Rolex Giraglia, partiti! Gli scenari meteo e i possibili favoriti

Alle ore 12 è partita da Saint Tropez con 136 barche in regata la 69ma edizione della Rolex Giraglia, sul percorso di 240 miglia con arrivo a Genova, passando ovviamente dal mitico scoglio a Nord della Corsica. La vittoria generale della prova offshore verrà assegnata alla classifica IRC overall, ci sarà anche una classifica a parte per la ORC che però non concorre con la vittoria generale della regata.

La grande incognita di questa 69ma edizione sembra essere il meteo, dato che si è delineata una situazione quanto mai incerta, con la possibilità che si alternino lunghe fasi di vento leggero alternate a locali colpi di vento.

GLI SCENARI METEO DELLA GIRAGLIA

La partenza come previsto è avvenuta in regime leggero di sud-sudest, intorno ai 6 nodi, ma nel pomeriggio qualcosa potrebbe cambiare. Sulla rotta diretta verso la Giraglia ci sarà una rotazione prima verso sudovest, sempre con intensità leggera, poi un possibile buco di vento, prima di un rinforzo a inizio serata da sudovest, intorno ai 15 nodi, e una nuova fase di bonaccia e vento variabile nella notte. Il motivo di questi cambi di intensità previsti potrebbe essere dovuta alla presenza di celle tempolaresche. La situazione generale è di alta pressione, ma il caldo e l’umidità di questi giorni potrebbero generare dei fenomeni di evaporazione che innescherebbero dei veloci temporali con relativi colpi di vento. Insomma condizioni molto interessanti, dove la differenza la faranno non solo la qualità delle barche ma soprattutto quella degli equipaggi. La giornata di giovedì si annuncia particolarmente dura, con vento leggero su tutto il percorso proveniente da sudovest. Per venerdì probabile rotazione verso nordest, ma la situazione è ancora in divenire e in ogni caso non c’è all’orizzonte l’ingresso di vento forte.

I FAVORITI

Per la linea d’onore riflettori puntati sul maxi 100 ARCA SGR condotto da Furio Benussi, che dovrà difendersi dal Wally 100 MagiC Carpet, ma in queste condizioni di vento leggero ARCA appare favorita. Diverso il discorso sull’IRC overall, dove occorre fare alcuni ragionamenti per potere fare una previsione. Se le condizioni di vento leggero fossero confermate è possibile che le barche più grandi riescano a fare il vuoto rispetto alle piccole e medie della flotta. Occhio quindi alla stessa ARCA, a Magic Carpet, ma anche al Maxi 77 Jethou. Da monitorare le performance dei Tp 52 in regata, che con vento leggero possono fare molto bene, senza dimenticare i Ker 46, con le due francesi Tonner de Glen e Daguet e l’italiana Lisa R di Gianni Di Vincenzo. Sulla carta in condizioni di vento leggero potrebbero essere queste le barche favorite, ma molto dipenderà da quanto dureranno le fasi di bonaccia, che saranno frequenti, e quale parte della flotta interesseranno. La durata degli stop sarà decisiva per le classifiche in tempo compensato, le sorprese potrebbero non mancare.

Tracking

Mauro Giuffrè


ABBONATI E SOSTIENICI!

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo un bel regalo

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Millevele

Affonda una barca sotto il temporale durante la Millevele

Lazy, una barca di 8,55 metri, è affondata sotto la pioggia durante la storica veleggiata che si svolge ogni anno nel Mar Ligure, la Millevele. Stamattina, sabato 24 settembre, la pioggia ha travolto la città di Genova e i dintorni. Seguendo

TECNICA Come e dove montare un secondo strallo a bordo

Se con un genoa parzialmente avvolto, con pochi metri quadri di tela esposti, si può sostenere un’andatura portante con 50 nodi di vento, con la stessa vela ridotta non è ipotizzabile bolinare, sia pur con angoli larghi. Occorre dunque armare

Torna su