developed and seo specialist Franco Danese

BARCHE USATE Vendono cinque barche non immatricolate da 6,70 a 9,70 m

Il futuro della vela italiana passa da questi due ragazzi (e Harken Italy lo sa)
3 aprile 2022
Installa questo piccolo gadget per eliminare le bottiglie di plastica a bordo!
3 aprile 2022

Cinque barche usate da 6,7 a 9,7 m non immatricolate

Continuiamo ad andare alla scoperta delle occasioni migliori di barche usate sul nostro mercatino degli annunci. Qui potete vendere e comprare barche usate, accessori, posti barca, trovare l’idea giusta per le vostre vacanze e persino cercare e offrire lavoro! Oggi abbiamo scovato per voi cinque barche usate non immatricolate, da 6,70 a 9,70 metri, disponibili a meno di 25.000 euro! Ve le presentiamo in ordine crescente di lunghezza. Un usato sicuro: garantisce il Giornale della Vela!


Cinque barche usate da 6,70 a 9,70 m

RS21 – 6,67 m – La “sportiva” di ultima generazione

La prima delle barche usate che vi proponiamo… non è una barca usata. Stiamo parlando di un RS21 One Design (6,67 x 2,20 m) del 2020 ancora imballato e nuovo di zecca, visibile a Rezzato (Brescia). Una barca divertente dotata di chiglia sollevabile, con tanto di motore elettrico a scomparsa, randa in Mylar North Sails, albero in carbonio. Oggi in Italia la classe RS 21 gode di grande vitalità con un ricco calendario di eventi e regate.

barche usate rs 21

Elenchiamo alcune delle sue soluzioni furbe: la barra del timone è corta e bassa per permettere al timoniere di scavalcarla in strambata; Il portello del gavone di poppa crea una superficie d’appoggio per il timoniere nelle andature portanti. La sua altezza migliora il volume dello spazio interno; la sospendita singola è situata in posizione centrale in modo che l’intera barca armata possa essere sollevata velocemente ed in sicurezza. Il boccaporto di prua incassato consente al bompresso di rientrare completamente. E’ inserito nella coperta e consente il drenaggio dell’acqua su entrambi i lati.

E ancora: davvero lungo il bompresso, per aumentare l’esposizione al vento del gennaker e ottenere più spazio tra la bugna e lo strallo del fiocco per facilitare il passaggio del gennaker in strambata. I candelieri sono removibili. Una soluzione che consente di sovrapporre le barche per il trasporto se necessario: in un container ci possono stare ben sei scafi infilati uno dentro l’altro! Ottima idea per ridurre eventuali costi di trasporti in ottica regate.

Altra chicca: il circuito randa termina con una doppia torretta, per consentire la regolazione della randa sia al timoniere che all’equipaggio. Una vera comodità ad esempio con vento forte o quando c’è da cazzare velocemente la randa ai giri di boa.

Infine, la chiglia ha un profilo largo per migliorare la portanza alle basse velocità, ed è dotata di taglia alghe azionabile dal pozzetto.

La barca è venduta a un prezzo base d’asta interessante.

SCOPRI LE FOTO, IL PREZZO, L’ANNUNCIO COMPLETO


H22 – 6,70 m – Divertente per regate e uscite ad alto contenuto di adrenalina

La seconda delle barche usate sul nostro mercatino, anch’essa un one design, è la barca “laghée” per eccellenza, che ha stregato tanti velisti top (come ad esempio Torben Grael). Si tratta di un H22 (6,70 x 2,50 m): la “sportiva” di 22 piedi disegnata da Rob Humphreys (impegnato nella campagna inglese di Coppa America 2002/2003) e ottimizzata, sia nella costruzione che nel lay-out del piano di coperta e del piano velico, dalla New Wind di Roberto Spata (altro grandissimo velista, vincitore di 18 campionati italiani, 6 campionati europei e 5 campionati del mondo).

barche usate h22

La chiglia retrattile e il peso contenuto di 770 kg, consente all’H22 di essere trasportata quasi da qualsiasi tipologia di auto, su un carrello monoasse e a soli 1,50 m dal suolo.

Grazie alla generosa zavorra, che ne aumenta il raddrizzamento, e al piano di coperta studiato nei minimi particolari, con l’H22 si può navigare facilmente in 2 persone e regatare in 3 e non è imposto alcun vincolo di peso di equipaggio. L’ampio pozzetto fa sì che la barca sia omologata per cinque: non solo regate, quindi, ma anche uscite divertenti a planare con gli amici!

Altro particolare da non sottovalutare: due persone possono armare un H22 in soli 20 minuti. Grazie al piede d’albero abbattibile, potete armare l’albero anche senza gru, issarlo, fissare lo strallo di prua, il paterazzo e le sartie, montare il boma e il vang e siete pronti per issare le vele e prendere il largo.

Il modello in vendita, a un prezzo interessante, è del 2006 ed è sempre stato ai vertici delle classifiche nelle regate. Dispone di un set di vele da allenamento e uno da regata, è motorizzato con un fuoribordo Honda 2.3 cavalli e viene venduto con carrello con selle e telo di copertura come nuovi.

SCOPRI LE FOTO, IL PREZZO E L’ANNUNCIO COMPLETO


Este 24 – 7,50 m – Il One Design di Frers

Proseguiamo con un altro grande classico dal mondo One Design. La terza delle barche usate in rassegna è un Este 24 (7,5 x 2,5 m).  Costruzione in composito, ricerca delle migliori linee d’acqua, al di fuori di ogni restrizione di stazza, la firma di German Frers, un cantiere italiano (Cantieri Navali d’Este).

barche usate este 24

Questo il profilo di una barca che ha conosciuto subito un notevole successo e della quale è nata una associazione di classe. Caratteristica principale la grande randa steccata e l’assenza delle volanti sull’albero armato a 7/8. Sul bompresso un gennaker di 58 mq. Sottocoperta, in due locali separati, quattro cuccette e una toilette. Per delle crociere a tutta birra.

L’estrema facilità di manovra in tutte le condizioni di vento e di mare consente all’Este 24 di navigare anche con pochissimo vento, rendendo praticamente superfluo il motore. Ad una facilità di conduzione e di manovra in mare corrisponde una altrettanto facile gestione della barca a terra. La deriva è a baionetta retrattile e la carrellabilità dell’Este 24 è garantita da un carrello trainabile da un’auto di media cilindrata.

La classe monotipo Este 24 è stata costituita ufficialmente nel 1996 e l’attività sociale offre agli armatori numerose possibilità, d’imparare, regatare e  perfezionarsi.

Il modello che vi proponiamo, visibile a Trieste, è del 2004. Il prezzo, interessante, non comprende solo la barca accessoriata, ma anche un carrello stradale AB trailer a 2 assi e la gruetta solleva deriva.

SCOPRI LE FOTO, IL PREZZO E L’ANNUNCIO COMPLETO


Alpa 8.25 – 8,25 m – Pioniera della vetroresina

Adesso, per la quarta delle barche usate in rassegna, ci lasciamo alle spalle il mondo dei One Design e facciamo un salto indietro nel tempo. Al 1967, per la precisione. Agli albori della vetroresina. Quando vide la luce l’Alpa 8.25 (8,25 x 2,60 m).

barche usate alpa 8.25

Questo sloop fu progettato e costruito secondo le più avanzate concezioni della nautica dell’epoca. Ne venne fuori uno scafo particolarmente indicato per le competizioni dove, nella VI Classe IOR in particolare, la barca trovava la sua classificazione. Ma divenne presto un “cult” della crociera famigliare, con i suoi quattro posti letto interni (a prua una cabina doppia, le altre due cuccette in quadrato, a sinistra).

Nulla da eccepire circa le linee della barca costruita dal mitico cantiere di Offanengo (Cremona): prua fine e slanciata, pozzetto in teak protetto da un particolare paramare ovale, tuga bassa, baglio stretto.

Il modello che vi proponiamo, visibile a Fano, è del 1971. Pronto a navigare, è dotato di motorizzazione Nanni da 15 cavalli ed è venduto a un prezzo più che accessibile.

SCOPRI LE FOTO, IL PREZZO E L’ANNUNCIO COMPLETO


Jeanneau Attalia – 9,70 m – Un vero bestseller (comodo ancora oggi)

Chiudiamo la nostra lista di barche usate con un Jeanneau Attalia (9,70 m x 3,20 m).

Circa 900 esemplari prodotti dal 1983 al 1988, Attalia è stato il successore di un’altra barca di grande successo di Jeanneau, il Rush. Aggraziata e con una carena performante (progetto Joubert Nivelt) si trova a suo agio in ogni condizione di mare e di vento. Tanto spazio sopracoperta, grazie anche alla tuga abbastanza corta.

barche usate jeanneau attalia

Sottocoperta, grazie ai due oblò frontali, il quadrato è luminoso e con una bella vista sull’esterno. Tavolo da carteggio, cucina a forma di L, ampio salone con visibilità a tutto tondo, vano toilette.  La versione più venduta aveva due belle cabine con cuccette doppie e una dinette trasformabile. Ben costruita, davvero.

Il modello in vendita sul nostro mercatino, visibile a Fiumicino, è del 1984. Motorizzato Nanni (2008), è andato incontro a vari interventi di refit nel corso degli anni. Sartie e albero sono stati rifatti nel 2015, l’impianto idraulico è stato rinnovato nel 2021 con prese a mare in bronzo.

SCOPRI LE FOTO, IL PREZZO E L’ANNUNCIO COMPLETO

A cura di Eugenio Ruocco


usatoCOME FUNZIONA IL MERCATINO DELL’USATO DEL GIORNALE DELLA VELA
Oggi hai un modo più efficace per vendere la tua barca o comprarne una, trovare l’attrezzatura usata che fa per te, il posto barca e persino cercare e offrire lavoro a bordo. E’ il nuovo mercatino degli annunci del Giornale della Vela. Gli annunci standard sono gratuiti e rimangono in evidenza 15 giorni ma abbiamo un mare di soluzioni per rendere il tuo annuncio ancora più efficace! SCOPRI DI PIU’


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo due regali!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar e tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi