Alinghi svela il suo team: Botin al progetto e tanti giovani velisti svizzeri

La suspence è finita, Alinghi Red Bull Racing ha svelato l’equipaggio con il quale prenderà parte alla Coppa America 2024 di Barcellona, anche se ancora non sono noti i ruoli precisi è stata resta nota la lista dei velisti e anche molti nomi di tecnici e progettisti.

BOTIN E TANTI GIOVANI

Partiamo da alcuni ruoli precisi nel design team, ovvero lo spagnolo Marcelono Botin come Principal Designer e l’uruguaiano Adolfo Carrau come Design Coordinator. Al disegno delle vele ci sarà invece il francese Gautier Sergent, che avevamo intervistato durante il Vendée Globe.

Passando al fronte dei velisti, ne sono stati selezionati 14, tutti elvetici, divisi tra ruoli di conduzione e “power group”; ovvero i grinders. Spicca il dato sull’età, il più vecchio è Yves Detrey che ha 43 anni, il più giovane è Nicolas Rolaz, 22 anni, che nel 2014 era stato Campione del Mondo Optimist. La media complessiva d’età dell’equipaggio fa 30 anni, ponendolo probabilmente come uno dei più giovani della prossima America’s Cup.

L’EQUIPAGGIO COMPLETO

Questa la crew list completa: Maxime Bachelin (driving), Matias Bühler (driving), Arthur Cevey (power), Nicolas Charbonnier (driving), Lucien Cujean (driving), Barnabé Delarze (power), Yves Detrey (driving), Augustin Maillefer (power), Bryan Mettraux (driving), Arnaud  Psarofaghis(driving), Nicolas Rolaz (power), Théry Schir (power), Nils Theuninck (power), Florian Trüb (power). Non ci sono nomi di super star della vela, uno dei nomi più accreditati al timone potrebbe essere quello di Arnaud  Psarofaghis, uomo di lungo corso dentro Alinghi, specialista dei Moth. La selezione dei velisti è stata coordinata da Nils Frei, che ha condotto il reclutamento insieme a Pierre-Yves Jorand, condirettore generale responsabile delle operazioni sportive. 


ABBONATI E SOSTIENICI!

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo un bel regalo

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Swan 55

VIDEO Swan 55 (16m): il bluewater che sa cambiare pelle

Il Cannes Yachting Festival e il Salone Nautico di Genova sono due appuntamenti da non perdere per i cantieri del settore e tutti gli appassionati. La nostra redazione è andata a bordo delle ultime novità, una di queste è il nuovo Swan 55,

sostenibilità

L’abuso della parola sostenibilità nel mondo della nautica

Siamo usciti dai saloni nautici di Cannes e Genova ubriachi di sostenibilità. Sembra, quest’anno, la parola magica da inserire nella comunicazione di ogni cantiere. Va bene, è il tema del momento complice la situazione mondiale. Ma andiamoci piano a sbandierare

Torna su