Coppa America a Barcellona nel 2024? L’annuncio è vicino

E’ trascorso esattamente un anno dalla vittoria di Team New Zealand per 7-3 su Luna Rossa, datata 17 marzo 2021. Un anno in cui il futuro della Coppa America, nelle mani dei kiwi con Ineos Team UK Challenge of Record e spettatore interessato, è tornato a essere incerto. Il più importante e antico Trofeo velico per un intero anno non ha avuto alcuna certezza su dove si sarebbe disputata la prossima edizione.

Una cosa grave se ci ragioniamo un attimo: significa ritardo nella preparazione dei team, nell’organizzazione della loro logistica, nella progettazione della nuova barca nonché nella sua costruzione e messa a punto. Un anno dove gli altri sfidanti, Luna Rossa, American Magic e adesso Alinghi, avrebbero potuto fare dei passi avanti e se fosse stato certo il futuro della manifestazione forse si sarebbero aggiunti altri potenziali sindacati.

Addio Valencia

L’attesa in teoria sta per finire perché entro la fine di marzo Emirates Team New Zealand ha promesso di rivelare dove si svolgerà la prossima America’s Cup. Nell’ultimo aggiornamento che vi abbiamo dato erano rimaste in lizza Jeddah, Cork, Valencia, Malaga e Barcellona. Nelle ultime settimane il boss Grant Dalton ha fatto un tour europeo e pare si sia concentrato soprattutto sulle sedi spagnole. Da questo il forte attivismo sull’argomento dei quotidiani spagnoli che stanno seguendo la vicenda. Stando agli ultimi rumors Valencia sarebbe definitivamente fuori dalla contesa per non essere riuscita ad accontentare le richieste economiche dei kiwi. Cork sembrerebbe superata sia per la sua posizione geografica meno centrale sia per la mancanza di infrastrutture a terra su cui ci sarebbe molto da lavorare. Jeddah in Arabia Saudita è il luogo dove tutto è possibile da un punto di vista economico ma non è la prima scelta dei kiwi, che preferirebbero farla in Mediterraneo dopo avere visto quanto pubblico si sia raccolto per l’edizione di Valencia. Restano Malaga e Barcellona, ma anche qui una delle due sarebbe più avanti.

Barcellona o Malaga?

Inizialmente sembrava Malaga, dove il Sindaco Francisco de la Torre è stato fin dall’inizio il primo convinto sostenitore dell’evento. Malaga tuttavia sembra ancora non abbia completato la ricerca dei fondi, anche se la sua posizione è definita solida. Per questo potrebbe esserci stato il sorpasso di Barcellona, che da quanto riportano media spagnoli, La Vanguardia in particolare che è stata la prima a riportare la notizia, vanterebbe un consorzio di imprenditori privati che finanzierebbero l’operazione, con il benestare e l’appoggio anche economico del Governo Regionale catalano. Una sfida a due tra Malaga e Barcellona insomma, con i catalani pronti a fare lo sgambetto nella volata finale. Il porto di Barcellona infatti sembra essere in grado anche come logistica di ospitare l’evento, stiamo comunque parlando di una città che nel 1992 ha ospitato un evento ben più complesso come le Olimpiadi. Il count down per conoscere la sede è ormai iniziato. Era ora, verrebbe da dire.

Mauro Giuffrè


ABBONATI E SOSTIENICI!

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo un bel regalo

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Ice 62 Targa (17m), la sportiva che si veste da blue water

Al Cannes Yachting Festival erano numerose le anteprime mondiali lanciate dai cantieri del settore vela. A rispondere presente all’appello delle novità è stato anche Ice Yachts, che ha lanciato un aggiornamento del suo 62 piedi, ovvero l’Ice 62 Targa, un

Torna su