Eolie, Corsica e Sardegna: ecco le proposte per una vacanza in barca!

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Non è mai troppo presto per pensare una vacanza in barca. Prenotando prima si può scegliere il periodo preferito, la barca desiderata per salpare e si risparmia una bella somma. Qui vi consigliamo tre destinazioni imperdibili e gli operatori che propongono itinerari per esplorarle al meglio, tutti i dettagli li trovate all’interno dei loro stand alla Milano Yachting Week!

ISOLE EOLIE

Una crociera nelle Eolie parte di solito dal porto di Capo d’Orlando o da quello di Portorosa. Una volta salpati la prima sosta è Vulcano, con il suo cratere mozzafiato che domina la vita dell’isola. La seconda tappa è Lipari, l’isola più grande delle Eolie e forse la più affollata, soprattutto dopo il tramonto quando locali e ristorante sono presi d’assalto. Proseguendo a Nord troviamo Salina, Stromboli e Panarea, l’isola geologicamente più antica dell’Arcipelago. Gli itinerari si concludono in genere con una sosta a Filicudi, l’isola all’estremo ovest dell’arcipelago, dove si salutano le Eolie e i suoi faraglioni per tornare alla base. Per scoprire gli itinerari e prenotare subito visitate le pagine degli operatori:

CORSICA E SARDEGNA

Mare incredibile e movida sono i due pilastri di questa vacanza, perfetta per famiglie, gruppi di amici e giovani coppie. Partiamo con l’insenatura di Porto Rotondo, che amerete (così come Porto Cervo) se cercate il divertimento by night. L’Isola di Spargi, perla dell’arcipelago della Maddalena, è una chicca da esplorare in tutte le sue bellezze segrete. Passando all’isola francese, gli itinerari pre- vedono solitamente tappe a Lavezzi e Bonifacio, per spingersi verso La Plage d’Argent se esplorerete il lato occidentale dell’Isola e fino a Porto Vecchio dal lato orientale. Immancabile una sosta a Cavallo, isola priva- ta con ville incredibili e calette uniche, ma occhio al fondale! Le proposte che vi consigliamo sono quelle di:

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Tre consigli per cambiare le vele alla tua barca

Le vele sono un po’ come il motore dell’auto, e quindi cambiarle può – a volte – fare veramente una grande differenza nelle prestazioni della barca. Tanto in crociera quanto, ovviamente, in regata. Le vele moderne possono beneficiare di materiali

Torna su

Registrati



Accedi