developed and seo specialist Franco Danese

Una Youngtimer è per sempre: tre barche da intenditori

NAVIGARE SICURI – Come scegliere il giubbotto autogonfiabile giusto
18 gennaio 2022
Le vacanze in barca prenotale subito, risparmi e hai molta più scelta
18 gennaio 2022

C’è una fascia di mercato di barche usate che è molto richiesta: hanno più di 10 anni, tra i 15 e i 30, un prezzo competitivo sul mercato dell’usato e si trovano ancora in buone condizioni. Noi del Giornale della Vela le avevamo definite, ispirandoci al mondo dell’auto motive, come Youngtimer. Barche destinate a diventare “cult”, a lasciare il segno per un qualche motivo. Ve ne presentiamo tre in un viaggio che ci porterà dall’Italia al Nord Europa.

HALLBERG RASSY 342

Hallberg Rassy 342

Costruito dal 2005 al 2018 in ben 329 unità, l’Hallberg Rassy 342 (lungh. 10,32, largh. 3,42) può essere considerato una pietra miliare delle cosidette barche “Youngtimer”.

Ha lo stile inconfondibile di Hallberg, un tocco di sportività con un pozzetto più Mediterraneo rispetto ad altri modelli del cantiere, dove spicca la barra del timone il luogo della ruota.

Il resto lo fa il marchio Hallberg, con interni da sogno e marinità senza compromessi. La sua quaotazione dipende molto dall’anno di produzione, essendo stata in vendita per oltre un decennio la forbide di prezzo è ampia. Facile trovarlo con richieste anche oltre i 100.000 euro.

FINNGULF 37

Finngulf 37

Se cercate quelle classiche barche da crociera nordica, prodotta in Finlandia, che navighi bene a vela e che sia solida e ben costruita, il Finngulf 37 (lungh. 11,25, largh. 3,50 m) può fare al caso vostro. Barca dal design un po “retrò”, inizio produzione nel 1992, capace di coniugare interni artigianali con prestazioni degne di nota. Non semplice trovarla usata, ha quotazioni tra i 60 e i 70 mila euro.

CANARD 41

Canard 41

Progetto di Massimo Paperini per Canard Yachts, il Canard 41 (lungh. 12,50, largh. 3,80 m) è una di quella barche da definire come fuoriserie sportiva. Costruita in epossidica, è ottimizzata per le regate a rating, competitiva sia in IRC che in ORC nonostante sia un progetto dell’inizio 2000. Una barca che non è stata prodotta in grandi numeri, ma gli scafi che sono andati in acqua hanno sempre ben figurato nelle regate tra le boe o in offshore. All’interno c’è comunque spazio per organizzare la barca anche in crociera. Usata si trova tra i 90 e i 100 mila euro.

ABBONATI E SOSTIENICI, TI FACCIAMO DUE REGALI!

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo due regali!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi