developed and seo specialist Franco Danese

Lunga vita al Vaurien! La deriva che ha formato migliaia di velisti naviga in Italia da 60 anni

Lo spauracchio del tangone: come regolarlo in base al vento e all’andatura
23 marzo 2022
acqua a bordo
VIDEO Come salvare una barca che fa acqua e il suo equipaggio
23 marzo 2022

vaurien caprera

Correva l’anno 1962 (16 gennaio, precisamente) quando il primo Vaurien in legno venne varato nelle acque toscane di Castiglioncello. Sono passati sessant’anni e la classe Vaurien è più viva che mai e ha organizzato, ad agosto, un grande evento celebrativo di cui vi parleremo in calce. Ma prima, vi raccontiamo di lui. Della mitica deriva “a spigolo” che ha formato generazioni di velisti.

IL “FIUTO” DEL SIGNOR GAVAZZI

Progettato nel 1951 dal francese Jean Jacques Herbulot, la diffusione del Vaurien in Italia ha un unico vero protagonista. Luciano Gavazzi: la deriva, lunga 4,08 m e larga 1,47 m (per un peso di 70 kg) conobbe rapida diffusione fin dai primi anni ’60 in Francia per la sua economicità e semplicità di utizzo e Gavazzi, con il suo piccolo cantiere a Castiglioncello, la spinse in Italia. Fino al 1990 fu l’unico costruttore autorizzato nello Stivale.

Luciano Gavazzi

Dal 1963, Gavazzi ha dato i natali a 1.530 Vaurien (prima realizzati in legno acajou, poi in vetroresina), di cui 3 hanno vinto un titolo mondiale. Per saper costruire una barca al meglio, bisogna saperci andare. Luciano Gavazzi vinse infatti nel 1963 l’Italiano Vaurien a bordo del suo “Veba”.

LA BARCA SCUOLA CHE HA FORMATO MIGLIAIA DI VELISTI

I Vaurien sono stati scelti anche dalla scuola velica più famosa d’Italia, il Centro Velico Caprera (come testimonia la foto d’epoca in apertura dell’articolo) e anche da quella più celebre d’Europa, la mitica scuola bretone di Glenans. A bordo di queste piccole e maneggevoli derive hanno mosso i primi passi migliaia di velisti.

Il primo Vaurien italiano varato a Castiglioncello nel 1962

SUL VAURIEN SIAMO FORTISSIMI

La tradizione italiana di Vaurien è di grande livello e negli ultimi anni i nostri atleti sono stati sempre ai vertici mondiali: nel 2015, Niccolò Bertola e Jacopo Izzo dell’Aeronautica Militare, hanno vinto il titolo iridato. Nel 2017 l’argento e il bronzo mondiale sono andati agli equipaggi Cerri-Geesees e Faccenda-Francia. Nel 2019 ancora Bertola – questa volta in coppia con Mattia Saggio – ha replicato.

La coppia Bertola / Saggio, campioni mondiale Vaurien 2019

FESTA GRANDE PER I 60 ANNI DEL VAURIEN

Per festeggiare i 60 anni del Vaurien, nasce, con la regia di AS Vaurien Italia assieme a Circolo Canottieri Solvay e con il patrocinio del Comune di Rosignano Marittimo, un evento imperdibile che avrà luogo a Rosignano il prossimo 19-20-21 agosto: Vaurien Wooden Experience.

Tre giorni di incontri, di eventi e di mare dove protagonisti saranno solo i Vaurien storici, rigorosamente di legno. Un evento internazionale al quale sono invitate non solo le barche italiane ma quelle di tutti gli altri paesi dove la Classe è presente. E tutti coloro che hanno qualcosa da raccontare sul piccolo grande “Mascalzone” che ha formato (e continua a formare) tantissimi velisti in tutto il mondo.

L’invito è per tutti i vaurienisti che possiedono una barca in legno o conoscono qualcuno che ne possiede una o sanno che ne esiste una in disarmo, addormentata, a farla uscire dalle rimesse e dai circoli e a venire a Rosignano, per far conoscere e condividere la straordinaria sapienza velica di questa barca pensata per tutti, “vaut rien”, vale niente, ma anche “Mascalzone”, proprio come continuano ad essere benevolmente tutti i vaurienisti, innamorati della vela e del mare.

Infine, chiunque volesse rimettere in sesto il proprio Vaurien di legno può avere assistenza da parte della Classe che sta censendo tutti i wooden Vaurien sul territorio.

Per partecipare alla Vaurien Wooden Experience

Per ogni informazione sull’evento e preiscrizioni scrivere a Consiglio@vaurien.it o contattare Ferdinando Cocucci, Comunicazione AS Vaurien Italia, Tel. 347 45 98 023.

 


ABBONATI E SOSTIENICI!

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo un bel regalo

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi