Concessioni demaniali, posti barca salvi fino a fine 2023. Ma poi?

Posti barca in concessione, prorogati fino al 31 Dicembre 2023, quei 52.000 ormeggi e rimessaggi a rischio. Nuove norme bandi di gara entro fine estate.
ormeggio boe
Gli ormeggi e i posti alla boa, di molte marine, specialmente dei porti minori, hanno ora la certezza di quello che avverrà da qui al 2023, concessioni confermate fino a quella data, in cui partiranno, con le nuove regole dei bandi di gara, le nuove assegnazioni.

Le concessioni Demaniali Marittime continueranno ad avere efficacia fino al 31 Dicembre 2023, sono salvi fino a quella data tutti quei 52.000  posti barca che erano “a rischio” come vi abbiamo spiegato qui.

Possono tirare un sospiro di sollievo a tutti gli assegnatari di un posto in banchina o alla boa, e i gestori delle concessioni e club velici assegnatari,  rimasti in balia dell’incertezza dallo scorso Novembre, quando la la sentenza del Consiglio di Stato ha annullato tutte le concessioni che erano state prorogate d’ufficio.

Estese le concessioni già scadute, in attesa delle disposizioni di gara

Ieri il Governo ha approvato il disegno di legge per il mercato e la concorrenza di concessioni demaniali (spesso chiamato “balneari”) che di fatto, manitene l’efficacia delle concessioni attualmente esistenti fino al 31/12/2023.  La data di scadenza ultima delle concesisoni, non cambia rispetto a quella della sentnza, ma è ora definito cosa accade nel mentre: tutte le concessioni, anche quelle già scadute e  in scadenza prima della data del 31-12-2023, saranno mantenute invariate fino a quella data. Sono dunque salvi i posti barca, al gavitello, gli spazi nei cantieri navali, nelle aree di rimessaggio limitrofe, i posti barca in spiaggia, e le concessioni balneari.

Concessioni e posti barca: 6 mesi per il decreto

Per le concessioni e posti barca, con l’approvazione di ieri, viene anche definita una scadenza importante. Entro 6 mesi il Governo dovrà  emanare  la nuova normativa per disciplinare i bandi e le gare, che è al momento,  vacante. Le direttive eurpee contengono i principi base e le linee guida dei criteri con cui definire i bandi di gara, sappiamo in sostanza già a grandi linee, cosa conteranno i decreti per “riordinare e semplificare la disciplina in materia di concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali”.

Cosa ci auguriamo per i diportisti

Con le regole in arrivo entro Settembre 2022 dunque, c’è più di tempo per far partire in modo ordinato e con i tempi giusti quelle gare atte a “assicurare un razionale e più sostenibile utilizzo del demanio marittimo”, dal 01 Gennaio 2024. Dal punto di vista del diportista, ci possiamo augurare che una liberalizzazione delle concessioni porti a nuovi investimenti, più concorrenza, gestione più razionale degli spazi e delle concessioni, e prezzi per l’ormeggio che meglio rispettano il reale valore di mercato.

 


ABBONATI E SOSTIENICI, TI FACCIAMO DUE REGALI!

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo due regali!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

2 commenti su “Concessioni demaniali, posti barca salvi fino a fine 2023. Ma poi?”

  1. Paolo Maria Ciriani

    siccome ci sarà un aumento dei prezzi di gara per essere sicuri di mantenere la concessione in atto (in particolare quelle dei marina), ci sarà di conseguenza un aumento generalizzato delle tariffe d’ormeggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su