developed and seo specialist Franco Danese

A 25 anni va a vivere in barca, la rimette a posto e parte alla scoperta del Mediterraneo

ritenuta del boma agecanonix
Come armare bene la ritenuta del boma (ed evitare tragedie)
3 dicembre 2021
Come facilitare l’ormeggio? Con il winch telescopico di Harken!
3 dicembre 2021

A 25 anni va a vivere in barca, la rimette a posto e parte alla scoperta del Mediterraneo, sulle orme di Ulisse. Questa è la bella storia di Marco Martinez che ha ricevuto il premio Garmin Beat Yesterday Awards 2021, consegnato ogni anno a progetti sportivi particolarmente meritevoli per aver concretizzato un loro sogno superando un proprio limite.

Ecco qual è stata la piccola impresa di Marco, pisano di origini napoletane, che gli ha permesso di ricevere il Garmin Beat Yesterday Awards 2021 dalle mani di Michele Cannoni del team di Luna Rossa.

Tutta colpa del nonno

Sin da piccolo ogni estate va per mare con il nonno che ha un piccolo vecchio gozzo a Procida. Il piccolo Marco Martinez si appassiona, vuole navigare e raggiungere Capri. Ma il nonno glielo proibisce: “troppo lontano” dice sapendo che il vecchio motore diesel del gozzo non reggerebbe.

Marco però ha preso il virus del mare e appena può fa la patente nautica. “Volevo semplicemente andare da Procida a Capri” racconta. Per caso decide, già che c’era, di prendere anche l’abilitazione per la vela. E qui la svolta, fa un corso a Caprera e prende il secondo virus, quello della passione per la vela.

Vado a vivere in barca

Così, quando arriva nel 2020 il lockdown decide di dare una svolta alla sua vita di studente che sta concludendo un dottorato in storia economica. Trova un vecchio Arpège (9 metri) del 1973 a Genova. E’ sano, ma in disarmo. Lo porta sul Lungarno di Pisa, città dove risiede e lo rimette in sesto. Anzi, fa di più. Ci va a vivere. “Con la levigatrice ho tolto decine di strati di antivegetativa, accumulati in cinquant’anni. Ho rimesso in sesto la barca che vivevo 24 ore al giorno. Piano piano ho capito qual era il mio obiettivo, navigare per il Mediterraneo sulle orme delle civiltà passate”.

Marco Martinez si è tramutato in un piccolo Ulisse. Complice la sua passione per la storia.

Alla scoperta del Mediterraneo

Nel 2021 è partito con il suo Arpege dall’ormeggio lungo la foce dell’Arno diretto a sud, proseguendo poi verso oriente e raggiungendo la Turchia. Un viaggio straordinario, che lo ha portato a capire quanto i confini geografici, così come li immaginiamo noi, siano dei limiti nel creare una solida comunità internazionale di marinai, che condivide linguaggi, passioni e tradizioni.

Da bordo dell’Arpege di Marco Martinez

Adesso Marco ci ha preso gusto e la sua avventura alla scoperta del Mediterraneo ha un nuovo obiettivo: esplorare le coste dell’Africa Mediterranea. Intanto, l’ha promesso, continua nell’opera di rinascita dell’Arpège. Anche questa barca ha una storia gloriosa e Marco la vuole far tornare così come uscì dal cantiere Dufour nel 1973. Lo merita.

Il mitico Arpège (foto d’archivio)


ABBONATI E SOSTIENICI, TI FACCIAMO DUE REGALI!

I giornalisti del Giornale della Vela, si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 49 euro e ti facciamo due regali!

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DEL GIORNALE DELLA VELA

Ogni giorno interviste, prove di barche, webinar. Tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Per rimanere aggiornato su tutte le news dal mondo della vela, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter del Giornale della Vela! E’ semplicissimo, basta inserire la tua mail qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di vela! E’ un servizio gratuito e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno!


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi