developed and seo specialist Franco Danese

VELA Cup di Brindisi 2022: è stata una tappa con i contro fiocchi!

151 Miglia Trofeo Cetilar: il racconto “on board” della regata e tutti i vincitori
5 giugno 2022
Sali a bordo del nuovo Solaris 50 (e non solo) a Porto Lotti
6 giugno 2022

Sabato 4 giugno le acque del Basso Adriatico hanno accolto la flotta di equipaggi schierati al via della TAG Heuer VELA Cup Brindisi. Una giornata di sole e vento che è corsa via tra splendide veleggiate lungo costa, premi per tutti e tanto divertimento in acqua e a terra.

Una splendida giornata di inizio estate con sole e calde brezze per riempire le vele ha premiato la flotta di barche che hanno preso parte alla TAG Heuer VELA Cup di Brindisi lo scorso 4 giugno. Schierati al via dell’evento, seconda tappa del circuito organizzato dal Giornale della Vela, c’erano più di 40 equipaggi colorati e di tutte le fogge e misure, come è nel Dna di questa grande festa del mare. Barche sportive e regatanti che si sono destreggiati al timone accanto a cruiser puri condotti da equipaggi familiari, nonché scafi storici con tante miglia alle spalle che hanno aggiunto una nota classica ed elegante al tutto.

Tanto divertimento per tutti in acqua e a terra e questo alla fine era il vero obiettivo della TAG Heuer VELA Cup Brindisi.

Un percorso di regata mozzafiato. E c’era anche il gemello del Joshua

Una volta ultimate le iscrizioni e consegnate le ricche gift bag con tanti utili gadget ai partecipanti, la mattina di sabato alle 9,30 si è svolto il briefing pre-regata. Le condizioni di vento da Nord Est sui 9-10 nodi hanno convinto il comitato organizzatore ad accorciare il percorso costiero al largo delle prestigiose spiagge brindisine di Punta Penne e Torre Testa. Quindi il via è stato dato alle ore 11. Una scelta azzeccata visto che nel pomeriggio il vento è rinforzato raggiungendo i 12-14 nodi e ha permesso a tutta la flotta di completare la regata. Lo stesso Joshua, riproduzione della mitica imbarcazione del guru della navigazione oceanica Bernard Moitessier portata all’evento dalla Fondazione dal Mare, ha tagliato fiera il traguardo entro i limiti di tempo massimo stabilito dal comitato di regata. Impresa non semplice per uno scafo lento e pesante, ma ricco di fascino e soprattutto condotto tra gli altri da alcuni fortunati appassionati che sono saliti a bordo.

Tra le “viste in mare”, a seguire la veleggiata con ospiti a bordo, anche la “barca laboratorio mobile acquatico” Pelagia dell’università del Salento.

La città di Brindisi ha celebrato i vincitori

Per il resto la formula di regata era semplicissima: vince chi arriva primo, con divisioni per classi omogenee di lunghezza, nelle categorie “Crociera” e “Regata”. Ecco i vincitori delle rispettive classi: Alkaid, Antonio Caforio, Arpège (Crociera 1); 1 Orfeo, Stefano Greco, Sweden Yachts 340 (Crociera 2); Flash, Andrea Milizia Farr 39 (Crociera 3); Birba, Riccardo Gismondi, Oceanis 42 (Crociera 4); Momix, Luigi De Bernardo, Sun Odyssey 49 (Crociera 5); 2Alfa2, Giuseppe Cazzaro, Grand Soleil 341 (Regata 1); Xmas, Massimiliano Rella, Millenium (Regata 2); Verve Camer, Giuseppe Greco, Comet 50 Race (Regata 3). Ad aggiudicarsi la VELA Cup in tempo compensato è stato lo stesso 2Alfa2 al comando di Giuseppe Cazzato.

I vincitori dei premi a sorteggio della TAG Heuer VELA Cup

Grande festa, a terra, per la cerimonia di premiazione, anticipata da un aperitivo offerto dal ristorante del porto Il Porticciolo con i vini offerti dalla Cantina Tre Palma. Questi i fortunati vincitori dei premi messi a disposizione dai partner della TAG Heuer VELA Cup.

Il prezioso cronografo TAG Heuer Aquaracer è stato vinto a sorteggio da Giuseppe Greco, armatore del Comet 50 Race Verve Camer succitato, che si aggiudica anche, come vincitore overall classe Regata, il primer Adherpox e l’antivegetativa Speedy Carbonium di Veneziani Yachting.

Il sup YellowV messo in palio da Vetus è stato vinto da Paolo Mitrotta, armatore del Elan 37 Lea; i guanti da vela waterproof Plastimo sono stati invece appannaggio di Maurizio Ciullo, armatore del Bavaria Cruiser 33 Perla Nera. Il mezzo marinaio avvolgibile Revolve messo in palio da Seably l’ha vinto Angelo Lombardo, armatore del J24 Cattivissimo J. Il comunicatore satellitare Inreach Mini di Garmin è stato vinto da Fabio Leoci, armatore del Bavaria 36 X BAC. Il mitico multiuso da barca Leatherman Charge Plus è stato vinto da Stefano Olivieri a bordo del Jeanneau Sun Odyssey 29.2 Saturn.

Durante la cerimonia di premiazione organizzata all’interno di uno spazio verde allestito nel Marina di Brindisi sono intervenuti il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi, l’assessore allo sport del Comune di Brindisi Oreste Pinto, l’assessore al turismo Emma Taveri, il Sottosegretario di stato per la Giustizia Anna Macina, l’onorevole Giovanni Aresta, il comandante della Capitaneria di Porto Capitano di Vascello Fabrizio Corke. La città di Brindisi ha voluto premiare con una targa speciale la Fondazione dal Mare con sede a Taranto che dal 2011 lavora per diffondere la cultura marinaresca su tutto il territorio italiano.

 

Un’accoglienza strepitosa per gli equipaggi

A fare da cornice alla TAG Heuer VELA Cup di Brindisi è stato il Marina di Brindisi di Marinedi, una struttura moderna e funzionale con tutti i migliori servizi nautici, compreso un cantiere di primo livello, che ha offerto a tutti equipaggi provenienti da fuori una settimana di ormeggio gratuito. “È stata una bellissima veleggiata con una grande partecipazione in mare e a terra e tutti si sono divertiti – ha raccontato Claudio Gorelli, presidente del Marina di Brindisi – questo era il nostro scopo. Davvero una bella festa per tutti noi che amiamo la vela e la navigazione. La città intera si è sentita coinvolta dall’evento, sia come pubblico che come istituzioni. Sono poi particolarmente contento degli apprezzamenti che abbiamo ricevuto da tutti i partecipanti per l’organizzazione e l’accoglienza che ha riservato il Marina di Brindisi. Abbiamo lavorato tanto in questo senso e la soddisfazione degli equipaggi ci ripaga. La nostra location è perfetta per eventi come la VELA Cup e non vediamo l’ora di rifarla il prossimo anno”.

TAG Heuer VELA Cup, buona la prima a Brindisi, e ora ci vediamo a Venezia

Era la prima volta in questo 2022 che il circuito TAG Heuer VELA Cup faceva scalo a Brindisi, una location magnifica e molto apprezzata dalla gente di mare che non poteva mancare nella lista di tappe che secondo il Giornale della Vela sono quanto di meglio possa offrire il nostro Belpaese. Forti di questo successo, arrivederci allora alla prossima tappa: il 23/24 luglio la VELA Cup arriva a Venezia!

ISCRIVITI SUBITO ALLA VELACUP DI VENEZIA

 

CLASSIFICHE COMPLETE VELA CUP BRINDISI 2022

 

CLASSE CROCIERA 1

1 Alkaid, Antonio Caforio, Arpège; 2 Rene’e Antonio Trabacca, Alpa 9.50; 3 Saturn, Stefano Olivieri, Sun Odyssey 29.2; dnf Karma, Giorgio lapenna, Ziggurat; dnf Kairos, Tommaso Fischetto, Alpa 9.50.

CLASSE CROCIERA 2

1 Orfeo, Stefano Greco, Sweden Yachts 340; 2 Deneb, Giancarlo Scordaro, Nd; 3 X Bac, Fabio Leori Bavaria 36; 4 Nigib 3, Angelo Delvento Impala 35; 5 Sunny, Daniele Alessandro Maruccia, Joshua 40 Meta; 6 Perla Nera, Maurizio Ciullo 33 Cruiser; Dnf Silver Age, Giuseppe Parisi, Dheler; Dnf Malù, Antonio D’Abronzo, Cbs Serenity 64.

CLASSE CROCIERA 3

1 Flash, Andrea Milizia Farr 39; 2 Lea, Paolo Mitrotta, Elan 37; 3 La Pirata, Sergio De Mauro, Bavaria Holiday 38; Dnf Sei La Prima, Giosuè Rodia Sun Odyssey 37; Dnf Cean, Francesco Carlucci, Show 38.

CLASSE CROCIERA 4

1 Birba, Riccardo Gismondi, Oceanis 42; Dnf Eloise, Marco Navazio, Amel 41 Euros; Dnf Follia III, Stefano Salvemini, Alpa 11.50.

 CLASSE CROCIERA 5

1 Momix, Luigi De Bernardo, Sun Odyssey 49; 2 No Problem, Fernando Donno Sintesi 45; 3 Alguer, Danilo Gnoni, Bavaria 42; 4 Dama Dei Venti, Ernesto Di Pietro, Bénéteau 50; Dnf Lothian Sky, Eugenio Gazzano, Hanse 455.

CLASSE REGATA 1

1 2Alfa2, Giuseppe Cazzato, Grand Soleil 341; 2 Gallo Cedrone, Paolo Amilcare, Platu 25; 3 Cattivissimo J, Angelo Lombardo, J24; 4 Baruffa, Agostinio Penta, Delphia 40; Dns La Samana De Margherita, Giovanni Antonio Camassa, J24; Dns X-Lion, Leone Pellè, X-35.

CLASSE REGATA 2

1 Xmas, Massimiliano Rella, Millenium; 2 Morgan, Andrea Labia, Grand Soleil 40; 3 Soft, Marco Andrisano, Dufour 40 Performance; 4 Shaula, Dario Gaetani, Grand Soleil 40 M; 5 Grande Cesare, Giosuè Barsotti, Grand Soleil 40; Dns Talitha Gianluca Fischetto, Salona 41.

CLASSE REGATA 3

1 Verve Camer, Giuseppe Greco, Comet 50 Race.

 

GUARDA LA FOTO GALLERY DELLA VELA CUP BRINDISI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi