RS21 Cup Yamamay: la stagione parte da Porto Ercole

Ormai ci siamo. Inizia il conto alla rovescia per il via alla seconda stagione della classe velica RS21, che lascerà gli ormeggi in Mar Tirreno, dall’1 al 3 aprile a Porto Ercole nella splendida cornice dell’Argentario.

Sarà il primo di cinque Act della “RS21 Cup Yamamay”  che vede l’importante brand italiano al fianco della vela come title-sponsor, all’insegna della sostenibilità. Yamamay, infatti, sta investendo più di qualunque altro gruppo del suo settore proprio sul tema della sostenibilità ambientale anche con l’utilizzo di materiali riciclati. Un “matrimonio” quello fra RS21 e Yamamay basato quindi su principi comuni, anche se su diversi fronti.

Per Yamamay, tra l’altro, si tratta di un ritorno nel mondo della vela dopo aver partecipato all’America’s Cup di Valencia come sponsor dell’imbarcazione italiana “+39 Challenge”.

Il manifesto della sostenibilità

Un impegno, quello della classe RS21, suggellato anche dalla stesura del “Manifesto della Sostenibilità” che troverà la sua applicazione proprio con la stagione 2022 e la “RS21 Cup Yamamay”. Il “Manifesto della Sostenibilità” (Regatare in modo Sostenibile) si sviluppa su sette punti chiave: a partire dal rispetto per il mare, all’uso degli elementi naturali, la vela inclusiva e la sua promozione, la cultura marinara, il rispetto degli avversari e la scelta di sponsor e partner sostenibili.

Regate ad impatto ambientale “zero”. A cominciare dalla schiuma del “sandwich” utilizzato nello stampaggio in infusione degli scafi RS21 che è in Pet riciclato dalle bottigliette. Poi le resine usate sono bioderivate e il bulbo della barca è in acciaio e non in piombo.

Non ultima la “chicca” del motore elettrico entrobordo a scomparsa, obbligatorio, che sviluppa 1 kwatt di potenza. Particolari che fanno la differenza come la messa al bando della plastica in regata. Durante tutto il circuito della “RS21 Cup Yamamay” verranno poi utilizzate le innovative boe elettriche Mark Set BOT a zero impatto ambientale.

Ma veniamo all’atteso debutto toscano. Si regaterà a Porto Ercole-Cala Galera, da venerdì 1 a domenica 3 aprile con la regia del Circolo Nautico e della Vela Argentario: in tutto, vento permettendo, 9 prove. Rispetto alla stagione passata la flotta italiana della classe RS21 e quasi raddoppiata a conferma dell’interesse che questa barca sta riscuotendo anche nella nostra penisola.

L’RS 21 in pillole

Una barca, disegnata da Richard e Withouse, lunga 6 metri e 34, larga 2.20 con un pescaggio di 1.38. In tutto 650 chilogrammi con una superficie velica (randa e fiocco) di quasi 25 metri quadri: caratteristiche che rendono l’RS21 stabile, facile da manovrare e con performance esaltanti.

www.rs21italianclass.org

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Neo 570c

Neo 570c, il fast cruiser (17 m) fuori dal coro

Ci sono progetti nuovi e ci sono progetti innovativi. Come anche ci sono tutti quei progetti che stanno un po’ a metà, galleggiando nel mezzo, sfiorando l’uno o l’altro limite. E poi c’è il nuovo Neo 570c, che gioca in

Quanto costa il tagliando del motore entrobordo?

Quanto mi costa il tagliando del motore entrobordo? Conti alla mano, ecco le voci fatturate da una officina autorizzata per la  manutenzione periodica del motore di una barca a vela da crociera di 9-12 metri. Quanto costa il tagliando del

Peggy, il Pogo 30 della vittima

Muore impiccato all’albero. Ecco cosa è successo

Tra domenica 15 e lunedì 16 gennaio, diverse unità di soccorso spagnole sono state impegnate a largo di Gran Canaria per soccorrere un membro dell’equipaggio di Poppy, un Pogo 30, rimasto impigliato nel sartiame e appeso all’albero. Nulla da fare

Torna su