiame è da rifare. Compresa di telo nuovo e invaso. Il prezzo è davvero molto interessante…

SCOPRI LE FOTO, IL PREZZO E L’ANNUNCIO COMPLETO


Jeanneau Fantasia 27 – 8,30 m – Bestseller!

Proseguiamo con la quarta delle barche usate in rassegna. Qui ci spostiamo nel mondo dei cabinati natanti con un Jeanneau Fantasia 27 (8,30 x 2,88 m), una barca che ha avuto un successo pazzesco dimostrato dai numeri: ne sono stati varati 1.800 esemplari dal 1981 al 1996.

barche usate fantasia 27

Il progetto di Philippe Harlé è stato un bestseller perché si è rivelato molto equilibrato. E’ si una barca pensata per la crociera (la scelta di una cabina di poppa indipendente dalla cuccetta doppia simmetrica al bagno libera spazio al centro e a prua per la cucina a L, il tavolo di carteggio nel senso di marcia, il quadrato a U e il letto matrimoniale a prua, il tutto con 1,80 m d’altezza sotto baglio), ma nelle arie leggere dà il meglio di sé, grazie a uno scafo con chiglia trapezoidale e una poppa piatta che rende attiva tutta la lunghezza dello scafo.

La barca arriva a ospitare 6 persone. Il modello che vi proponiamo, visibile a La Spezia, è del 1990: in ottime condizioni, dotato di ogni accessorio e pronto alla navigazione.

SCOPRI LE FOTO, IL PREZZO E L’ANNUNCIO COMPLETO


Sprint 95 – 9,48 m – Sprint di nome e di fatto

Chiudiamo la rassegna di barche usate con un modello decisamente “sprint”. Anzi, Sprint è il suo nome. Costruito dal cantiere Archambault, lo Sprint 95 (9,48 x 2,92 m) è stato costruito dal 1989 al 1997, su progetto di Joubert e Nivelt, in circa 90 esemplari.

barche usate sprint 95

Una barca competitiva tra le boe, per il suo peso contenuto (2.245 kg) e per l’ampia superificie velica (52,95 mq). La coperta è funzionale al mondo delle regate, con tuga piccola e ampio pozzetto, che può ospitare fino a sei persone d’equipaggio.

Sottocoperta, gli interni sono alla francese, essenziali: l’altezza non è il loro punto di forza (max 1,58 m), ci sono due sedute alle murate e una cucina a prua del quadrato. Il carteggio, invece, è a poppa. A prua, cabina e WC.

Il modello in vendita, visibile ad Arona, ha l’albero in carbonio e le sartie in tondino. La barca è dotata di bompresso strutturale. La strumentazione è Raymarine ST60 e ST70. Dotata di riscaldamento. Motore entrobordo Yanmar di 8,5 cavalli. Effettuata antiosmosi e antivegetativa nel 2021.

SCOPRI LE FOTO, IL PREZZO E L’ANNUNCIO COMPLETO

A cura di Eugenio Ruocco


usatoCOME FUNZIONA IL MERCATINO DELL’USATO DEL GIORNALE DELLA VELA
Oggi hai un modo più efficace per vendere la tua barca o comprarne una, trovare l’attrezzatura usata che fa per te, il posto barca e persino cercare e offrire lavoro a bordo. E’ il nuovo mercatino degli annunci del Giornale della Vela. Gli annunci standard sono gratuiti e rimangono in evidenza 15 giorni ma abbiamo un mare di soluzioni per rendere il tuo annuncio ancora più efficace! SCOPRI DI PIU’


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo due regali!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar e tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Cosa sappiamo del nuovo Leopard 46 a propulsione ibrida

La notizia dell’esistenza di questo progetto circolava già da un po’, ma adesso il Leopard 46 è diventato realtà. Il cantiere al momento sta mantenendo un certo riserbo nella comunicazione riguardante la barca, e la foto che abbiamo ricevuto arriva

Registrati



Accedi