Barche usate: tre Yougtimer diventate cult

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta delle Young Timer, ovvero di barche che hanno più di 10 anni, tra i 15 e i 30, un prezzo competitivo sul mercato dell’usato e si trovano ancora in buone condizioni. Modelli destinati a diventare cult per un qualche motivo: il design, le soluzioni originali o il numero di scafi prodotti. Ecco altri tre modelli di questa serie.

BAVARIA 38 MATCH

Il Bavaria 38 Match rappresenta una barca cult perché è l’unico vero tentativo del cantiere tedesco di produrre con numeri di vendite importanti una barca sportiva. L’obiettivo vendite fu raggiunto solo in parte, ma il 38 Match, disegnato dal guru Doug Peterson, era una barca veramente veloce. In particolar modo nelle ariette, dove il suo scafo con poca superficie bagnata e il piano velico con una vela di prua a discreta sovrapposizione garantiscono buone performance nelle ariette. E all’interno non era scomoda per andare in crociera, anzi discretamente rifinita. Non semplice da trovare usata, ha una quotazione intorno ai 60 mila euro.

X-362 SPORT

Più che una barca l’X-362, firmato da Niels Jeppesen, soprattutto nella versione Sport più “cattiva”, è un pezzo di storia delle barche nate a cavallo tra i ’90 e i 2000. Rimase in produzione 6 anni e furono costruiti 156 esemplari. Dotata di interni da crociera, la barca era però una vera cacciatrice di brezze e divoratrice di boe in regata. Innumerevoli le regate nazionali e internazionali vinte dal 362 Sport in giro per il mondo, probabilmente una delle barche più riuscite del cantiere danese. Questo fa si che chi l’ha se la tiene ancora stretta, difficile trovarla sotto i 70 mila euro.

OCEANIS 430

Il 430 è un progetto leggermente più vecchio dei 30 anni, inizio produzione a fine anni ’80, ma rappresenta un altro pezzo cult nella storia delle barche da crociera recenti. Si tratta infatti del primo modello di Beneteau della serie Oceanis, e venne affidato all’archistar Philippe Briand. Dotata di chiaglia con ali in stile Coppa America, il 430 è una barca da crociera comoda, raffinata ed evoluta. Una delle note distintive è la particolarissima forma della tuga e la sua finestratura. La tuga non è alta e risulta esteticamente ben integrata alla coperta. Usata tiene ancora bene il prezzo e non si vende a meno di 65.000 euro, ma può valerli se ben tenuta e dare molte soddisfazioni anche in navigazioni impegnative.


AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo due regali!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar e tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Neo 570c

Neo 570c, il fast cruiser (17 m) fuori dal coro

Ci sono progetti nuovi e ci sono progetti innovativi. Come anche ci sono tutti quei progetti che stanno un po’ a metà, galleggiando nel mezzo, sfiorando l’uno o l’altro limite. E poi c’è il nuovo Neo 570c, che gioca in

Torna su